Dettagli Recensione

 
Il tempo migliore della nostra vita
 
Il tempo migliore della nostra vita 2015-04-27 17:23:51 silvia71
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    27 Aprile, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piccoli e grandi eventi

Finalmente un autore italiano sceglie di percorrere il sentiero della Storia.
L'ultimo libro di Scurati è un affondo meraviglioso tra le pieghe della storia del Novecento, attraverso ricostruzioni parallele di vite illustri e non.
Il passato prende forma attraverso i volti di Leone e Natalia Ginzburg, Cesare Pavese, Giulio Einaudi e tanti altri protagonisti dei primi decenni del secolo scorso.
Raccontare un periodo storico attraverso le vicende personali di uomini e donne, carica il testo di un'intensità assoluta e impareggiabile.
L'opera di Scurati si compone come un mosaico prezioso, in cui gli eventi socio-politici non rimangono sterili date da annotare e registrare nella memoria, ma si riflettono, lasciando il segno, nelle vite dei protagonisti citati, siano essi scrittori e giornalisti, uomini di cultura, famiglie benestanti, operai, braccianti, famiglie numerose con tante bocche da sfamare.
La ricostruzione bibliografica meticolosa operata dall'autore, permette al lettore di venire a conoscenza di scritti preziosi, stralci di lettere, riflessioni e pensieri che trasudano sentimenti, emozioni, struggimenti che nessun saggista o storico sarebbe in grado di riprodurre.
La linfa del passato scorre inarrestabile tra le pagine, inanellando immagini di speranza, di sopruso, di violenza, di morte, ma anche di coerenza, di forza, di fede in se stessi e nei propri ideali.

Difficile classificare questo testo; unica certezza non è un romanzo.
Imperdibile per chi volesse affrontare un viaggio nel passato italiano attraverso lo strumento del “ricordo”; il ricordo di uomini e donne il cui nome è stato immortalato dalla storia ma anche il ricordo dei tanti “anonimi”, nonni e nonne che c'erano mentre piovevano bombe, che c'erano mentre dilagava la furia delle persecuzioni razziali, che c'erano quando la fame era nera e la vita appesa ad un debolissimo filo.

Complimenti a Scurati per aver trovato un equilibrio narrativo che gli ha permesso di raccontare tante singole storie, alternando i protagonisti con armonia e riuscendo a tenere tutti i tasselli legati tra loro creando un effetto corale notevole.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
252
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

9 risultati - visualizzati 1 - 9
Ordina 
Mi sembra molto interessante, Silvia. Grazie per la segnalazione.
Ciao Silvia, avevo adocchiato questo titolo perciò il tuo parere mi è utilissimo; contenta che sia un'opera riuscita!
Sempre ottima la qualità dei tuoi interventi.
Silvia, il tuo bellissimo commento è molto convincente : ho preso nota.
Pare proprio cucito per te !
oramai chi mi conosce sa della mia predilezione per tutto ciò che parla di Storia.
Il mondo del "romanzo storico" non riesce ad ingranare la marcia nel nostro paese, capita più spesso di leggere ottima saggistica.
Spesso occorre fare attenzione anche agli scritti di memorie se dietro c'è lo zampino commerciale.
Il lavoro di Scurati sfugge alle classificazioni tradizionali, eppure l'ho apprezzato, per il valore del contenuto, per la fruibilità del testo adatto a tutti gli interessati, non solo agli addetti ai lavori, per la veracità delle parole e delle immagini.
grazie a tutti!
E poi Scurati scrive bene, vero? Oltre alla dimensione storica, si può apprezzare anche l'aspetto più letterario del narrare e dei soggetti (la coppia Leone-Natalia) dell'opera?
Davvero interessante, ciao :-)
difficile fare i conti con la storia..oltre a questo di cui parli c'è anche il "romanzo documentario" intitolato "Trieste" di Dasa Dnridc uscito da poco....bellissimo davvero.
In risposta ad un precedente commento
silvia71
29 Aprile, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
@ Bruno: concordo, scrive bene Scurati, avevo già avuto modo di apprezzarlo lo scorso anno!
@pirata.: grazie dell'info, mi era sfuggito
In risposta ad un precedente commento

06 Mag, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Scurati ha finalmente scritto un bel libro: intenso, intelligente, ben scritto. Qualche inceppo nella struttura duale (Ginzburg/famiglia Scurati), ma nel desolante panorama nostrano una felice eccezione.
9 risultati - visualizzati 1 - 9

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Cara pace
L'assemblea degli animali
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Divorzio di velluto
Le mogli hanno sempre ragione
Ellissi
Nonostante tutte
La meccanica del divano
Conservatorio di Santa Teresa
Beati gli inquieti
Padri
Quaderno proibito
Lei che non tocca mai terra
Il gioco delle passioni
Morsi
Il quinto evangelio