Dettagli Recensione

 
Il coraggio del pettirosso
 
Il coraggio del pettirosso 2015-07-27 12:34:13 C.U.B.
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
1.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    27 Luglio, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' bello cio' che piace

Parla del coraggio di un pettirosso il titolo, come vuole una leggenda che vede l'uccelletto opporsi ai vincoli territoriali impostigli dal falchetto. E nonostante l'ala ferita, il piccolo in sordina si alza in volo, si sposta un poco di piu' ogni giorno, finche' il suo coraggio lo porta piu' in altro di ogni altro uccello. 
In un viaggio a ritroso nel tempo, obbligato in un letto di Alessandria d'Egitto, Saverio ci accompagna in un percorso di memoria, di fantasia, di presente. 
Figlio di italiani esuli racconta della sua infanzia egiziana e del suo primo viaggio in Italia, alla ricerca delle origini. Il contesto val bene un affondo al passato, intessendo storia nella storia le vicende di un antenato morto sul rogo nelle persecuzioni ai Valdesi del Piemonte per mano dell'Inquisizione cattolica. 
Buona la penna e interessanti gli spunti del contenuto, se l'inizio e' accattivante e coniuga privo di stonature gli elementi di una buona riuscita, poi accumula pesantezza e si inzuppa di pagine piatte e noiose al punto che la lettura rallenta e allo stesso tempo arranca nei troppi argomenti, tanto da farmi dimenticare anche la fase inizale che ben prometteva.
Credo possa essere una discreta compagnia, a chi piace. Per quanto mi riguarda e' stata una buona idea per un centinaio o piu' di pagine, poi solo testardaggine e fatica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
240
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
ciao C.U.B. beh...buono a sapersi!!!
ciao buone letture
Mariangela
Bruno Elpis
28 Luglio, 2015
Ultimo aggiornamento:
28 Luglio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Cara C. (oramai ho un blocco emotivo a chiamarti Cub! ), di questo autore ho letto e commentato "il viaggiatore notturno", esprimendo un'opinione convergente con la tua (mutatis verbis). La' si parlava di un irundologo, uno studioso di rondini... ma dico io (e in fondo, almeno così io ti ho interpretata), come si può sprecare nell'intellettualismo uno spunto sano, naturale, elementare, immediato e poetico come un pettirosso o una rondine (purché questi uccellini se ne stiano ben lontani dai nostri gatti... soprattutto dai miei, che son selvatici nonostante le crocchette...)? :-)
Sai che anch'io talvolta insisto nell'arrivare fino in fondo a un libro? Per orgoglio, pregiudizio, amore per la cultura, curiosità, testardaggine. E talvolta vengo ripagato da un finale sorprendente e guizzante (un esempio? La peste di Camus). Ma quanto son prolisso, stanotte! :-)
silvia71
28 Luglio, 2015
Ultimo aggiornamento:
28 Luglio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Come Bruno anche io lessi "il viaggiatore notturno", faticosissimo ed ho pure evitato a suo temo di recensirlo....
leggendo il tuo commento cara Cub, mi viene da pensare che sia una particolarità di Maggiani, questo stile di scrittura ahimè complicata.
quanto a testardaggine ti capisco, io solitamente vado avanti ad oltranza perchè credo sia giusto arrivare all'ultimo rigo per giudicare e come dice Bruno, capita di trovare il libro che stupisce sul finale!
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
28 Luglio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Rigirosamente ben lontano dai nostri gatti, pure del mio che di selvatico non ha nulla . E' riuscito pure ad assassinare una meravigliosa libellula in camera mia, che nonostante i miei tempestivi tentativi di pronto soccorso ci ha drammaticamente lasciati ( dove l'avra' scovata lo Sa solo lui :-)
Gatti a parte, e' il classico lromanzo con cui mi gioco l'autore, primo e ultimo libro suo che leggo.
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
28 Luglio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Sai Silvia che ero tentata anche io di non scrivere il commento perche' mi venivano solo imprecazioni. Poi ho ritenuto di inserire un contrappeso alla bilancia, visto che c'era su Q solo un commento molto positivo ...
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Ali d'argento
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Io sono il castigo
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Eredità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primavera
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Ohio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La selva degli impiccati
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una lettera per Sara
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Come un respiro
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Predatori e prede
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri