Dettagli Recensione

 
Acciaio
 
Acciaio 2016-08-01 05:13:27 Bice
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Bice Opinione inserita da Bice    01 Agosto, 2016
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non vi dimenticherete più di Piombino

Anna e Francesca hanno 14 anni, sono intelligenti, vitali e con un futuro tutto da immaginare e progettare.
Ma quando vivi nei casermoni popolari di Piombino, corrosi dal sole cocente e dal degrado, in una realtà povera e ignorante, il futuro ha poco da offrirti.
La fabbrica dell’acciaio da lavoro e da vivere alle famiglie, gli uomini si consumano tra i vapori e le donne sfioriscono a casa, crescendo i figli e perdendo ogni beltà.
Le famiglie delle protagoniste, tra ignoranza e omertà, non sono diverse.
Li separa una rampa di scale, ma non si sono mai parlati. Troppo presi a consumarsi tra debiti, litigi e malattie. Solo loro due, Francesca e Anna, non possono vivere l’una senza l’altra.
Sono belle anzi, bellissime. Le più belle di tutti. Suscitano l’invidia nelle ragazze e desiderio nei ragazzi, ma a loro quasi non importa perché sono ancora troppo piccole per pensare a queste cose. Vogliono solo andare al mare, ballare nel bagno provandosi i trucchi e i vestiti “da grandi” e immaginarsi un domani a fare qualche lavoro importante, per non finire come le loro mamme, a lustrare il pavimento ogni santo giorno, e a preparare la cena per i loro uomini consumati.
Ma la realtà irrompe prepotente e tutto viene messo in discussione, anche l’amicizia.
Acciaio è uno spaccato della società odierna.
A farla da padrone è l’ignoranza con tutto ciò che ne consegue. La chiusura mentale, l’indifferenza, la falsità e cattiveria.
Un libro vero, potente, che ci spiega che possiamo essere a Piombino come a Milano o Siracusa, ma dove regna l’ignoranza non può esserci un futuro. L’ottusità farà marcire ogni ambizione e imputridirà desideri e aspettative.
Lode a questa bravissima autrice italiana che è riuscita a regalarci un’opera sincera, appassionante e quanto mai attuale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri