Dettagli Recensione

 
Le otto montagne
 
Le otto montagne 2017-12-29 17:34:59 Mian88
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    29 Dicembre, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il fascino della montagna

Il primo aspetto che colpisce de “Le otto montagne” di Paolo Cognetti sono le descrizioni. Descrizioni di luoghi, di sentieri, di vette, di ruderi, di laghi, di villaggi, che sono parte integrante dell’essere del protagonista quanto dello scrittore. Perché, infatti, questo amore sviscerato e ineguagliabile per la montagna, trascende dalla mera carta stampata e sopraggiunge con tutta la sua forza inarrestabile sul lettore che pagina dopo pagina rivive quei viottoli, quei calli, si sente vicino a Pietro, riassapora la sensazione della neve fresca sotto ai piedi, della mancanza di ossigeno ad alta quota, di quei paesaggi brulli, grigi e privi di vegetazione che insieme al padre si trovava innanzi al termine della traversata.
Eppure, dietro la facciata della natura si nasconde ben altro. Perché oltre a questo sentimento di affetto per il monte, lo scrittore ci parla di amicizia, del rapporto padre-figlio, della difficoltà di comunicazione, dell’infanzia, della crescita, del capire chi si è e che cosa si vuole. Tutto questo accade a Grana. E’ in questo paesino che il ragazzo riceve il testimone dal padre, è in questo paese che conosce Bruno, l’amico della vita. E’ da questa avventura che sarà determinata la scelta di cambiamento che influenzerà il suo futuro.
Un romanzo che è sempre sulla falsariga dell’autobiografia in quanto chi legge spesso è indotto a chiedersi se non stia apprendendo della storia di Paolo invece che quella di Pietro, un romanzo che talvolta rallenta rischiando di perdere di interesse e che eppure è magnetico tanto da risultare impossibile staccarsene.
Stilisticamente il linguaggio è fluente e non particolarmente erudito. Essendo focalizzato sulla valorizzazione degli ambienti, inoltre, non si sofferma in modo significativo nemmeno sui personaggi. Ad ogni modo, da leggere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
siti
29 Dicembre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
mmm...tiepido il giudizio...
Dopo tanti entusiastici commenti eccone uno che siti definisce tiepido e che io preferisco chiamare "controcorrente"; non l'ho ancora letto e non voglio farmi influenzare in positivo o in negativo, ma quando un romanzo che ha vinto lo Strega ottiene una pressochè totale unanimità di consensi le possibilità sono due: o è un capolavoro, o è un romanzo per tutte le stagioni e per lettori di bocca buona.
In risposta ad un precedente commento
Mian88
30 Dicembre, 2017
Ultimo aggiornamento:
30 Dicembre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Tiepidino tendente al freddo..
tanti cari auguri Laura, Buon 2018!
In risposta ad un precedente commento
Mian88
30 Dicembre, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Bella e giusta considerazione, Renzo. Mi ci sono avvicinata volontariamente a posteriori dalla vincita e dal clamore del successo di pubblicazione, non mi aspettavo molto ma ero curiosa. Che dire, belle le descrizioni, buoni gli intenti ma fine. Ho addirittura avuto qualche problema a digerire il protagonista, personaggio comune, non particolarmente valorizzato è legato agli stereotipi quotidiani. Non continuo per non influenzarti, non voglio rischiare di rovinarti la lettura quando magari il libro per te potrebbe/potrà essere un capolavoro. :-)
Tanti auguri, Buon 2018!
Interessante la tua analisi, Maria.
Belle descrizioni, dunque. E' già qualcosa.
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Basta un caffè per essere felici
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri