Dettagli Recensione

 
Cuori arcani
 
Cuori arcani 2020-12-09 18:16:59 ornella donna
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    09 Dicembre, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mistero e tarocchi

Melissa Panarello diventa famosa a soli diciassette anni con il romanzo Cento colpi di spazzola prima di dormire, ora torna in libreria con uno young adult dal titolo accattivante Cuori arcani. Un bel romanzo, sentimentale e molto emozionante. Adatto anche ad un pubblico adulto, è particolarmente indicato a chi ama il mondo occulto, il fascino dei tarocchi, la sua simbologia e il suo significato nascosto.
Racconta la storia di Greta, che alla morte della nonna rimane sola. Costretta a lasciare il luogo amato, Catania, per trasferirsi in una casa famiglia, dove c’è:
“Makeda è stata messa su un barcone appena nata, sua madre è stata trattenuta con la forza in Africa mente l’imbarcazione partiva con la bambina a bordo. Quando è arriva qui non le erano ancora spuntati i denti. Martino invece è figlio di una cugina di mia madre, sono poverissimi e non hanno la possibilità di crescerlo, almeno non per il momento, hanno altri due figli. Mia madre si è offerta di tenerlo. Paolo è quello messo peggio: i suoi genitori sono vivi, ma non lo vogliono.”
Lì a sorvegliare, sornione, c’è l’Etna:
“L’Etna baciata dal sole, la neve che si tingeva di rosa come un batuffolo imbevuto nel vino dolce, una visione che mi scaldava e mi ricongiungeva con le parti più tenere di me stessa. “
In casa famiglia Greta sembra imbattersi in uno strano ragazzo, Arturo:
“Era bellissimo e io avevo paura della sua bellezza, dei suoi strani occhi che adesso non erano più neri, ma grigi, profondi come pozzi.”,
che però vede solo lei. Chi è in realtà questo ragazzo misterioso? Come se non fosse sufficiente inizia ad apprendere alcune verità misteriose che riguardano la nonna, come il suo amore per i tarocchi e quella strana lettera in cui si diceva:
“Questo devi sapere. Primo: non c’è futuro senza presente e non c’è presente senza passato. Secondo: la prima risposta è sempre quella giusta. Terzo: non sempre quello che serve è quello che vuoi.”
In questo modo sapere chi era stata sua nonna diventerà, per Greta, determinante. Solo così inizierà un percorso faticoso per crescere e diventare finalmente se stessa, e il suo stare al mondo. Ma ci riuscirà?
Un libro intenso, giovanile, che gode di un certo fascino, ma soprattutto misterioso e magico. Scritto con una prosa fresca, pulita, che conquista; narra , con perizia e metodo, una bella storia, ricca di pathos e sentimento. Affinchè attraverso la magia e il mistero si possa giungere ad un traguardo di liberazione e di crescita determinante per chi lo compie. Una lettura leggera, ma divertente. Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri