Dettagli Recensione

 
Corpus Christine
 
Corpus Christine 2010-12-13 16:02:36 gio gio 2
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
gio gio 2 Opinione inserita da gio gio 2    13 Dicembre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

tra amore e odio...

Un uomo è prigioniero della moglie, vive segregato nel suo appartamento parigino in seguito ad incidente che lo costringe a vivere in posizione orizzontale.
La moglie,bulimica, gli impedisce di vivere,di mangiare,di uscire di casa e dal suo letto.
Un monologo dove l'uomo ancora DOMINATO dall'amore per la moglie, Christine, è immerso in una sorta di delirio che passa dall'odio all'amore,al desiderio che,nonostante tutto,riesce ancora a provare per quella donna che si sta ormai trasformando in un pachiderma e in essere moralmente MOSTRUOSO.
Le descrizioni della sua sopravvivenza come prigioniero,i trucchi che escogita per procurarsi il cibo, narrati in modo minuzioso, rendono il romanzo ESTREMO nella sua complessità di sentimenti che,pur essendo contorti,rappresentano una triste realtà di alcuni aspetti dell'amore quando finisce,quando uno dei due non è piu' amato,il dominato che diviene persino vittima dei mali del suo DOMATORE: il protagonista si rispecchia nel continuo ingrassare bulimico della moglie,annega nel CORPO DI CHRISTINE, in questo modo esprime il suo incessante amore trasformando,cosi, le due esistenze,ancor piu' al limite della follia.
E un odio che sembra poter nascere solo dall'amore anche se,con l'amore,ormai non ha piu' nulla a che vedere.
Un romanzo d'esordio dallo stile decisamente FEROCE persino pervesro nella sua "delirante lucidità",un'analisi spietata dei sentimenti che in parte svela le "meschinità" nascoste nelle relazioni sentimentali,una danza in bilico tra le finzioni che mettono in scena le menti dei personaggi e la trasparenza dei corpi che non rivelano altro se non ciò che realmente sono.

"Siete nel mio mondo e non mi conoscete.
Siete nel mio mondo e vi siete persi Christine.
Emeriti imbecilli.Vi sieti persi il meglio."

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
41
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Essere lupo
Certi sconfinamenti
Una buona madre
Se vado via
Ultima chiamata per Charlie Barnes
Finché non aprirai quel libro
Piccole cose da nulla
La stella del mattino
Bournville
Due settimane in settembre
La fornace
Il libro delle luci
Il peso
Notte di battaglia
La vita prima dell'uomo
Le strane storie di Fukiage