Dettagli Recensione

 
Facciamo finta che non sia successo niente
 
Facciamo finta che non sia successo niente 2012-04-10 06:40:57 GLICINE
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    10 Aprile, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

ISTANTANEE DI VITA FAMILIARE

Primo romanzo dell'autrice e primo successo a mio parere.. E' un libro che non parla di eroi o carnefici,che non argomenta situazioni del tutto inverosimili, ma parla della vita così come può essere quella di ognuno di noi; parla della nascita e crescita di una coppia Annebelle e Grant che diventano famiglia, genitori e nonni.
Sarebbe semplicistico catalogarlo come racconto scontato e banale, non lo è affatto. La storia si intreccia in modo scorrevole e ricco alternando passaggi sulla vita passata e sul presente dei protagonisti giunti a 26 anni di matrimonio.
Annabelle e Grant si conoscono ad una festa, sono due personalità totalmente opposte: lei giovanissima, spigliata, creativa (lavorerà come illustratrice di favole per bambini),lui il classico bravo ragazzo studiosissimo, un pò goffo,affidabile serio, pacato e gentile che non trasgredisce mai le regole ( futuro professore universitario).
I primi anni della loro vita coniugale li passano a New York coabitando con il collega nonchè datore di lavoro di Grant ,lo storico dei movimenti sindacali Jeremiah, anch'egli sposato con Carly (ballerina ache sta cercando di tornare a lavorare) padre di due gemelli di due anni.
La storia alterna capitoli che parlano del passato a capitoli che trattano il presente della coppia in modo armonioso, non caotico... Mi piace molto la protagonista Annabelle come si descrive , come analizza la sua vita , le sue sensazioni, i suoi desideri, i suoi errori, mi è piaciuto seguire la sua crescita nell'ambito della storia;
nonostante l'ombra del tradimento abbia segnato la sua vita coniugale....
Non racconto altro! Libro senz'altro da leggere, lascia un pizzico di nostalgia abbandonare la famiglia McKay, rimane la curiosità di sapere le vicende future dei personaggi, e questa è la cosa migliore che un buon libro possa suscitare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa