Dettagli Recensione

 
Battle Royale
 
Battle Royale 2013-01-02 21:50:43 genesis97
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
genesis97 Opinione inserita da genesis97    02 Gennaio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Battle Royale

Questo libro è stupendo. Lo ammetto, forse questa frase non è molto adatta per iniziare una recensione, però non posso fare altrimenti. Se di media infatti scrivo una breve presentazione del libro con uno schema generale della trama, in questo caso mi è impossibile. Questo perché sicuramente se seguissi il "metodo tradizionale", finirei per annoiare. Non perché la storia sia noiosa, tutt'altro, ma perché mi dilungherei troppo e magari finirei per "spoilerare" diverse cose. Mi limiterò quindi solo a dire le mie impressioni sull'opera.
So che diverse persone non condivideranno la mia opinione, chi per un motivo chi per un altro, anche se probabilmente la maggior parte per la violenza quasi eccessiva che troviamo nelle pagine. Se infatti devo trovare un difetto è questo: la violenza. Certo per me non è stato così. Non che rimanessi impassibile leggendo le accurate descrizioni delle morti degli studenti protagonisti. Ritengo però che l'autore abbia usato la violenza (o forse è meglio dire la crudezza) per spingere a riflettere ancora di più. Uno dei punti dei forza del libro è infatti il suo saper far riflettere. L'autore infatti scrive nelle pagine dei pregi e dei difetti dell'uomo, ma ancor di più sottolinea l'orrore che si prova nel vivere in un regime totalitario (la Repubblica della Grande Asia, nazione dove si svolgono le vicende, si trova infatti in questa situazione). Vorrei proprio sapere chi riesce a rimanere passivo di fronte a queste tematiche...
gli altri pregi del libro si possono riassumere in due punti: il coinvolgimento e le emozioni che suscita.
Del primo che dire? Ogni personaggio, anche i secondari, viene descritto accuratamente e in modo differente dagli altri. Si arriva quindi ad immedesimarsi in questi ragazzi o perlomeno a provare simpatia per loro, domandandosi allo stesso tempo cosa si sarebbe fatto al loro posto.
Riguardo alle emozioni che suscita, devo dire, che sono veramente pochi i libri che nonostante la tensione delle vicende riescono a far rattristire o sorridere.
Libro quindi straconsigliato a meno che non odiate profondamente la crudezza nelle storie

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri