Dettagli Recensione

 
La luce sugli oceani
 
La luce sugli oceani 2014-06-01 12:34:55 Pia Sgarbossa
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pia Sgarbossa Opinione inserita da Pia Sgarbossa    01 Giugno, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'AMORE USURPATO.

AMORE CONTRO AMORE : tre parole per sintetizzare questo meraviglioso libro che si conquista il primo posto nel mio cuore, tra tutti quelli letti finora.
L'inizio sembra una favola dalla trama idilliaca e romantica. Un grande amore e la vita in un faro che non isola , ma favorisce una solitudine paradisiaca.
Tom e Isabel i due protagonisti.
Ben presto purtroppo la vita riserba loro prove difficili e Isabel che ha un istinto materno vivo e acceso, in cui facilmente mi ritrovo, subisce la peggiore delle sorti: muoiono si seguito i tre figli che sperava di dare alla luce.
Ecco che il giungere di una bambina di pochi mesi in una barca, finalmente le permette di poter offrire tutto l'amore che può dare una mamma, che ama esserlo.
Mentre lei è tutta presa da questa sua nuova mansione, in Tom si innesta il tarlo del dubbio...lui che ha vissuto la guerra, che ha dovuto uccidere, che sa cos' è la sofferenza, perchè l'ha vissuta in prima persona, che ama ... forse nel vero senso della parola ...
Tom ama tantissimo Isabel e ha una consapevolezza che è da pochi: sa che ogni persona ha un limite di sopportazione al dolore, oltre al quale nulla si può.
E proprio quando credevo di trovarmi senza alcun problema dalla parte di Isabel, condividendo prima la sua sofferenza e poi la sua gioia, ecco che la trama del libro mi riserva una sorpresa inaspettata.
Mi trovo a questo punto dilaniata tra due amori di pari intensità; si tratta di due amori di madre: quella naturale e quella acquisita.
Devo essere sincera , mi sono sentita impotente nel saper fare una scelta.
Ed è stato questo il momento che ho iniziato a simpatizzare e a capire meglio la figura di Tom, che inizialmente ho faticato a comprendere: la sua saggezza, la sua capacità di comprensione, il suo livello elevato di capacità di rispetto per l'essere umano.
Che libro ragazzi!!!
Che belle riflessioni!!!
Quante volte può capitare di essere fortunati a scapito di qualcun altro...se penso a quando ho provato questa sensazione all'inizio delle mie supplenze scolastiche , quando mi ritrovavo da una parte a gioire per la supplenza ottenuta, dall'altra ad essere dispiaciuta per quello che era successo all'isegnante titolare che per esempio, a causa di un incidente o di una malattia, aveva dovuto assentarsi...solo in caso di una maternità il problema non sussiteva.
...A quanti lavori sussistino grazie a dolori altrui: insegnanti di sostegno...poliziotti...avvocati...medici....e tanti tanti altri...
Quante volte si è felici di incontrare una persona e pensi che ti sia stata mandata dall'alto , per poi invece renderti conto che semplicemente era la prima persona che hai incontrato dopo essere approdata , arrivando da un periodo di vita turbolente.
Quante volte si assiste a modalità di reazione diverse di fronte alle avversità della vita, rendendosi conto che ogni persona ha il proprio limite di sopportazione e di come questa connotazione inviti a molta cautela nel giungere a giudizi affrettati...
Quante volte pensi che la vita ti abbia provato già abbastanza e poi di colpo ti tira un altro scherzo come un baro maligno...
Qunate volte pensi di capire nel profondo una persona e di parteggiare persino per lei, fino a quando non ti capita di sentire l'altra versione per capire che c'è un'angolatura che non avevi considerato e percepisci sfumature che non avevi previsto e considerato.
Quante volte ci è in grado di essere un faro per gli altri ma non si è capaci di illuminare lo spazio più vicino intorno a noi.
Tra mille pensieri ho terminato la lettura e con una grande consapevolezza:
"In circostanze diverse un amore così sarebbe stato ricambiato per tutta la vita".
Una vita che da' e toglie...che illumina e rabbuia...che ti fa salire e poi scendere...Una vita che porta gioia e che forse proprio grazie al dolore ti fa comprendere l'importannza della gioia vissuta...
La conclusione della narrazione , in parte a mio avviso, fa capire la scelta dell'autore, che ripaga in qualche modo la figura che credo sia stata sicuramente in qualche modo la sua preferita .
Un libro da leggere...assolutamente... !
Pia

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi sa quanto sia indelicato giudicare gli altri; a chi ha un istinto materno potente, innato e acceso.
Trovi utile questa opinione? 
260
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

12 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Bel commento Pia e belle riflessioni, tutte, tutti i sentimenti anche contrastanti, le "sorprese" positive o negative che siano, fanno parte dell'immenso "gioco" della vita......
Riflessione profonda....brava Pia :)
bel commento, Pia!
Grazie Marcella e Anna Maria. Francesca ... che belle le tue parole...esprimono tanta saggezza. Grazie di cuore, Pia.
Recensione che esprime tutta la tua personalità "delicata".
Complimenti Pia come al solito.
Grazie Gianfranco...
Pia
Costruire la propria felicità sull'infelicità altrui, soprattutto se si tratta di figli, è terribile. Non so se un libro del genere riuscirei a leggerlo, ma la tua recensione e le tue riflessioni mi hanno colpita molto.
Brava Pia, ti abbraccio
Cosa sono i dubbi, i dilemmi se non il cardine della vita dell'uomo moderno, con tutto quello che ne consegue.
Ottima ed esaustiva recensione Pia, già inserito nella lista dei desideri!
Non temere Raffaella...anzi ti consiglio di leggerlo. Ti porta a delle riflessioni che ogni tanto sta bene fare...ne sono convinta.
Marco, grazie !!! tu mi coccoli troppo con le tue parole bellissime !!!
Pia

05 Giugno, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Bellissima recensione e bella la tua riflessione finale , molto attuale in questi tempi in cui tutti ci poniamo tante domande sul domani, i figli , la compagna /compagno , gli amici ....
12 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri