Dettagli Recensione

 
Il linguaggio segreto dei fiori
 
Il linguaggio segreto dei fiori 2015-04-17 08:12:00 Sordelli
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Sordelli Opinione inserita da Sordelli    17 Aprile, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Delicato

Victoria ha attraversato un'infanzia ed un'adolescenza complicate, prima tra una famiglia adottiva ed un'altra, per poi finire in istituto. Ora, al raggiungimento della maggiore età, Victoria è libera di gestire la sua vita come meglio crede, libera dalle regole dell'istituto e da qualunque legame ad esso connesso.
Ma cosa significa la libertà per una ragazza chiusa, introversa, dall'indole un po' violenta e, di contro, estremamente sensibile e con un amore incondizionato per i fiori ed il loro linguaggio?
Superate, annaspando, le prime difficoltà, Victoria trova un lavoro appagante e che le concede un briciolo di indipendenza economica. Alla sua vita si affacciano anche i sentimenti...riuscirà a non affogare nella mareggiata?

Ho trovato questo romanzo esattamente come un fiore: bellissimo e delicato, incantevole e fragile.
Victoria è una ragazza orfana che nella sua vita è stata molte volte tradita dall'affetto provato e dalle speranze mal riposte; il suo caratteraccio (misto a punte di egoismo) le ha permesso di sopravvivere e arrangiarsi, ma alla fine è anche ciò che l'ha rinchiusa in istituto fino alla maggiore età. Questa giovane donna è un soggetto che ho trovato meraviglioso e che incarna perfettamente il percorso di crescita di un essere umano; tutto il libro, in verità, mi ha ricordato il percorso di crescita di una persona, le difficoltà che deve fronteggiare, l'annaspare di fronte a problemi più grandi dell'età che si ha. É un percorso comune a molti ed è per questo motivo che credo che moltissime persone apprezzerebbero questo romanzo.
Inoltre è ben scritto, la lettura è scorrevole anche grazie ad uno stile semplice, senza fronzoli. Durante la lettura si incontrano spesso i nomi originali dei fiori: ciò non disturba nemmeno il lettore che non possiede alcuna nozione in questo campo, anzi, penso che sia fonte di spunto per invogliare le persone ad approfondire argomenti di cui non si era a conoscenza.
Pur non essendo il mio genere, tempo fa decisi di prendere questo romanzo perchè incuriosita: sapevo che i fiori avessero un significato, per cui pensai che il romanzo potesse essere originale e gradevole, se ben sviluppato; di fatto, la Diffenbaugh è andato oltre ogni mia più rosea aspettativa! Il linguaggio dei fiori fa solo da sfondo ad una vicenda emozionante, che entra fin nel cuore del lettore e lì lascia un suo piccolo segno.
Ho apprezzato moltissimo l'alternarsi di capitoli "in tempo reale" a quelli in flashback, in cui viene raccontata una parentesi importante dell'infanzia di Victoria.
Non posso che consigliare la lettura di questo romanzo a chiunque abbia voglia di tuffarsi anima e corpo in un'avventura emotivamente coinvolgente, una storia bellissima e non priva di difficoltà; un romanzo che è poi una grande metafora (e nemmeno troppo) di quella storia che tutti ci accingiamo a leggere e che comunemente chiamiamo VITA.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Una buona madre
Finché non aprirai quel libro
Bournville
Due settimane in settembre
La fornace
Il libro delle luci
Il peso
Notte di battaglia
La vita prima dell'uomo
Le strane storie di Fukiage
Mao II
Sipario, l'ultima avventura di Poirot
Il sale dell'oblio
La casa dell'oppio
Un circolo vizioso
Un'altra donna