Dettagli Recensione

 
Storia di un corpo
 
Storia di un corpo 2015-09-13 18:17:35 Giordana
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Giordana Opinione inserita da Giordana    13 Settembre, 2015
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Viversi

L'evoluzione di un vivente, lo stupore della crescita; l'inevitabile percezione della decadenza, degli anni che passano; la novità delle sensazioni che penetrano nella carne, che strisciano addosso, soffermandosi sulle fragilità, sui ricordi, sulla coscienza. Pennac racconta tutto questo in un diario. Tenuto dal dodicesimo all'ottantottesimo e ultimo anno, "non è un resoconto giorno per giorno, semmai sorpresa per sorpresa, scandito da lunghi silenzi in quei momenti della vita in cui il nostro corpo si fa dimenticare".
La vita, semplicemente. L'esperienza della vita addosso, quella vita tanto attesa dal basso di un corpo di dodici anni che si guarda allo specchio e decide di crescere; ma, soprattutto, di vedersi crescere, di combattere la paura di esistere a dispetto di una madre per la quale rappresenta nient'altro che il "fantasma" di un uomo.
E' un corpo che alla fine si lascia abbandonare, lasciando i suoi spettatori in balia di emozioni contrastanti di fronte alla mancanza di un finale. Non esiste un finale perché le stesse energie necessarie per la sua stesura vengono a mancare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Salve.
Una bella presentazione del libro di un autore che ho volutamente trascurato dopo aver letto il suo testo in cui dava consigli sulla modalità di lettura, testo che ho trovato supponente , dii scarso interesse e piuttosto irritante.
Matelda
14 Settembre, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Davvero una recensione interessante e acuta : bella poi l'intuizione del non finale, Giordana. Però mi sembra un Pennac minore .
In risposta ad un precedente commento
Giordana
14 Settembre, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
In che senso "Un Pennac minore", se posso chiedere?
In risposta ad un precedente commento
Giordana
14 Settembre, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Pennac è anche professore; credo che, in quanto tale, abbia cercato di parlare della lettura in modo da avvicinare a essa anche i giovani. Comunque, parlando proprio di "Come un romanzo", è ovvio che ci siano molti pareri contrastanti, in fin dei conti si tratta solo di un'idea personale e soggettiva di lettura.
Ti ringrazio.
In risposta ad un precedente commento
Matelda
14 Mag, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
E' difficile risponderti , è una sensazione a pelle, se così può dirsi, rispetto al mio entusiasmo per Diario di scuola . .. Buona notte carissima
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri