Dettagli Recensione

 
Gli umani
 
Gli umani 2015-11-01 15:08:25 Erica Gatti
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Erica Gatti Opinione inserita da Erica Gatti    01 Novembre, 2015
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cosa significa essere umani

Gli Umani di Matt Haig è un libro che si divora, semplicemente. Sarà per lo stile molto scorrevole dell'autore, sarà per la fluidità della narrazione e per la curiosità che suscita dentro il lettore, ma è inevitabile arrivare alla fine ancora prima di esserti accorto di aver iniziato il libro. O almeno così mi è parso.
Il protagonista è un alieno, mandato sulla terra per uccidere e sostituire il professor Martin, importante matematico che ha appena risolto uno dei problemi più importanti nella storia dei numeri: l'ipotesi di Riemann sulla distribuzione dei numeri primi. L'importante scoperta sconvolgerebbe il mondo umano, per questo è importante che il professore scompaia e chiunque sia a conoscenza della risoluzione della formula con lui.
La bellezza di questo libro è conoscere insieme all'alieno il mondo umano: diamo per scontato migliaia di cose, giorno dopo giorno, mentre vedere con un occhio esterno le migliaia di contraddizioni che ci definiscono risulta a dir poco sorprendente. Segnalo una delle frasi più azzeccate del libro:

« Di lì a poco mi sarei reso conto che ero finito su un pianeta di cose avvolte dentro cose. Alimenti dentro i loro incarti. Corpi dentro i vestiti. Disprezzo dentro i sorrisi. Tutto era nascosto ».

Matt Haig riesce con sarcasmo e ironia a farci entrare non in un mondo fantasioso e immaginario, ma nella vita di tutti i nostri giorni: studia con un'ironia sottile e pungente la razza umana ed è inevitabile sorridere quando ci porta a far vedere come siamo completamente governati dai nostri sentimenti, dalle nostre evidenti incoerenze, dal nostro apparire, dalla nostra quotidiana vita di cui diamo tutto per scontato.
E allora, scoprendoci, diventa istintivo per l'alieno diventare sempre più umano e per noi voler essere umani quanto lui: ci fa riscoprire la bellezza di ogni nostro movimento e sentimento.
La trama è molto semplice e nel complesso non ha grandi svolte sorprendenti; il punto forte del romanzo è sicuramente lo stile che riesce a prenderti e a voler continuare la lettura.

Mi è piaciuto moltissimo proprio perché sono riuscita a entrare in un mondo umano che a stento riuscivo a credere f'osse davvero quello di tutti i giorni.
Insomma, lo si può definire con una sola parola: arguto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Nick Hornby; a chi semplicemente vuole vedere gli esseri umani da un occhio esterno e ironico.
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stelle minori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il cuoco dell'Alcyon
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Tutto sarà perfetto
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bugie e altri racconti morali
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ninfa dormiente
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La scuola
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al Tayar
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Delitti senza castigo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Persone normali
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Nel silenzio delle nostre parole
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
L'estate dell'innocenza
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri