Dettagli Recensione

 
La porta
 
La porta 2018-04-11 04:33:18 siti
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
siti Opinione inserita da siti    11 Aprile, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LA BRECCIA

Ci sono alcuni libri che hanno la capacità di toccare, sfiorandole appena, alcune corde dell’animo e di farle vibrare in modo quasi impercettibile, eppure il moto che provocano ha un effetto profondo che acquistando vigore imprime un indelebile ricordo. Sono i libri che emozionano; questo è uno di essi. Da tempo non mi capitava di piangere in seguito ad una lettura ed è stato un pianto liberatorio e necessario tale la tensione che pagina dopo pagina si era accumulata.

È una storia di reciproca e faticosa accettazione di due donne: una scrittrice e una donna tuttofare che anima un quartiere di Pest, essendone il punto di riferimento per molti dei suoi abitanti, e che ora diventa l’aiuto domestico anche della prima. I loro mondi sono opposti, non tanto per collocazione sociale, quanto soprattutto per predisposizione d’animo, per capacità di donarsi agli altri e per la qualità delle relazioni che riescono a intessere nella loro quotidianità. A prima vista parrebbe che la scrittrice sia colei che riesce meglio a stare al mondo, progressivamente il lettore ne conoscerà le più intime debolezze intrise di egoismo, quello che ti difende dai dolori, mentre Emerenc è abilmente strutturata come un personaggio scorbutico, ricco di fisime, impenetrabile e a tratti insopportabile. Di lei, aperta al mondo ma con un’abitazione inaccessibile a tutti, ne tiene sempre chiusa la porta, si sveleranno nel corso della narrazione gli insondabili misteri dell’animo di cui la casa è simbolo e metafora.

La casa, inaccessibile anche ai parenti, è il fulcro della sua intimità e della sua essenza, aprirla significherebbe accettare di darsi completamente agli altri: non sempre è utile e proficuo farlo, altre volte risulta dannoso per se stessi e per esperienza si preferisce gestire le relazioni in modo meno convenzionale. Emerenc sa ciò che è bene per lei, quello che ignora è però che nessuno sfugge alle relazioni sociali e alle loro maglie e che dentro di esse, seppur molto intricate, si può trovare chi davvero capisce la tua essenza facendone sostanza oltre le apparenze.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Felice, Laura, che questo libro sia piaciuto anche a te!
Condivido pienamente la tua bella recensione! :)
Complimenti Laura, una recensione davvero sentita e coinvolgente!
Un caro saluto,
Chiara
Grazie ragazze!
Segno subito questo titolo. Grazie per la segnalazione e per la bella recensione.
In risposta ad un precedente commento
siti
12 Aprile, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a te Enrico per aver letto la mia opinione, te lo garantisco come un ottimo libro.
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Nero come la notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caldo in inverno
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Ah l'amore l'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ragazza nuova
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'angelo di Monaco
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Universum. Cronache dei pianeti ribelli
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle voci
Valutazione Utenti
 
3.4 (4)
Nozze. Per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri