Dettagli Recensione

 
La strada
 
La strada 2019-09-20 12:27:17 DanySanny
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
DanySanny Opinione inserita da DanySanny    20 Settembre, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dio è un bambino

Avanzano. Due coaguli di cenere e ossa, due scheletri consunti, scalcinati, esangui. Avanzano. Più magri a ogni passo. È la fame, è il freddo, è la paura. I giorni senza sole, ectoplasma evanescente dietro una cortina di fumo sempiterno. Grigio, gelido, polverizzato. Le notti cieche sotto la pioggia nera, terra sfarinata in vento e vento che si è fatto acqua, tuono, tempesta. Crepata la vita lungo i solchi bruciati del suolo, vuoto d’uccelli il cielo, muto di canti. Smaltati, indifferenti gli dei. Una distesa senza confini, un oceano nero battuto da ronde e cannibali, donne schiavizzate a uso e consumo, ragazzini di scorta per la frustrazione, uomini legati, tagliati, cauterizzati per sopravvivere alla fame. Vecchi orbi, fulminati, bambini che non conoscono i colori, persi, dispersi, abbandonati. Un padre e un figlio, sotto un telo di plastica, a leccare l’ultima stilla di una lattina. Non tagliarti attento. Un carrello, due coperte, una pistola. Per uccidere gli altri, per far finire se stessi. Il padre e il figlio, una bestemmia e una preghiera. Il silenzio che non conosce sorriso. Basta il dolore a far ammalare un uomo, basta la fame a farlo diventare una bestia, cinica, senza scampo. Brina anche l’inferno, scortica i piedi, due scarpe distrutte. Avanzano, verso sud, verso il mare. Verso la vita, in piedi per grazia e misericordia. Una lingua di fuoco sopra i profeti. Un bambino che suona il flauto alla fine del mondo. In lui la speranza, verbo di Dio. In lui la luce di questo mondo in estinzione. Nato postumo, prima e dopo della grandine caustica che ha bruciato i campi, le case, gli uomini, la pietà. Una coperta stesa sopra un cadavere. Il bambino conosce il sacro. Il bambino è il sacro.

Cormac McCarthy costruisce un romanzo lacerante, scuoia e ricuce, lembi di pelle e squarci di scene pronte a spegnersi come un cerino. Li segue, li bracca, li accompagna, la camera stretta, ossessiva, esasperante. Due esseri infinitesimi nell’universo enorme e famelico, una ginestra nel cuore di lava, un abbraccio nella tempesta di nero. E lo fa con una lingua di inaudita forza, fatta di un lessico stretto, che rimbalza nel labirinto claustrofobico delle azioni e si fa grido solitario, gemito inarticolato, canto sospeso sul vuoto. Non è la speranza di un futuro a tenerli in vita, ma una fede tutta immanente, uno spillo inespanso negli occhi del bambino. Il coraggio più grande è alzarsi ogni mattina, portare un bambino in un posto impossibile, proteggerlo, salvarlo, farlo crescere in fretta. Resistere, anche se sputi sangue. Resistere, anche se la pelle è una sagoma d’ossa. Resistere, anche se si è diventati cinici, egoisti. Eppure solo il bambino sa, lui che ha visto l’orrore ma è ancora intatto dal male, che tra uccidere e morire c’è una scelta più dura. Vivere.

Libro meraviglioso. Non c’è da dire altro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

14 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Un grazie a @Giulio per avermi convinto, alla fine.
Bellissimo commento Daniele! È già da un po' che ho in lista questo romanzo, prima o poi arriverà anche il suo momento.
In risposta ad un precedente commento
DanySanny
20 Settembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Chiara! Io lo avevo in libreria da tanto ma non mi ero mai deciso, non so perché. Ne vale davvero la pena, anche se è un romanzo durissimo.
siti
20 Settembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Bel commento, anche io non l'ho letto, al momento ho altri interessi ma quel "meraviglioso" non mi lascia indifferente!
Daniele, comprendo il tuo entusiasmo. E' un libro che ho apprezzato ma che non ho amato. Càpita , a volte. Le varie digressioni nella struttura del romanzo non fanno per me. Anche la scrittura di Cormac evidentemente non è molto nelle mie corde. Ma alcuni dialoghi padre-bambino mi son parsi di commovente delicatezza e il finale , un po' emblematico, è assai riuscito.
In risposta ad un precedente commento
DanySanny
21 Settembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Emilio, certo ciecherei una componente di gusto personale di cui non possiamo fare a meno. Questo è proprio nelle mie corde, ma come noti anche tu, è apprezzato anche da chi non lo ha amato. Sono d'accordo sulla tenerezza di certi dialoghi, sembra davvero che un abbraccio li salvi dalla fine del mondo.
In risposta ad un precedente commento
DanySanny
21 Settembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Se ti capita, prima o poi, vista anche la creativa brevità!
In risposta ad un precedente commento
kafka62
22 Settembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a te, Daniele. La tua recensione sembra poesia. Chapeau!
lapis
22 Settembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho sempre pensato non fosse un testo nelle mie corde, ma una recensione scritta così invoglierebbe chiunque!
Bellissima. Non c’è da dire altro :)
In risposta ad un precedente commento
DanySanny
23 Settembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Giulio e Manuela! Ho provato a rendere, per quando vagamente, lo stile del libro. Mi fa piacere vi sia piaciuta!
14 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Il male che gli uomini fanno
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Una buona madre
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La maschera di marmo
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Una buona madre
Finché non aprirai quel libro
Bournville
Due settimane in settembre
La fornace
Il libro delle luci
Il peso
Notte di battaglia
La vita prima dell'uomo
Le strane storie di Fukiage
Mao II
Sipario, l'ultima avventura di Poirot
Il sale dell'oblio
La casa dell'oppio
Un circolo vizioso
Un'altra donna