Dettagli Recensione

 
Il signor Cardinaud
 
Il signor Cardinaud 2020-02-26 09:17:34 Mario Inisi
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    26 Febbraio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La via crucis del marito tradito

Il signor Cardinaud è un libro interessante come argomento e come punto di vista. Un marito abbandonato dalla moglie con due bambini piccoli decide di rintracciarla e di riportarla a casa. La donna tra l’altro sparisce senza un biglietto di spiegazione con i soldi del mutuo, lasciandolo nei guai con il pagamento, con l’organizzazione della casa e costringendolo a chiedere notizie in giro facendoci la figura del fesso. Il fatto di dover chiedere prestiti, ferie, di subire gli sguardi curiosi e le battute della gente sono visti come una sua via crucis personale. Il punto di vista è interessante, come è interessante il suo desiderio di riprendere la moglie senza rancore e senza nemmeno desiderio di vendetta. Però ho trovato la scrittura troppo povera.
Il protagonista non suscita particolare simpatia. Il rapporto con la moglie ha delle ombre. Il suo amore per lei sembra come quello che uno può avere per un soprammobile che vuole assolutamente avere in casa costi quel che costi. Ma non ci vedo comprensione, anzi ci vedo la volontà di non comprendere e di non parlare per non sapere e per evitare di guardare le cose in faccia dando loro un nome. Perciò il rapporto con la donna è fatto di silenzi e di abitudini, di cibo preparato in un certo modo, di bambini educati in un certo modo.
Mi sarebbe piaciuto che l’autore indagasse più a fondo sulla psicologia di lui e di lei e sul loro matrimonio. La figura di lei è inanimata, pare un oggetto sia per il marito che per l’amante e anche per il lettore, priva di volontà e di sentimenti nei confronti dei figli, del marito e dell’amante: una figura grigia, vuota come una bambola. E poi l’amante mi sarebbe piaciuto conoscerlo meglio. Troppo facile dire che è il peggiore uomo del mondo. La lotta tra il bene e il male ha qualcosa che non va quando il male è tutto da una parte e il bene solo dall’altra. Insomma, Simenon è un autore dallo stile cristallino, netto, efficace, sintetico. Ma, la lettura di questo scrittore di gialli, mi ha lasciato tante curiosità insoddisfatte, per cui mi è sembrato di avere letto un giallo senza una soluzione. Credo che l’autore per le sue caratteristiche sia più tagliato per il romanzo di genere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Un libro che lascia insoddisfatti, insomma...
In risposta ad un precedente commento
Mario Inisi
26 Febbraio, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Forse è l'autore che non mi soddisfa. Non mi piace che il cuore dei personaggi resti in ombra. Peccato perchè la storia mi pareva intrigante e pure l'insolito punto di vista. Comunque il libro è gradevole, interessante, ma manca qualcosa per renderlo vitale. Per questo dico che forse Simenon è più adatto alla scrittura di genere. Ma non ho letto altri libri, perciò non posso esprimere certezze.
Mi sembra un libro tipicamente simenoniano, è proprio un suo marchi di fabbrica. Comunque non lo abbandonare, ha scritto secondo me libri molto riusciti, tipo "La scala di ferro", "Il fondo della bottiglia" o "Le persiane verdi". Di lui va molto apprezzato, secondo me, il rigore logico con cui conduce la trama dall'inizio alla fine. Spesso rileggendo il primo capitolo dopo aver finito il libro, ci si accorge che già ci aveva detto tutto.
In risposta ad un precedente commento
Mario Inisi
27 Febbraio, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
...manca qualcosa, ma non nello stile. Un po' di spessore ad alcuni personaggi e vicende per i miei gusti.
siti
27 Febbraio, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Mario, molti li ha scritti in grande fretta, magari ci si è dedicato poco.
In risposta ad un precedente commento
Mario Inisi
28 Febbraio, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Può darsi, lo conosco troppo poco per dirlo.
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.6 (4)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Clean. Tabula rasa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terra Alta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri