Dettagli Recensione

 
Maria Antonietta. I segreti di una regina
 
Maria Antonietta. I segreti di una regina 2013-10-07 10:24:46 Raffa73
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Raffa73 Opinione inserita da Raffa73    07 Ottobre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

una donna

Eccomi arrivata al secondo volume della trilogia di Juliet Grey sulla difficile vita di Maria Antonietta. L'autrice, nelle sue note finali, afferma che per lei è stato triste proseguire con questa storia dato che ne conosciamo l'esito tragico, niente di più vero, "tristezza" è il sentimento che ho provato durante la lettura.
Notoriamente, la figura di Maria Antonietta è quella di una donna dedita al piacere, una viziosa, lesbica e soprattutto la causa del tracollo finanziario della Francia, dato che era in grado di manipolare il re e di spendere una fortuna in abiti e gioielli.
L’autrice, al contrario, sottolinea una grande verità: Maria Antonietta era sopratutto una donna. Chiedeva con tutto l’ardore che possedeva di essere amata, voleva costruire con il re un’unione fatta di complicità e condivisione e soprattutto desiderava con tutta se stessa essere una semplice mamma.
Un’acconciatura o un vestito può essere il surrogato di un bambino? Il gioco d’azzardo può sostituire il brivido della passione? Il re era consapevole delle sue mancanze, era un uomo buono, innamorato di sua moglie, ma troppo debole per darle ciò che un marito dovrebbe, così assecondava i suoi capricci costosi.
Mi chiedevo, durante la lettura, se le mancanze dei monarchi furono la rovina del popolo.
In realtà furono i finanziamenti in terre straniere, gli errori dei precedenti sovrani e i benefici dati per secoli al clero e alla nobiltà la vera causa della rivoluzione. Certo era più facile additare una giovane donna, bella e, soprattutto, straniera. Anche perché fu l’unica regina che si rifiutò di seguire l’etichetta assurda della corte francese e si costruì il suo mondo privato dove poteva essere se stessa e allontanare gli sguardi cattivi di coloro che la calunniavano e, nello stesso tempo, ne imitavano i gesti e ambivano a far parte della sua stretta schiera di amicizie.
Maria Antonietta è stata una donna infelice, ma ha saputo essere una brava moglie, la più sincera amica di Luigi. Ha affrontato a testa alta la crisi politica, lo scandalo della collana (un evento che mise in luce tutti i falli della giustizia retrograda francese), gli insulti continui alla sua persona e la morte di due dei suoi figli tanto desiderati. Nessuno le riconobbe mai il valore, né i suoi contemporanei, né le generazioni future.
La Grey mi ha fatto amare questo personaggio, così come lei stessa lo ha amato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il diario proibito di Maria Antonietta
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Forse giudicata infelice dall'esterno...ma nel suo intimo invece felice lo era, mi pare di capire...parli di un rapporto buono col marito...che dici?
In risposta ad un precedente commento
Raffa73
07 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Pia non ho capito cosa non è chiaro. Dimmi qual'è il passaggio da chiarire e lo farò volentieri.
In risposta ad un precedente commento
Pia Sgarbossa
07 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
No ....no Raffaella...è solo una riflessione che mi è venuta spontanea...mi chiedevo se questa donna fosse stata o no felice...Ciao...
In risposta ad un precedente commento
Raffa73
08 Ottobre, 2013
Ultimo aggiornamento:
08 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Pia, questo romanzo è favoloso. Ho deciso di proposito di recensirlo solo in minima parte per 2 motivi: perchè l'autrice entra così tanto nella vita di corte che quasi ti sembra di farne parte, ma avrei dovuto scrivere un papiro!!!! Sia perchè le due recensioni precedenti, Ale e Pupottina, sono perfette.
Per quanto riguarda la tua domanda, Maria Antonietta era una donna infelice. Aveva sì un marito affettuoso e gentile, si volevano bene, ma il loro matrimonio è stato consumato dopo 8 anni! Aggiungi il fatto che tutti si aspettavano l'erede, era praticamente il suo unico compito procreare. Di qui la sua insoddisfazione, il suo tormento. Ciò che l'ha portata poi dedicarsi a balli e gioco d'azzardo.
E' un romanzo molto interessante, mi ha fatto piacere leggere quanto l'autrice abbia approfondito i fatti. Anche molti dei sentimenti espressi dai vari personaggi si rifanno a eventi realmente accadiuti, tipo l'angoscia della prima figlia di Maria Antonietta di non essere amata a sufficienza perchè tutti volevano il maschio..
Pia, te lo consiglio.
A presto
In risposta ad un precedente commento
Pia Sgarbossa
08 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie gentilissima Raffaella...ne terrò conto ;)
Pia
brava raffa,
aspettavo la tua opinione su m. antonietta.
sono interessanti questi libri storici; ti sembra di vivere un pò quel periodo. di conseguenza, di capirlo, calandoti nel racconto.
A parte i costumi, il progresso, e molto altro, alla fine la storia si ripete, sempre!
non c'è nulla di veramente nuovo, nemmeno ai nostri giorni.
Brava raffaella
ciao paola
In risposta ad un precedente commento
Raffa73
09 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Paola,
ma lo sai che ho fatto la tua stessa considerazione sul fatto che "non c'è nulla di nuovo"!!!! Possibile che non impariamo niente?
a presto

06 Novembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho apprezzato molto i romanzi storici di Juliet Grey su Maria Antonietta, ma non ho ben chiaro da quali volumi sia composta la trilogia. Ho letto "Il diario proibito" e il "Il diario perduto". Qual è il terzo volume? Grazie.
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Oblio e perdono
Belle Greene
La maschera di marmo
Io, Monna Lisa
Il gran mondo
L'italiano
La regina d'oro
Il botanico inglese
Gli Effinger
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù