Dettagli Recensione

 
La lista di Lisette
 
La lista di Lisette 2015-02-23 08:33:13 Belmi
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Belmi Opinione inserita da Belmi    23 Febbraio, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Alcune cose non le lascio passare...

"La lista di Lisette" ci racconta di come una parisienne abbia lasciato parte del suo cuore a Roussillon in Provenza.

Sullo sfondo della seconda guerra mondiale, Susan Vreeland ci racconta la storia di chi resta, di chi è sempre in attesa e aspetta, aspetta...

Lisette è una giovane donna di città che per amore del marito, si trasferisce in un piccolo villaggio della Provenza per accudire il nonno Pascal.

Pascal è un uomo con una grande passione, comune a quella di Lisette, l'arte. Prima della sua dipartita, lascerà in dono alla giovane parisienne sette capolavori.

Una donna, una missione: preservare i quadri, salvaguardarli dalla guerra ed amarli.

L'autrice ci racconta in maniera molto accurata, le difficoltà di una donna che si ritrova a vivere la guerra da sola, con le privazioni che questa comporta e la difficoltà di integrarsi in una realtà molto differente dalla propria.
Una Provenza che si presenta con i suoi indimenticabili colori, stagioni e profumi. Piccoli villaggi in cui una mano aiuta l'altra.

Ora tocchiamo la nota dolente. Il racconto è di pura fantasia anche se cronologicamente attendibile e ben documentato. Nel romanzo si parla molto di arte e gran parte della storia ruota attorno a questi sette dipinti.
Durante la lettura sono andata volta volta a cercarli e cosa scopro? Che ben due dei dipinti rammentati sono di pura fantasia dell'autrice (da qui il motivo per cui non riuscivo a trovarli). Ora posso capire tutto, ma da appassionata di arte questa cosa, proprio non la "digerisco".

Rimane comunque una buona lettura, piacevole e scorrevole.
Noi donne tendiamo a creare la nostra lista e poi con gioia ne depenniamo gli obiettivi ottenuti.

La copertina del libro rappresenta il dipinto di Marc Chagall "La passeggiata".

Una bella frase:

"Non tirarti indietro. Permetti a te stessa di amare. Una nota non fa una canzone, diventa musica quando si unisce ad altre note."

Lo consiglio.

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
230
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Federica, un bel commento. Splendida la copertina del libro : l'uso della pittura per connotare un testo letterario penso sia la scelta migliore (almeno, quando il libro merita di far parte della Letteratura con iniziale maiuscola).
In risposta ad un precedente commento
Belmi
23 Febbraio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Emilio, condivido il tuo pensiero.
L'arte e la letteratura sono due mie passioni, trovarle insieme è sempre un piacere.
Bella analisi, Federica. Sono d'accordo con te e Emilio sulla suggestiva copertina.
In risposta ad un precedente commento
Belmi
23 Febbraio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Annamaria!
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri