Dettagli Recensione

 
Memorie di Adriano
 
Memorie di Adriano 2017-08-23 14:05:41 siti
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
siti Opinione inserita da siti    23 Agosto, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

OLTRE IL CORPO, OLTRE L’ ANIMA

Il mistero dell'esistenza è il vero protagonista di questo magnifico romanzo dal tono esistenzialista e decadente. Adriano, l'imperatore narratore che in una lettera a Marco Aurelio dà voce ad una meditazione sulla scia dei ricordi per tentare quella conoscenza di sé alla quale non è ancora giunto, è semplicemente controfigura di tale mistero. Ognuno di noi, sembra dirci la Yourcenar, è controfigura di sé stesso, siamo tesi dal momento della nascita fino alla morte ad un processo di conoscenza del mondo, degli altri e di noi stessi. Nel cercare soprattutto la nostra intima essenza, nel tentativo di accettarci, sfuggendo l'ossessione di una vita mancata, viviamo consci già di essere soli nella variabilità umana, molteplici nella nostra individualità, battuti dall'esistenza per cui la vita si profila come una “sconfitta accettata”. Ad essa poi sono necessari una serie di mali che tutti vorremmo evitare: malattia, amore non corrisposto, mediocrità personale, incapacità di dare sostanza ai sogni, elementi tutti in realtà funzionali a far emergere le virtù migliori dell'uomo, indissolubile connubio di bene e male. Ripercorrere la biografia di Adriano permette dunque di godere di un'eccellente ricostruzione storica nutrita di fonti molteplici e al contempo di fruire di una straordinaria opera d’arte, trasfigurazione di un dato oggettivo in entità soggettiva. Si assiste ad una sorta di resurrezione dai meandri della storia di un suo personaggio restituito come persona nella sua umanità. Si percepisce a tal punto vicinanza con questo essere umano da piangerne la morte magistralmente siglata dopo le affascinanti pagine della sezione ultima ”Patientia”, tese alla riconciliazione dell'uomo col mondo, in poche efficaci pennellate arricchite dai bellissimi e noti versi di Adriano. Opera complessa, composita, stratificata ma di eccezionale fruibilità data la sua stessa essenza, simile alla vita.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

10 risultati - visualizzati 1 - 10
Ordina 
Vedo che questo capolavoro ti ha colpito; hai ben tratteggiato le caratteristiche salienti dell'opera, quelle caratteristiche che resteranno per sempre impresse nella mente di chi ha letto.
Brava Laura! A mia volta ne sono rimasta affascinata, ma non ho ancora trovato la giusta chiave per tentare di recensirlo.
Ottimo commento. Davvero
In risposta ad un precedente commento
Laura V.
24 Agosto, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Aggiungo anche i miei complimenti, cara Laura!
davvero un'ottima recensione per un libro - inutile dirlo - sempre molto apprezzato!
In risposta ad un precedente commento
siti
24 Agosto, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Renzo, a questo punto mi resta da scoprire come ha tratteggiato il passaggio dal Medioevo al Rinascimento nell'altro suo famoso romanzo storico.
In risposta ad un precedente commento
siti
24 Agosto, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Maria, grazie. Alcune volte ci precedono recensioni che già descrivono l'opera e allora io tento la via della sintesi di contenuto e impressioni personali consapevole del fatto che parlare per esteso di opere di tale spessore occorrerebbe scrivere un saggio e studiarle con attenzione.
In risposta ad un precedente commento
siti
24 Agosto, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Laura!
Hai ragione ,Laura : si tratta di un romanzo essenzialmente esistenziale.
L'ho riletto abbastanza recentemente, e ho avuto la sensazione di non essermi mai trovato al cospetto di una scrittura così bella.
In risposta ad un precedente commento
siti
24 Agosto, 2017
Ultimo aggiornamento:
24 Agosto, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
NCiao Emilio. Consapevole del suo spessore storico, devo dire che l'ho letto più come un romanzo esistenziale anche se ha contribuito a migliorare la mia conoscenza dell'imperatore, del suo tempo, delle sue scelte politiche e delle sue inclinazioni sentimentali. Molto belle e fini le pagine dedicate all'amore per Antinoo, mi sono persa a contemplare quel viso scolpito e conservato al Louvre, così come ho cercato le foto della villa a Tivoli e le incisioni di Piranesi. È indubbio: se ne esce arricchiti in termini di coniscenze e di riflessioni. Mi ha inoltre sorpresa la limpidezza della prosa, pensavo ad un'opera quasi inaccessibile, prima.
Ottimo commento, Laura.
In questo caso le tue impressioni personali sono a me utilissime soprattutto per togliere una patina di pregiudizio ad un romanzo che ho sempre immaginato prezioso ma di difficile fruibilità.
In risposta ad un precedente commento
siti
29 Agosto, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Manuela!
Leggilo perché ha un'ottima fruibilità.
10 risultati - visualizzati 1 - 10

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.6 (4)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Clean. Tabula rasa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terra Alta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri