C'era il mare C'era il mare

C'era il mare

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Il primo morto è a Treviso: unico indizio un foglio bianco. Il secondo è a Marghera: qui invece campeggia una scritta rossa. Le due indagini - e i due scenari - si alternano, incantandoci con immagini solari mentre realtà più oscure affiorano qua e là. Stucky interroga banchieri con le scarpe troppo pulite; a casa, il profumo di zucca e zafferano annuncia un'ospite inattesa. Luana Bertelli la sera va al poligono, insegna alle donne a sparare; davanti a un piatto di seppioline morbide, in piazza, pensa al mare da cui è sorto Porto Marghera. Un terzo morto, a metà strada tra Treviso e Marghera, fa correre tutto più veloce. Soprattutto, Stucky e la Bertelli adesso corrono insieme: unendo tasselli, arrivano al cuore del mistero, annidato nelle pieghe della nostra traballante civiltà.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
C'era il mare 2019-02-20 09:28:54 ornella donna
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    20 Febbraio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nuove prospettive per l'ispettore Stucky

Fulvio Ervas, dopo aver pubblicato, con meritato successo, Finchè c’è prosecco c’è speranza, per non parlare di Se ti abbraccio non avere paura, torna con un nuovo giallo: C’era il mare, protagonista l’ispettore Stucky. Un libro così riassunto:
“Due omicidi, due piste, due città: l’ispettore Stucky indaga a Treviso, Luana Bertelli a Marghera. Quando un terzo uomo muore a metà strada, la pista diventa una sola.”.
La vicenda è complicata ed inizia da due omicidi, un uomo viene trovata morto su una panchina con accanto un foglio bianco, e un altro, invece, con una scritta su vernice rossa. Due piste intricate che all’apparenza nulla hanno in comune. Cosa può legare, infatti, un vecchio giornalista di nera e un sindacalista dell’epoca d’oro delle lotte sociali? A complicare ulteriormente una matassa già di per sé ingarbugliata, la morte di un vecchio e ricco avvocato nella sua villa. L’ispettore si rapporta alle indagini, come lui stesso afferma, non come una gatta da pelare, ma come:
“una lince.”.
Che significa? Significa, forse, che qualcuno sta abilmente manovrando i nuovi giochi? Che qualcuno fa apparire ciò che non è? La lettura fornisce le risposte per un libro gradevole, fresco, intrigante, che si divora in un attimo. Un giallo ben costruito e ben delineato, con personaggi, e trama che corrispondono bene alle caratteristiche del genere a cui appartengono. Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Guardando il sole
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il cuore e la tenebra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cuori fanatici. Amore e ragione
Valutazione Redazione QLibri
 
1.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Certe fortune
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'isola dell'abbandono
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I nomi epiceni
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Elevation
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sospettato
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Fedeltà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
2.3 (3)
Noi siamo tempesta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Morto che cammina
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri