La luna di carta La luna di carta

La luna di carta

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Chi era Angelo Pardo? Un informatore medico-scientifico? Un fratello premuroso? Un amante appassionato? Torna il sangue nelle inchieste di Montalbano e si tratta di un delitto spietato: un colpo sparato a bruciapelo nel soggiorno di una casa alla periferia di Vigatà. Tutto sembra condurre a una pista passionale, tanto più che nella vita di Angelo Pardo donne non ne mancavano. Montalbano non si lascia ingannare dalle apparenze e indaga con il solito e collaudato metodo: scava nel passato della vittima sguinzagliando il solerte Fazio, affida il computer del morto all'ottimo Catarella, compie sopralluoghi, parla con tutti quelli che sono immischiati nella vicenda e soprattutto ragiona, osserva, scompone e rimette insieme tutti gli elementi di cui dispone come un puzzle.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.3  (4)
Contenuto 
 
3.3  (4)
Piacevolezza 
 
3.8  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La luna di carta 2015-03-18 18:17:34 Sydbar
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Sydbar Opinione inserita da Sydbar    18 Marzo, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le verità nascoste...

Montalbano! Ma come Montalbano non sei più un picciliddro, ora sei cresciuto, anche se il tuo papà ti diceva che la luna è fatta di carta oggi dovresti saperlo che non bisogna aver fiducia di nessuno!
Altraavventura camilleresca con protagonista il suddetto indiscutibile commissario.
Un omicidio, tanti intrecci, due belle fimmine che travolgeranno i sensi di un Montalbano sempre più strammato.
Anche se questa volta la storia risulta estremamente semplice e senza grandi colpi di scena, il finale è davvero scoppiettante e lascia sgomenti.
Gli altri personaggi sono molto in ombra ed anche Montalbano non brilla come in opere precedenti.
Nel complesso l'opera risulta sempre di buon livello e se ne consiglia la lettura.
Buona lettura a tutti.
Il Syd

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I precedenti con Montalbano
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
La luna di carta 2013-05-12 16:31:43 Renzo Montagnoli
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Renzo Montagnoli Opinione inserita da Renzo Montagnoli    12 Mag, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Belle, ma pericolose

Il tempo passa per tutti, anche per l'inossidabile, in apparenza, commissario Salvo Montalbano. Infatti, in questo episodio della fortunata serie pubblicato da Sellerio, assistiamo a un invecchiamento più psicologico che fisico del simpatico investigatore che, quando la sveglia il mattino gli interrompe il sonno, nell'attesa di decidersi a lasciare il letto corre sistematicamente con il pensiero alla morte.
La stranezza è che, se per lui ci sono altri segni dell'incipiente senilità, per tutti gli altri personaggi di contorno (Catarella, Fazio, Mimì Augello) il tempo sembra invece essersi fermato, quasi a voler significare che l'identificazione autore-protagonista ormai è diventata talmente accentuata che sempre più prevale su Montalbano Andrea Camilleri. E così, mentre tutto il resto non cambia, quasi cristallizzato, inevitabile è il declino del personaggio principale, qui alle prese con due donne affascinanti, ma pericolose.
L'invecchiamento di Montalbano non è l'unica peculiarità di questo episodio, perché il giallo assume i contorni sottili, spesso sfumati propri delle opere della grande Agata Christie; quindi nessun colpo di scena eclatante, ma un lavoro di investigazione meticoloso e quasi oscuro che porterà a scoprire la verità in ordine a un misterioso delitto.
Un altro elemento di novità è dato dalla relazione incestuosa fra fratello e sorella, argomento difficile a trattarsi, ma ben affrontato, con il dovuto tatto, da Camilleri. Nei precedenti episodi richiami di ordine sessuale costituivano un corollario della vicenda, mentre in questo ne sono il tessuto strutturale, finendo con il diventare un limite. In questo senso l'autore sembra avere appannata la creatività della trama, ricorrendo in fin dei conti a un intreccio abbastanza scontato. Resta comunque sempre di elevato livello la capacità di creare atmosfere e ambienti, arrivando a delineare un quadro d'insieme non avulso dalla realtà, ma specchio impietoso della situazione odierna non solo della Sicilia, ma dell'intera nazione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
La luna di carta 2013-01-27 17:02:55 antares8710
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
antares8710 Opinione inserita da antares8710    27 Gennaio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Due donne per Montalbano

Pubblicato nel 2005, "La luna di carta" è il nono romanzo di Camilleri dedicato alla serie del commissario Montalbano. Come tutti i romanzi di Camilleri anche questo si legge tutto d'un fiato, presentando una trama semplice ed efficace, che riesce ad appassionare il lettore dalla prima all'ultima pagina.

In questo libro Camilleri affronta ancora una volta la vecchiaia del nostro amato commissario. Montalbano si fa sempre più svagato e smemorato, tanto da essere costretto a prendere, vergognandosi, continuamente appunti per non dimenticarsi le cose. Come se non bastasse, viene regolarmente assalito da paure e dubbi irrazionali che lo fanno sentire tremendamente solo e invecchiato.
Ma un evento obbligherà il commissario a rientrare nella vita di tutti i giorni: un uomo, noto sciupafemmine, viene trovato ucciso con un colpo di rivoltella in pieno volto. A denunciarne la scomparsa, si presenta la sorella Michela, donna di incredibile bellezza, che provava nei confronti del fratello un amore insano e morboso. Le indagini coinvolgeranno un'altra donna, Elena, l'amante dell'assassinato, sposa infedele, dotata di una sensualità travolgente. A poco a poco, il commissario si troverà schiacciato da queste due donne, portandolo a dimenticare la fidanzata Livia. Come si comporterà il commissario tra queste due "fimmini" irresistibilmente belle?
La soluzione del caso, rappresenterà per il nostro commissario una sconfitta, sia dal punto di vista umano, sia dal punto di vista professionale.
Mi sento di indicarlo come lettura consigliata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
La saga di Montalbano
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
La luna di carta 2009-05-19 11:01:24 gracy
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
gracy Opinione inserita da gracy    19 Mag, 2009
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Montalbano "ammammaluccutu di du fimmini"

Una bella storia narrata in dialetto "maccheronico", ma ben delineata nei contenuti e nello stile, dunque ci sono tutti gli ingredienti per renderla piacevole.

La descrizione dei fatti è veramente unica, le similtudini sono azzeccate ....la luna è di carta, come quando la verità non procura rimedio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
romanzi dello stesso autore, polizieschi ironici in genere
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Intrighi e morte sull'Adda
Giallo sulla Riviera del Corallo
Il male che gli uomini fanno
Quella notte a Valdez
Il liceo
Dalle nove a mezzanotte
Questioni di sangue
Cena di classe
La mala erba
Mille giorni che non vieni
Dolce vita, dolce morte
Il giallo di Villa Nebbia
Il giorno del sacrificio
Assassinio a Pedra Manna
Morte accidentale di un amministratore di condominio
Appuntamento mortale