Come ti vorrei Come ti vorrei

Come ti vorrei

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Come ti vorrei, romanzo di Anna Mittone edito da Piemme. Francesca ha quarant'anni e una vita diversa da quella che si sarebbe aspettata. Lavora in uno studio legale dove si è arenata nelle secche delle cause da incidenti stradali, in un ufficio-loculo fronte bagno che dice molto sulla considerazione che il suo capo ha di lei. La vita sentimentale non è da buttar via, dato che da sei anni convive con Pietro. Ma ultimamente anche quel fronte è appeso a un filo sempre più sottile. Sarà che le differenze tra loro cominciano a farsi sentire: lei, tailleurini grigi, animo festaiolo e un'insana passione per la messa in piega; lui, solitario, barba incolta e magliette stinte inneggianti a sconosciuti festival del cortometraggio bulgaro o del documentario vietnamita. Lei, emotiva e passionale; lui, graniticamente aggrappato alla ragione. Un giorno, però, succede qualcosa che pare offrire a Francesca una via di fuga. Un invito. Per festeggiare il compleanno di Fabrizio, il suo grande amore dei vent'anni, quello che l'ha fatta ridere e piangere senza che tra loro sia mai successo nulla. Può essere lui la chiave per archiviare quel presente così stretto? Forse una notte può cambiare per sempre l'ordine delle cose.

Nata a Torino nel 1971, sceneggiatrice televisiva, Anna Mittone ha collaborato alla realizzazione di serie di successo come Un medico in famiglia, Un posto al sole, La Squadra, Elisa di Rivombrosa, Amiche mie, Terapia d’urgenza. Vive a Roma con il compagno e i due figli. Il suo primo romanzo, Quasi quasi m’innamoro, ha riscosso un ottimo successo di pubblico e di critica.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Come ti vorrei 2013-10-17 12:27:42 SARY
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
SARY Opinione inserita da SARY    17 Ottobre, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una festa d'addio

Nome: Francesca
Cognome: Sortino
Sesso: F
Data di nascita: --/--/--
Luogo: Torino
Età: 40
Professione: Avvocato
Segni particolari: Nessuno
Ruolo: Protagonista

L’avv. Sortino, collaboratrice sfruttata dello studio Grassi, convive nella città eterna con il fidanzato Pietro, lui a sua volta sfinito dai capricci della donna che gli sta accanto. Due persone più diverse non esistono, ma si sa, gli opposti si attraggono (o tormentano?). Le cene sono spesso silenziose, i musi lunghi sono alla base del loro rapporto, l’incomprensione è, paradossalmente, il collante tra questi due bambini testardi. Una sera, tra forchette fumanti e rumori di bocche affamate, Fra comunica a Pietro l’intenzione di partecipare alla festa di compleanno dell’intramontabile Fabrizio Pellegrini. Ma chi è? Il mito dei suoi venti anni, il dannatamente bello della cerchia degli amici di gioventù, l’uomo che ha popolato i suoi giovani sogni e forse li manipola ancora, nonostante il tempo passato con tutti i pro e i contro. Pietro, neanche a pagarlo a peso d’oro, partecipa ad insulse feste modaiole in locali a luci inesistenti, quindi Francesca dovrà scegliere. Partecipare alla festa con la speranza di un viaggio di solo andata nel tempo senza onorare impegni sentimentali e lavorativi o continuare la propria vita, restando fedele a tutto ed a tutti?
Un romanzo spumeggiante ed esilarante, certo non da sbellicarsi dalle risate ma sicuramente un aiuto per allietare una giornata grigia. La protagonista, in certe situazioni, sembra una ragazzina alle prime armi con ansia da prestazione ed un valigia di paranoie. In altri momenti è una donna in preda ad una crisi esistenziale, assillata da mille dubbi. Forse, proprio tutti questi “se” e “ma” stridono con l’età della protagonista, donano alla trama surrealismo e venature di banalità. (Cara Francesca, non sei un tantino in ritardo per rimpiangere un bacio adolescenziale mai dato/ricevuto per ovvi motivi? Dai amica mia, volta pagina e guarda avanti!)
Gli altri personaggi fanno da contorno senza essere decisivi, tutto è praticamente concentrato sulla protagonista.
Un romanzo leggero, di facile lettura che lancia dei messaggi scontati ma sempre attuali, come l’accettazione di ciò che si è, di quello che si ha e il dovere di lasciare il passato alle spalle per vivere meglio il presente.
Stile semplice, a tratti fastidioso per la lunghezza delle frasi e le ripetizioni, il contenuto è un piacevole passatempo senza grandi pretese.

“E’ stato un tuono lontano quando la tempesta è ormai passata, l’ultima lacrima di una crisi di pianto già superata, un singhiozzo sfuggito alla quiete, un addio senza rimpianti e senza futuro. Anche questa notte, come tutto, è finita.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri