Il traghettatore Il traghettatore

Il traghettatore

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Anna Venier, ha 33 anni, è di Venezia e vive a New York da 10 anni. Coraggiosa, determinata e intraprendente, la sua vita è costellata di alti e bassi. L'ultimo, il più devastante di tutti, è stata la morte del suo amatissimo marito Marco. A tre anni dal terribile lutto, Anna ha deciso che è arrivato il momento di rimettersi in gioco, anche sul piano sentimentale... Ma la famosa dating scene newyorchese è tutto tranne che semplice, costellata com'è di uomini che appaiono e scompaiono alla velocità della luce. E poi, che relazione cercare quando si è già vissuto il grande amore? Tra primi appuntamenti finiti male, brunch con le amiche e telefonate notturne con Ale, la sua confidente, ecco arrivare l'idea giusta: cercare un Traghettatore - qualcuno che le dia un passaggio verso la nuova fase della sua vita, verso la nuova se stessa. Ma come trovare quello giusto? In un percorso fatto di grandi domande, entusiasmi e incertezze, sullo sfondo di una New York autentica e mozzafiato, Anna dovrà destreggiarsi tra papabili Traghettatori e un importante progetto di lavoro che potrebbe far decollare la sua carriera. Ma soprattutto, dovrà mettere a tacere la vocina interna che rema contro la sua felicità. Tutti prima o poi hanno bisogno di un Traghettatore nella vita - che si tratti di amore, amicizia o lavoro - e non si deve avere paura di mostrare ciò che si è davvero, perché alla fine quello che conta sono solo le emozioni.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il traghettatore 2021-04-18 18:37:44 sonia fascendini
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    18 Aprile, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Teoria bizzarra

Anna Venier è una vedova di 33 anni, Da dieci vive a new York, dove gestisce un blog e si occupa di organizzare e gestire eventi. Dopo tre anni di vedovanza, anche spinta dall'amica del cuore pensa che sia il caso di rimettersi sul mercato e di trovarsi un nuovo compagno per la vita. Sviluppa una tecnica piuttosto contorta per riuscire a incontrarlo. Sostiene che dopo una grande storia d'amore è difficile approcciarsi a un altro uomo se si sta cercando un'altra storia di spessore. Allora meglio affidarsi a un traghettatore che da quanto ho capito dovrebbe essere una via di mezzo tra l'amico del cuore disponibile a parlare e con il quale si hanno cose in comune così da poter uscire e fare vita di società, e un gigolò: ottimo compagno di letto ma pronto a tornarsene a casa sua al primo cenno. Questo traghettatore dovrebbe essere lieto di essere usato, non accampare pretese di tipo sentimentale e al momento in cui abbia traghettato la fanciulla inconsolabile verso la successiva storia d'amore ritirarsi in buon ordine e diventare da quel momento un buon amico.
La teoria viene con tanto candore spiegata ai papabili candidati, con tanto di lista di regole da seguire. Il fatto che Anna sia una donna piuttosto bella, con sex appeal, che ha la possibilità di frequentare i locali più alla moda di New York e conoscere personaggi eccentrici e alla ricerca di emozioni forti certamente l'aiuta molto in questa sua impresa.
Questo romanzo è sicuramente una dichiarazione d'amore dell'autrice per la città di New York e per le innumerevoli possibilità in termini di svago ed emozioni forti che una città cosmopolita offre a chi abbia conoscenze e parecchi soldi da spendere. Abiti costosi e firmati, locali esclusivi pasti a base di ostriche. La protagonista mi ha all'inizio ricordato la serie di sex and the city. In realtà credo che si discosti da Carrie e amiche e che abbia un che di provinciale, di chi si avvicina a una vetrina piena di dolci e voglia assaggiare il più possibile il più in fretta possibile, senza sentirne veramente il sapore. Mi sembra che anche l'idea del traghettatore rientri in questa ottica. Forse a volte se ancora non si è pronti per iniziare una nuova storia d'amore significa solo che bisogna aspettare e prendersi il tempo necessario. Perché farsi traghettare, trainare, spingere o tirare: è così bello camminare in base al proprio ritmo e godersi tutto quello che c'è attorno.
Il romanzo non mi è piaciuto tantissimo: troppi riferimenti al lusso e ai privilegi di cui godono i protagonisti. Forse ad alcuni piace sognare leggendo di vestiti e bar esclusivi, a me invece piacciono i libri dove succede qualcosa. A onor del vero bisogna dire che qualcosa succede e che il romanzo ha una propria storia, ma secondo me è sepolta sotto una montagna di dettagli non sempre necessari, come una facciata gradevole nascosta da una rigogliosa edera.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'uomo del porto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri