Narrativa italiana Letteratura rosa L'amore è sempre in ritardo
 

L'amore è sempre in ritardo L'amore è sempre in ritardo

L'amore è sempre in ritardo

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Le prime cotte sono di solito un dolce ricordo, capace di far sorridere. Non per Alexandra Tyler: il suo primo amore è stato Norman Morrison, il migliore amico di suo fratello Aidan, che l’ha rifiutata senza tante cerimonie dopo che lei ha trascorso l’adolescenza a comporre per lui terribili lettere d’amore in rima. Ogni volta che lo vede non riesce a trattenere una smorfia. Eppure, in genere è una donna controllata… Sta finendo il dottorato in Geologia alla Columbia e si dà da fare per cercare l’uomo giusto, dopo Norman. Peccato che i suoi incontri siano uno peggiore dell’altro. Proprio quando ha deciso di prendersi una sacrosanta pausa dal complicato mondo degli appuntamenti, Norman, stufo di pranzi tesi in casa Tyler, le propone di lasciarsi i vecchi battibecchi alle spalle e provare a comportarsi in modo almeno amichevole, dato il loro comune legame con Aidan. Alex accetta: trattarlo in modo cordiale non dovrebbe essere poi così difficile… O almeno, questo è ciò che crede!

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'amore è sempre in ritardo 2019-03-03 20:49:25 Violet H.
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Violet H. Opinione inserita da Violet H.    03 Marzo, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

TI AMO, MA NON OGGI

L'amore è sempre in ritardo è la storia di Alexandra, avventuriera determinata, e Norman, uomo pigro e prudente che all'apparenza può sembrare noioso. Questa è stata anche la mia prima impressione e non avevo previsto di acquistare il volume, ma alla fine... be', anche gli uomini semplici e casalinghi hanno il loro fascino, no?
E, sorprendentemente, mi sono rivista proprio moltissimo in Norman. Entrambi preferiamo una vita riservata e tranquilla a una piena di viaggi eccitanti e persone stravaganti. E Norman ne è praticamente circondato, dal fratello di Alexandra e suo migliore amico, ad Alexandra stessa, la quale è innamorata di lui fin da ragazzina. Norman ha dei saldi principi e si è sempre rifiutato di darle corda con molto tatto e gentilezza, per cui la loro storia mi è parsa in un certo qual senso la più credibile in questo arco, perlomeno per quanto riguarda lo sviluppo della loro relazione.
E alla fine Norman si converte alla vita avventurosa di Alexandra, malgrado tutte le "scocciature" e "preoccupazioni" del caso, il che è possibilissimo quando un introverso incontra e si lega (per amicizia o per amore) a un estroverso!

Ci sono dei punti che personalmente non mi fanno impazzire nello stile di Anna Premoli. Ad esempio, tende a ripetere sempre le stesse espressioni come "tra l'altro" e "sia chiaro", e due personaggi non sono mai uguali l'uno all'altra, di conseguenza non dovrebbero esprimersi alla stessa maniera. Questo mi irrita un po' mentre leggo.
I suoi personaggi sono sempre pieni di spiccata forza interiore e di sarcasmo, persino un po' Norman stesso che in teoria si vanta di esserne totalmente privo. Quindi non si trova mai (fino ad ora, comunque) un punto di vista completamente "nuovo" nei suoi libri, e alla lunga, specie per chi cerca sempre personaggi originali e diversi come la sottoscritta, può diventare monotono.

In compenso, è una storia carina da gustare in pantofole con un bel te' caldo, come faremmo io e Norman. Letto e consigliato!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Le precedenti opere di Anna Premoli
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Canta, spirito, canta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
Un caso speciale per la ghostwriter
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Alba nera
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chiedi alla notte
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Cose più grandi di noi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cronaca nera
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mars room
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
La macchina del vento
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La gabbia dorata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le cose che bruciano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il macellaio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Almarina
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri