Narrativa italiana Letteratura rosa La ricetta del cuore in subbuglio
 

La ricetta del cuore in subbuglio La ricetta del cuore in subbuglio

La ricetta del cuore in subbuglio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Dafne è architetto, vive a Milano, è sicura di sé e indipendente, e cerca questa cura nelle leggi e nei simboli della matematica, provando a calcolare gli algoritmi delle emozioni. Ma la sua infanzia è rimasta nascosta da qualche parte. Non ha ricordi. Qualcosa si è incastrato in lei. La sua analista le suggerisce di voltarsi indietro per cercare quella bambina che si è perduta dentro di lei, di tenerla per mano e di provare ad ascoltare la sua voce... Attraverso il filo dei ricordi, la Dafne adulta ritrova la Dafne bambina, la sua città, Napoli, la sua famiglia. Non sarà facile questo incontro, perché quello che Dafne bambina ha da raccontare è ora commovente e tenero come il dolce della domenica, ora inquietante, come un incubo in una stanza buia… e sarà proprio laggiù, in un’infanzia che ha i colori, i sapori e i suoni del Sud, che Dafne scopre una ricetta, semplice ed efficace come quelle imparate dalle nonne. Una ricetta semplice e speciale per guarire dalla nostra inadeguatezza, per ascoltarsi, capirsi, affrontarsi e, ogni tanto, anche perdonarsi.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La ricetta del cuore in subbuglio 2012-09-28 20:10:51 Pupottina
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    28 Settembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La logica degli eventi attraverso i numeri

Una bella copertina che fa sognare. Una trama che apre delle aspettative. Personalmente, avevo immaginato qualcosa di leggero, romantico. Però, leggendo Viola Ardone nel suo romanzo La ricetta del cuore in subbuglio, ho trovato molto di più, poiché è una storia introspettiva e densa di significati, di emozioni e sentimenti, anche inconsci, che affiorano nel non detto. Anche l’inquietudine, ovviamente, deve essere uno degli ingredienti di un perfetto cuore in subbuglio, di cui, all’interno del romanzo, si trova appunto la ricetta (acqua, zucchero, ecc …)
Cosa porta un cuore a sentirsi in subbuglio? Diamo per scontato che sia l’amore, ma c’è sempre qualcosa di più, come ad esempio il modo in cui abbiamo vissuto precedentemente e il modo in cui siamo abituati ad affrontare la vita e a rapportarci con gli altri. Ma non mancano, in questo universo esistenziale, anche le nostre paure: le cose di noi che non riveliamo né accettiamo completamente.
È un romanzo scritto su diversi livelli, tempi e spazi. C’è la protagonista Dafne bambina che racconta la sua vita familiare e il progressivo disgregarsi delle sue certezze, quando i genitori divorziano. C’è la Dafne adulta, una donna emancipata, un architetto, che si ritrova sempre ad essere l’amante di un uomo sposato. E ci sono i numeri e la geometria con le loro leggi, i loro assiomi, le loro proprietà e gli schemi. Perché quest’ultimo livello? Perché numeri e geometria? Sicuramente, perché il personaggio principale, Dafne, sin da piccola (da quella famosa tabellina dell’8), ne è stata attratta ed ha rapportato le fasi della vita alle varie proprietà matematiche e geometriche. Ha sempre cercato di spiegare tutto e di trovare una logica agli eventi, attraverso i numeri.
Un romanzo che appassiona, fa riflettere e a volte anche diverte, con una scrittura sempre diversa (in base alla focalizzazione del personaggio). Ambientato fra Napoli e Milano, fra il passato e il presente, tramite l’alternanza dei capitoli, porta la protagonista Dafne a decidere che è il momento di affrontare la vita e cercare di superare le sue paure.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri