Narrativa italiana Letteratura rosa SMS Storie Mostruosamente Sbagliate
 

SMS Storie Mostruosamente Sbagliate SMS Storie Mostruosamente Sbagliate

SMS Storie Mostruosamente Sbagliate

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

«Lo devi mollare!» «Assolutamente!» «Non posso, non ce la faccio, non riesco a vivere senza di lui!» rispondo accasciata sulla sedia, la fronte appoggiata sul bordo del tavolo della cucina e le braccia che penzolano nel vuoto. Le due voci perentorie sono quelle delle mie amiche, che di fatto si odiano e non sono mai d'accordo su niente, però guarda caso quando si tratta della gestione della mia vita sono sempre in perfetta sintonia. Ma loro che ne sanno, eh? Che ne sanno di come sto io?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
1.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
SMS Storie Mostruosamente Sbagliate 2014-07-13 05:28:22 Pelizzari
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    13 Luglio, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Magici arpeggi

Libro fresco, decisamente estivo, che mette in evidenza la strepitosa ironia di un’autrice, a fronte però di una storia di poca sostanza. La protagonista è Brigitta, una giovane innamorata, che aspetta il proprio turno, con tanta ingenuità e tante fette di salame davanti agli occhi. La sua relazione è clandestina e più che essere a doppio senso, è una vera e propria fusione con il suo cellulare, da cui aspetta segni di un uomo che ha ben altro attorno a cui pensare. Il libro quindi si articola fra i magici arpeggi che riportano Brigitta sulle nuvole e la realtà che dà milioni di segnali della pochezza di questo uomo. Alcuni sketch sono esilaranti, come per esempio quando Brigitta prende un porro dal frigo per simulare una frusta o come quando vengono descritti il cervello che fa lo scandisk per evitare i virus ed il cuore che comunque vuole aprire l’allegato inaffidabile. Ma la storia finisce bene, perché è proprio quando senti di aver raggiunto il limite che devi spingerti un po’ più oltre, perché è esattamente lì che trovi la meraviglia, dove non pensavi di cercarla, perché eri troppo stanca per provarci ancora.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La felicità del gambero
La Costanza è un'eccezione
L'amore fa miracoli
La piccola bottega di Parigi
Il traghettatore
Un tè a Chaverton House
Tutto ciò che il paradiso permette
Baci da Polignano
La forza della natura
Non essere ridicola
Divino amore
Volevo essere una vedova
L'amore secondo me
Il calore della neve
L'amore a vent'anni
Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli