Narrativa italiana Letteratura rosa Tutto ciò che il paradiso permette
 

Tutto ciò che il paradiso permette Tutto ciò che il paradiso permette

Tutto ciò che il paradiso permette

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Harrie, un’adolescente con grandi occhi blu e capelli rossi, vive in un mondo tutto suo fatto di sogni, favole, film e tanti interrogativi su una madre mai conosciuta. Paul, instabile e annoiato frontman dei Purple River, uno dei gruppi musicali del momento, si ritrova a fare i conti con il prezzo della celebrità tanto inseguita, che sfregia la sua giovane vita. Il loro incontro avviene per caso o per volere del destino: da quel momento i loro cuori esplodono «come stelle nella notte» e spontaneo nasce il desiderio di fuggire insieme a Nizza, città sdraiata sul mare, tanto luminosa ed elegante da sembrare il paradiso. Tutti li cercano: Emma, la zia di Harrie che l’ha cresciuta dopo la scomparsa della madre; Samuel, il manager della band, che tenta in ogni modo di proteggere il gruppo da scandali e danni d’immagine, e Cordelia, affermata giornalista dal passato segreto, sempre a caccia di gossip sulle rockstar. Tutto ciò che il paradiso permette è la storia di una passione travolgente come solo può esserlo il primo amore. E sullo sfondo gli anni Novanta, Dublino, la Costa Azzurra, e l’ombra di una malattia subdola che si insinua nel tessuto del racconto come io narrante: una protagonista sommessa che presto alzerà la voce.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Tutto ciò che il paradiso permette 2020-06-22 15:27:06 ornella donna
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    22 Giugno, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il Paradiso artificiale

Manuela Caracciolo, dopo aver pubblicato il romanzo Quella notte a Merciful Street, vince il premio Zambelli 2018 per la narrativa inedita con Tutto ciò che il paradiso permette, pubblicato successivamente con l’editore Cairo nel 2019. Un libro intenso, profondo, che colpisce nel cuore del lettore più attento.
I personaggi protagonisti della trama sono due: Harrie e Paul. La prima è una adolescente che , rimasta orfana di madre, vive un po’ con la zia, un po’ con chi capita, in un mondo tutto suo, preda delle molte incognite della sua vita. Paul è un giovane frontman, baciato dal successo, effimero e vuoto quanto la sua vita. Un giorno i due si incontrano, ed insieme scompaiono. Dove sono finiti? Tutti li cercano e in realtà nessuno li capisce ed è in grado di aiutarli. Riusciranno a raggiungere il “Paradiso” tanto agognato? A quale prezzo?
Un romanzo anomalo, in cui lo spettro della malattia e dell’Aids sono il tratto distintivo. Teniamo presente che è ambientato negli anni Novanta dove il rapportarsi a questi temi era profondamente diverso dall’attuale. Il libro tratta, con perizia e sapienza letteraria, ma anche con una rara sensibilità che colpisce, tematiche di grande attualità quali l’uso di droghe, gli effetti devastanti sui giovani, e la loro degenerazione. Un libro sull’amore e sui suoi fantasmi, policromo,in particolare su quello spettro che spesso terrorizza e spaventa; per cui:
“La minuscola cellula veleggiava ormai da alcuni giorni dentro il suo organismo. Fluttuava tra i corposi globuli bianchi con circospezione, li osservava minacciosa, ma senza dare troppo nell’occhio.”
Un solido impianto narrativo per un testo che fa riflettere. Particolarmente indicato per i giovani, per aiutarli nell’evitare errori fatali, per indurli ad una vita gioiosa e serena, costruita su valori portanti e fondamentali.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri