Narrativa italiana Letteratura rosa Una notte d'amore a New York
 

Una notte d'amore a New York Una notte d'amore a New York

Una notte d'amore a New York

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Esisterà una regola scritta per trovare l’anima gemella? O è meglio affidarsi al destino? Zoe Mathison non sa più cosa tentare. Stanca di collezionare relazioni inutili con uomini inadatti, e di sentirsi definire bella ma superficiale, ha deciso: troverà un uomo che sappia apprezzarla. Ma la ricerca sembra più complicata del previsto e tante coppiette felici attorno a lei non fanno che deprimerla, trasformando il suo desiderio in un’ossessione. Eric Morgan è arrivato al limite. Innamorato senza speranza di una donna che lo considera quasi un orsacchiotto portafortuna, non sopporta più di vedere le sue speranze infrangersi ogni volta si presentino i pettorali scolpiti del macho di turno. E quando all’orizzonte spunta una nuova ragazza, determinata a conquistarlo, non gli resta che prendere una decisione e voltare pagina, una volta per tutte. Anche se questo significa perdere una parte di sé.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una notte d'amore a New York 2017-04-05 20:12:47 Sandra Maggiore
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sandra Maggiore Opinione inserita da Sandra Maggiore    05 Aprile, 2017
  -   Guarda tutte le mie opinioni

DON'T CALL ME YOUR "BEST FRIEND"

Una notte d’amore a New York è il secondo capitolo della trilogia romantica (con molti extra, assolutamente da leggere) di Cassandra Rocca.
Qui troviamo Zoe Mathison ed Eric Morgan, amici stretti di Clover O’Brian, la protagonista del primo e precedente romanzo, Tutta colpa di New York.
Premetto che, personalmente, ho sempre visto questi due personaggi in versione “genderbent”, ovvero invertiti di sesso: Zach Mathison ed Erica Morgan. Non so perché, ma è così. Zach è un bel ragazzo con un’abbronzatura spettacolare e un aspetto mozzafiato totalmente fuori dal comune, mentre Erica è una ragazza minuta con lunghi capelli scuri e occhialoni da nerd. Mah, la mente da “lettore/lettrice” di ognuno di noi funziona in modo del tutto unico e originale.
Tornando a Zoe ed Eric, questa è la classica (ma non classica, considerato lo stile di Cassandra Rocca) storia d’amore tra migliori amici. Eric è l’appoggio di Zoe, la spalla su cui piangere, lo zerbino da calpestare (seppur senza cattiveria) con tanto di tacchi a spillo, mentre Zoe è un’esemplare di bellezza unica, insicura e tosta, corteggiata da metà della popolazione maschile newyorkese. Due individui totalmente diversi, legati da un’amicizia profonda.
Eric è il migliore amico che tutti vorremo, affidabile, sempre pronto a dare una mano, comprensivo, razionale, persino buffo. Zoe lo considera proprio tale: un amico, nulla di più, nulla di meno. Il loro rapporto “platonico” dura da quasi dieci anni, ed Eric si è stufato di aspettare un miracolo d’amore che sembra non arrivare mai, così si propone un ultimatum: se non riuscirà a far sì che Zoe si accorga dei sentimenti che prova per lei, lascerà New York e cercherà di andare avanti con la sua vita, lasciando Zoe, la sua migliore amica nonché la donna che ama, definitivamente alle sue spalle.
Zoe non pare rendersi conto dell’attrazione di Eric nei suoi confronti, o forse finge semplicemente di non accorgersene? Di fatto, le cose iniziano a farsi interessanti quando lei comincia a “vedere” che sotto tutte le magliette logore di Eric, al di là del suo aspetto trasandato, si nasconde un uomo vero, in carne e ossa. Immaginate lo stupore che si può provare nel guardare una persona da sempre molto vicina a voi improvvisamente con occhi diversi. Per Zoe è un cambiamento imprevisto e sconvolgente.
La gelosia zampilla come acqua da una fontana, poiché entrambi sono impegnati a “guardare avanti” con altre persone, anche se lo sguardo di Eric punta sempre a Zoe, mentre quello di Zoe è perso in mezzo a una folla di sconosciuti, inconsapevole dell’unico volto “reale” accanto a lei.
Ma non tutto è perduto.
L’attrazione è una curiosità, la curiosità è desiderio di scoprire. Zoe scoprirà Eric, non c’è altro modo per definire l’inizio della loro storia d’amore. Mentre Eric raccoglierà le forze per andare avanti senza l’insostituibile presenza di Zoe nella sua vita, Zoe capirà di non poter fare a meno della sua.
Devo ammetterlo, è la storia d’amore che più mi è piaciuta all’interno di questa trilogia rosa ambientata a New York.
Lo consiglio assolutamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una notte d'amore a New York 2016-05-16 15:30:51 fede.book21
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
fede.book21 Opinione inserita da fede.book21    16 Mag, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Niente di Nuovo

Avevamo già incontrato i protagonisti di questa storia nel primo libro di Cassandra Rocca.
Così, concluso il racconto della storia d'amore tra una commerciante e un divo di Hollywood, l'autrice decide di farci approfondire il rapporto tra i colleghi/amici Zoe ed Eric, che già nel primo libro capiamo avere un rapporto un po' speciale.
La curiosità ha avuto la meglio su di me e avendo apprezzato i precedenti libri della scrittrice ho voluto approfondire anche questi personaggi e la loro storia.
Ma ne sono rimasta un po delusa, perché nonostante i tentativi di suspence ed il continuo rincorrersi e non trovarsi dei protagonisti, il libro risulta abbastanza scontato e non si vede l'ora di arrivare in fondo ma solo per avere la soddisfazione dopo tanto tira-e-molla di sapere se ce la faranno o no a trovarsi i due "innamorati inconsapevoli".
Non vi anticipo niente, perché comunque grazie alla scrittura leggera e simpatica dell'autrice se si ha tempo e voglia è giusto dargli una chance, ma senza aspettarsi troppo mi raccomando.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri