Narrativa italiana Romanzi La misteriosa fiamma della regina Loana
 

La misteriosa fiamma della regina Loana La misteriosa fiamma della regina Loana

La misteriosa fiamma della regina Loana

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Questo romanzo, benché illustrato a colori, è dominato dalla nebbia. Nella nebbia si risveglia Yambo, dopo un incidente che gli ha fatto perdere la memoria. Accompagnandolo nel lento recupero di se stesso, la moglie lo convince a tornare nella casa di campagna dove ha conservato i libri letti da ragazzo, i quaderni di scuola, i dischi che ascoltava allora. Così in un immenso solaio tra Langhe e Monferrato Yambo rivive la storia della propria generazione, tra "Giovinezza" e "Pippo non lo sa", tra Mussolini, Salgari, Flash Gordon e i suoi temi scolastici di piccolo balilla. Si arresta di fronte a due vuoti ancora nebbiosi, le tracce di un'esperienza forse atroce vissuta negli anni della Resistenza e l'immagine di una ragazza amata a sedici anni.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.7  (3)
Contenuto 
 
4.3  (3)
Piacevolezza 
 
4.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La misteriosa fiamma della regina Loana 2016-03-23 19:18:30 Aureliano Di Tommaso
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Aureliano Di Tommaso Opinione inserita da Aureliano Di Tommaso    23 Marzo, 2016
  -   Guarda tutte le mie opinioni

La fiamma misteriosa dei ricordi

“La misteriosa fiamma della regina Loana” è il racconto ricco di immagini di un viaggio tra i meandri della memoria umana. Il protagonista è Yambo ( alter ego di Eco? ), gestore di uno studio bibliografico sulla soglia dei sessant’anni, che si risveglia dopo un incidente sul letto di un ospedale, avvolto dalla nebbia, privo di quella che i neurologi chiamano memoria “autobiografica” (non ricorda nulla di sé, della sua infanzia, della maturità e quindi della moglie e dei figli ). Risulta intatta la sua memoria “semantica”, ovvero i suoi ricordi relativi a poesie che ha imparato a memoria, a fatti storici o a nozioni scolastiche. Il protagonista cerca di ricostruire la sua memoria, tassello dopo tassello, visitando la casa di campagna a Solara, tra Langhe e Monferrato, in cui ha trascorso parte della sua infanzia. Immerso tra i fumetti, i giornalini e i romanzi giovanili che lo hanno accompagnato durante gli anni della giovinezza, Yambo cerca la chiave per schiudere i suoi ricordi rileggendo febbrilmente tutto ciò che gli capita sotto mano e ascoltando la musica che potrebbe aver sentito durante i suoi anni a Solara, venendo a rispolverare alcune vicende dell’Italia in cui è cresciuto. Dell’Italia fascista l’autore fornisce un importante ritratto, quasi senza che il lettore se ne renda conto: Eco istruisce noi lettori sull’epoca buia del Bel Paese, fornendo, anche con l’aiuto di immagini, un affresco efficace della cultura, delle usanze e delle sfaccettature di un passato per gli Italiani doloroso e a cui è difficile guardare. Il racconto delle avventure dell’infanzia di Yambo, tra partigiani e fascisti, sembra richiamare alla memoria dei lettori il romanzo di Italo Calvino “Il sentiero dei nidi di ragno”, pubblicato nel 1947, che racconta la guerra e la lotta partigiana attraverso gli innocenti occhi di un bambino.

Volendo scoprire quale sia il posto che le donne della sua vita occupano nel suo cuore, anelando al ricordo del volto angelico della giovane di cui si innamorò da ragazzo, come se questa possa essere l’unica via di salvezza, Yambo sembra strettamente dipendere da quello che si potrebbe cautamente chiamare “eterno femminino” di faustiana memoria e sembra che l’elemento femminile abbia avuto nell’infanzia e abbia nella maturità del protagonista un’ importanza notevole. Il finale chiude nel più efficace dei modi un romanzo geniale e rappresenta la scelta più felice e inaspettata che l'autore avesse potuto prendere. Certamente non il romanzo migliore di Eco, “La misteriosa fiamma della regina Loana”, con una scrittura abbastanza scorrevole e fluida, è, nondimeno, un romanzo da leggere e da ricordare: chiunque verrà rapito sin dall'inizio dalla vicenda raccontata e vorrà arrivare a svelare il mistero di Yambo e della sua storia.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
altri libri di Umberto Eco
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

La misteriosa fiamma della regina Loana 2011-05-14 16:11:13 chicca
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
chicca Opinione inserita da chicca    14 Mag, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

viaggio nel tempo

E' un viaggio nel tempo quello che ci propone Eco in questo romanzo. E devo dire che ci riesce benissimo, improvvisamente ci si trova catapultati tra il ventennio fascista e gli anni cinquanta.
Un tuffo nel proprio passato per chi ha vissuto quei momenti e un campo d'osservazione privilegiato per chi quel periodo non l'ha vissuto.
Il protagonista perde la memoria a causa di un incidente stradale e viene accompagnato dalla moglie nella loro casa di campagna dove ha conservato i libri, i dischi, i fumetti letti da ragazzo. In questo luogo caro, Yambo, il protagonista rivive la storia della propria generazione. Ma la nebbia del luogo, siamo in Monferrato, e quella dell'animo si sovrappongono in un gioco di chiaro-scuro davvero affascinante.
Da sottolineare, le splendide illustrazioni d'epoca presenti nel romanzo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
eco
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
La misteriosa fiamma della regina Loana 2011-05-09 09:10:09 Francj88
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Francj88 Opinione inserita da Francj88    09 Mag, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chi sono io??

“E lei come si chiama?”
“Aspetti, ce l’ho sulla punta della lingua.”

Queste sono le prime parole di Yambo, il misterioso protagonista del romanzo che, risvegliatosi da un lungo coma, dopo un incidente stradale ha perso la memoria. Non sa il proprio nome, non riconosce la moglie e i figli, non ricorda i genitori e la sua infanzia.
La moglie così lo invita a tornare nella casa di campagna dove ha trascorso l’infanzia e dove sono conservati i libri e giornalini letti da ragazzo (che sono illustrati nelle pagine del libro), i dischi, i quaderni di scuola. Tutti questi oggetti lo aiuteranno nel recupero di se stesso e della propria identità fino ad arrivare al colpo di scena finale.

Il romanzo si apre con una nebbia fitta di mistero e il lettore è quasi un alter ego del protagonista e viene guidato, anche attraverso le illustrazioni, in quel viaggio a ritroso, quel nostoi (viaggio di ritorno) per dirlo alla greca, in cui il protagonista acquisterà sempre più consapevolezza di se stesso.
Questo romanzo si “costruisce” pezzo dopo pezzo come un grande puzzle, quel puzzle che è la vita stessa così ricca di incognite da svelare.

La cosa bella è che, come già detto, il lettore viene reso partecipe del viaggio di Yambo, si trova a riscoprire la musica, i fumetti, i libri appartenenti ad un'epoca lontana dalla nostra o almeno dalla mia (io sono nata nel 1988). Per mio padre invece, a cui ho fatto leggere il libro, classe 1950 è stato come salire su una macchina del tempo e tornare alla sua infanzia caratterizzata dai fumetti di Tex Willer, Diabolik, i libri di Salgari e Verne, ecc..

E’ la curiosità di carpire sempre più informazioni, di svelare il mistero sull’identità del protagonista che mi ha spinta a leggere con tanto interesse questo libro che consiglio davvero a tutti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri