Amber Amber

Amber

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Nel 1944 un romanzo, ambientato esattamente tre secoli prima, precisamente nell’Inghilterra del 1644, scosse la società americana. Il romanzo fu vietato in 14 stati americani per i suoi numerosi riferimenti a rapporti sessuali, gravidanze illegittime, aborti ecc. Nella forma di un romanzo storico, camuffato da romanzo d’appendice, camuffato a sua volta da romance, si raccontava la storia di un’eroina, Amber St Clare, orfana abbandonata di nobili natali, che non esita a usare la sua bellezza e il suo fascino per farsi largo in un mondo a lei estraneo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.3  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
5.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Amber 2014-06-12 21:29:38 Claudia
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Claudia    12 Giugno, 2014

Amber, un incredibile romanzo storico

Trovo che il libro Amber abbia degli elementi che lo rendono chiaramente un bestseller:l'ambientazione storica è veramente molto accurata e studiata scientificamente e la storia si presenta piuttosto rivoluzionaria considerando il contesto in cui si è sviluppata.
La parte che ho apprezzato più di tutte è la precisione degli studi compiuti dalla scrittrice che è riuscita ad evocare la Londra del XVII secolo con molta freschezza e vivacità. Infatti, l'ambientazione risulta credibile e realistica, gli avvenimenti sono narrati con sufficiente precisione e tuttavia, non distraggono il lettore e gli consentono di proseguire la lettura senza essere annoiato dagli eventi storici.
Trovo, inoltre, che i personaggi siano particolari e ben caratterizzati e non sono piatti ma hanno una personalità a tutto tondo. Infatti, il personaggio di Amber compie un vero percorso interiore che coincide con l'esteriore scalata sociale: ella cambia il linguaggio, il pensiero e i costumi man mano che il suo ruolo nella società muta.
Un altro personaggio molto ben caratterizzato è il re Carlo II, il quale siccome è un personaggio realmente esistito sarebbe potuto apparire privo di personalità. Invece, grazie allo stile dell'autrice il personaggio mantiene la sua storicità ma acquista un brio e una vivacità che ben si adatta al mondo magico ma al tempo stesso oscuro e ricco di intrighi della corte.
Il contenuto rende il libro scorrevole in quanto le vicissitudini narrate riguardano soprattutto la sfera sentimentale e sociale della protagonista che è ovviamente molto bella, quasi troppo perfetta dal punto di vista estetico. Tuttavia la sua non è una bellezza angelica e casta ma è una bellezza seducente e provocante che si contrappone alla società in cui viveva l'autrice. Il suo complesso rapporto d'amore e la sua storia intricata sono il fulcro della storia. Infatti, l'amore di Amber non è ricambiato dall'unico uomo che lei ama veramente. Il rapporto si fa complesso, particolare, ricco di dubbi e sfumature. Vari personaggi ostacolano Amber e si contrappongono a essa, ad esempio la bellissima Barbara Palmer, e in seguito la moglie di Bruce Carlton, Corinna la cui bellezza casta e pura si contrappone al vissuto di Amber.
Il personaggio di Amber appare in conclusione un personaggio femminile complesso, forte, ricco di risorse interiori, insolito per l'epoca.
Oggi il contenuto appare leggero e di certo non scandaloso, tuttavia, qualche decennio fa, il contenuto appariva lascivo e il libro fu vietato in numerosi stati americani. Infatti, si parla di aborti, di rapporti extraconiugali. I matrimoni sono basati sull'intesse e sono giudicati duramente dai vari personaggi. Secondo me, il libro mantiene ancora una forte anticonvenzionalità, perchè ancora oggi si fatica a trattare gli argomenti sopracitati, mentre nel 1600 erano tematiche all'ordine del giorno.
In conclusione, ritengo di poter giudicare il libro una lettura piacevole e assai interessante dal punto di vista storico e culturale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Amber 2013-01-18 19:59:03 Mario Inisi
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    18 Gennaio, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Leggerezza

Un romanzo scritto benissimo senza nessuna pretesa di contenuto, un romanzo storico ben architettato e piacevole. Il testo chiaramente ha ormai perso tutta la carica di spregiudicatezza che doveva avere al suo apparire. In ogni caso è una lettura molto piacevole. La protagonista è una donna piuttosto originale (soprattutto considerando che il romanzo è di settant'anni fa), un'eroina che sfrutta la sua bellezza per cavarsela in molte circostanze senza scrupoli o rimorsi di nessun tipo. Ma non ci riuscirà sempre, purtroppo.Anche lei ha il suo tallone d'Achille e come spesso capita, il cuore a lei è d'intralcio al cervello. Alla fine arriva la resa dei conti, piuttosto amara. Il finale può essere considerato una concessione alla mentalità di settant'anni fa ma è il finale giusto.
Fa parte della letteratura d'intrattenimento. Io l'ho letto volentieri anche se i romanzi storici o d'ambientazione storica non sono la mia passione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Relazioni pericolose
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Amber 2012-01-20 03:34:06 simi.s
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
simi.s Opinione inserita da simi.s    20 Gennaio, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bello!

Allora una guera civile,un amore affascinante e sffugente,un'eroina agguerrita,il contrasto tra una societa corrotta e i suoi sciavi...La meravigliosa,emancipata,tesdarda spregiudicata eroina non esita a fare libero uso della sua sessualita e soprattutto della sua astuzia per raggiungere i suoi scopi.Amber rappresenta la ribellione di tutte le donne.Decisamente un bel libro!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La regina d'oro
Il botanico inglese
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù
L'infermiera di Hitler
La saga di Vigdis
Partenza in gruppo
Il disertore
L'arte dell'henné a Jaipur
Il libro dei bambini
L'alba del mondo