Narrativa straniera Romanzi storici Gerusalemme, Gerusalemme
 

Gerusalemme, Gerusalemme Gerusalemme, Gerusalemme

Gerusalemme, Gerusalemme

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Nel maggio del '48, mentre gli ebrei scendevano nelle strade per festeggiare la nascita di Israele, gli arabi avevano già iniziato a tirare fuori le armi, preparandosi alla lotta. Ancora una volta Gerusalemme stava per diventare un campo di battaglia. Solo al termine di una guerra sanguinosa e spietata gli israeliani avrebbero finalmente avuto una patria e una capitale. Questo romanzo racconta gli uomini, i fatti, i drammi di quella tragica stagione terminata con la nascita del nuovo stato.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
2.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Gerusalemme, Gerusalemme 2011-01-28 07:46:15 silvia71
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
2.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    28 Gennaio, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gerusalemme,Gerusalemme!

In quest'opera Lapierre e Collins narrano i tragici scontri che presero il via dalla decisione delle Nazioni Unite nel novembre 1947, in cui si decretò la spartizione della Palestina e la conseguente nascita di due stati, quello arabo e quello ebraico.
Gli autori hanno deciso di trattare un arco temporale breve, analizzando solamente i sei mesi successivi a tale risoluzione.
La descrizione è piuttosto dettagliata e minuziosa per quanto concerne i protagonisti politici che vissero i fatti, l'organizzazione degli schieramenti, la corsa agli armamenti, gli scontri per guadagnare territorio, le mattanze perpetrate.
Nulla da eccepire sulla rilevanza storica del contenuto, il quale nasce da anni di ricerca e meticolosa ricostruzione, tuttavia lo reputo un testo alquanto ostico e difficile da affrontare, in cui non ho ravvisato alcuna sembianza del romanzo tra le sue righe, bensì del saggio, per lo stile adottato e la congerie di persone citate.
Un documento interessante per poter approfondire la storia d'Israele e le origini del conflitto palestinese, ma ne consiglio la lettura ad appassionati di storia e di saggistica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
saggi storici
Trovi utile questa opinione? 
81
Segnala questa recensione ad un moderatore
Gerusalemme, Gerusalemme 2010-11-22 15:13:14 katia 73
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
katia 73 Opinione inserita da katia 73    22 Novembre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ancora terribilmente attuale

Ho letto questo libro un pò di anni fa,erano per me i primi approcci con la lettura, quindi confesso di aver fatto non poca fatica per finirlo, ma ero molto curiosa, curiosa di conoscere la storia di questo terribile conflitto purtroppo non ancora finito.
L'autore fa un resconto dettagliato dei fatti accaduti, partendo dalla spartizione dei territori alla fine della guerra, ci racconta la nascita dello Stato di Israele, svelando tutti i retroscena che hanno portato queste popolazioni a odiarsi e combattersi per anni.
Ho letto altri libri di Lapierre e lo trovo uno scrittore veramente sensibile, e questa sensibilità traspare in tutti i suoi testi, ma non in questo, questa è storia, raccontata in modo mai fazioso,semplicemente storia, ognuno di noi leggendolo deciderà da sè chi ha torto e chi ragione, ammesso che esistano un torto e una ragione in una guerra.
Un libro che ho trovato molto interessante e che consiglio di leggere a chi vuole sapere qualcosa di più su questa triste pagina ancora attuale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri