Narrativa straniera Romanzi storici Il magnifico Spilsbury
 

Il magnifico Spilsbury Il magnifico Spilsbury

Il magnifico Spilsbury

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Bessie Mundy, Alice Burnham e Margaret Lofty sono tre donne che hanno una cosa in comune: sono zitelle e cercano disperatamente un marito. Ognuna di loro incontra uno sconosciuto dalla chiacchiera facile, rimane incantata dalle sue promesse e lo sposa. Ma per tutte e tre il matrimonio diventa presto un'esperienza letale. La nazione si rivolge a un giovane patologo forense, Bernard Spilsbury, per capire se dietro la morte di quelle giovani donne, che lì per lì sembrano annegate in seguito a un attacco epilettico, non si nasconda invece uno o più assassini. Dotato di un fortissimo carisma personale e di una fiducia nelle proprie conoscenze scientifiche che lo sosterranno nel corso di parecchi processi celebri, fino a farne un beniamino dei giornali dell'epoca, Spilsbury esegue le indagini con grande cura e, avvalendosi della pur scarsa tecnologia disponibile all'epoca, intuisce che le morti delle tre donne sono da attribuirsi a un unico colpevole. La Prima guerra mondiale è da poco iniziata, Londra è sotto la minaccia delle bombe degli Zeppelin, ma l'intera nazione è assorbita dal processo delle "Spose nelle vasche da bagno". Le storie di quegli omicidi riescono persino a scacciare l'orrore della guerra dalle prime pagine dei giornali: rappresentano un male ordinario e insidioso, che avviene in tranquille cittadine di mare, nel sereno svolgersi della vita coniugale, nell'intimità della casa....



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il magnifico Spilsbury 2021-06-03 21:00:30 ALI77
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    03 Giugno, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

GLI OMICIDI DELLE VASCHE DA BAGNO

Nel 1915, all'inizio della prima guerra mondiale, il caso di George Smith riempiva le pagine dei giornali. Ma chi era quest'uomo e cosa aveva fatto?
George Smith era uno psicopatico, ma grazie al suo fascino e alla persuasione era riuscito in pochi anni a sposare ben sette donne a derubarle e ad ucciderne tre nelle famose vasca da bagno.
Le donne, nei primi del Novecento, erano "in esubero" rispetto agli uomini per vari fattori, la mortalità infantile maschile era molto elevata e molti uomini andavano nelle Colonie. Una donna a ventitré anni doveva esser già fidanzata e a ventisette se non lo era, aveva dei seri motivi per cui disperarsi sulle future prospettive matrimoniale. Mentre a trenta si era senza alcuna speranza.
Nel Times non era difficile trovare dei veri e propri annunci per trovare un marito o una moglie.
Bessie Mundy aveva trentatré anni, era sola e aveva un aspetto molto proporzionato e un carattere tranquillo e docile e quando incontra Henry Williams si è lasciata persuadere senza troppi problemi e l'aveva sposato.
Alice Burnham aveva venticinque anni, era giovane più delle altre due donne, era bassa e un po' in sovrappeso, la sua famiglia non era agiata e aveva deciso di studiare per diventare un'infermiera. Quando conosce George Smith ne rimase molto colpita, lo sposa ma si allontana dai pochi parenti che aveva.
Margaret Elizabeth Lofty aveva trentasette anni e ben poche qualità per il mercato matrimoniale, non era ricca e lavorava come dama di compagnia, l'amore per John Lloyd la travolse tanto da scrivergli ben duecentoventi lettere.
Tutte e tre le donne morirono nella vasca da bagno apparentemente per motivi naturali.
Come potete intuire anche se i nomi sono diversi, i mariti delle tre donne precedenti sono in realtà un'unica persona.
Fu l'ispettore detective Arthur Neil, il primo che notò un collegamento tra i tre casi e aprì un'indagine dove coinvolse Bernand Spilsbury, il famoso patologo, per compiere le autopsie sui corpi delle donne uccise.
L'ispettore Neil, era un uomo ambizioso e coscienzioso, che voleva emergere da un ruolo di secondo piano in cui era e quindi stava proprio cercando un caso del genere affinché l'attenzione poggiasse su di lui e potesse aiutarlo nella sua carriera.
Bernard Spilsbury è un patologo inglese che divenne molto famoso per aver risolto dei casi molto complicati, è il padre della medicina legale moderna e divenne anche un perito giudiziario. Era un professionista molto preparato, autoritario e con molta personalità.
Il suo intervento al processo fu fondamentale per condannare George Smith.
I tre omicidi hanno delle caratteristiche in comune, le tre donne erano zitelle e si sono lasciate convincere facilmente a contrarre un matrimonio con un uomo quasi sconosciuto, furono portate in alloggi lontani dove c'era una vasca da bagno, era state visitare da un medico per una malattia minore e furono invitate a farsi un bagno mentre il marito era fuori casa.
Si pensa che George Smith abbia commesso l'errore di aver sposato tre donne in poco tempo e di aver agito nello stesso modo.
L'autrice si sofferma sia nel raccontarsi la vita delle tre donne uccise da Smith che sulla figura di Spilsbury, che diventa il vero e proprio protagonista del libro.
Inoltre ci spiega come la medicina legale entri a far parte di un processo e ne diventi la vera e propria prova regina per determinare la colpevolezza o meno dell'imputato.
Devo dire che nel corso della narrazione molti dettagli che ci vengono raccontati non erano così indispensabili e un po' hanno rallentato la lettura, anche se la narrazione per la maggior parte è molto interessante.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri