Narrativa straniera Romanzi storici La biblioteca dei segreti
 

La biblioteca dei segreti La biblioteca dei segreti

La biblioteca dei segreti

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Jude, che lavora presso una casa d’aste di Londra, viene incaricata di valutare la collezione di libri appartenenti a una famiglia del Norfolk, suo paese d’origine, dove ancora vivono la sorella Claire con la piccola Summer e la nonna. Vedova da poco, Jude lascia volentieri Londra: Starbrough Hall si rivela una casa con una storia interessante proprio come i libri di Anthony Wickham e il diario scritto da Esther, la ragazza da lui adottata. C’è però qualcosa che per Jude è ancora più sconvolgente: un sogno. Un sogno ricorrente che fa anche sua nipote e che ritrova nelle pagine del diario che ha scoperto: lei cammina nel bosco al buio, si perde, e chiama sua madre. Si sveglia prima della fine del sogno e quindi non sa se riesce a trovarla, ma tutto sembra reale, soprattutto il panico che prova mentre cerca di svegliarsi. Ma può uno stesso sogno tormentare più persone di una stessa famiglia?

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La biblioteca dei segreti 2013-12-23 17:19:03 Nikly
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Nikly Opinione inserita da Nikly    23 Dicembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Magia di un cielo stellato

Si sa… la luce delle stelle impiega secoli per giungere a noi, incredibile e meravigliosa magia che ci permette di avvicinarci al passato e sentirlo parte del nostro ora. Nel romanzo “La biblioteca dei segreti” Rachel Hore tesse una trama in cui remoti misteri, dopo lunghissimi periodi di oblio, sembrano sprigionare piccoli bagliori, quasi fossero richiami volti ad attirare l’attenzione di colei che dovrà riportarli alla memoria e, finalmente, risolverli. Jude, la protagonista, un po’ per lavoro un po’ per interesse personale, rimane affascinata dalla lettura di un diario appartenuto ad una ragazzina, Esther, vissuta nel XVIII secolo, la quale in esso descrive il suo affetto verso il padre adottivo, un astronomo, che oltre ad averla salvata da un triste destino le ha trasmesso l’ amore per l’osservazione del cielo notturno. Jude, durante la lettura, scopre incredibili coincidenze che sembrano avvicinare l’esistenza di Esther alla vita sua e di alcuni suoi familiari: in lei, dunque, cresce sempre di più la voglia di scoprire le reali origini e la fine, ancora ignota, della misteriosa ragazza vissuta nel Settecento. La storia si rivela lentamente, gli elementi che stuzzicano la curiosità di noi lettori sono tanti e vengono accuratamente dosati: la lettura, dunque, dev’essere paziente. Proprio come coloro che si apprestano ad osservare il cielo, anche a noi è richiesto di accettare una lunga preparazione e un’atmosfera di attesa: si percepisce che tutti i particolari che emergono dalle lunghe indagini di Jude concorrono a dare un senso al racconto, ma questo sarà rivelato soltanto nelle pagine finali. Personalmente ritengo migliori le parti del romanzo dedicate alla lettura del diario di Esther : amabile personaggio, coinvolgente la sua storia, intriganti gli accenni agli studi astronomici del Settecento. Le pagine in cui il racconto si sofferma sulla storia di Jude, invece, mi sono sembrate un po’ meno originali e un pizzico troppo rosa (ma ciò potrebbe essere ben gradito a chi piacciono storie romantiche…anche se un po’ scontate). Un romanzo consigliato a chi ama giungere al termine della lettura conoscendo tantissimi dettagli della vicenda: la sensazione, alla fine, è quella di aver letto tanto e di aver scoperto qualcosa di ogni singolo personaggio citato nel testo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri