Narrativa straniera Romanzi storici La sorella di Freud
 

La sorella di Freud La sorella di Freud

La sorella di Freud

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di La sorella di Freud, romanzo di Goce Smilevski edito da Guanda. Nella Vienna occupata dai nazisti, a Sigmund Freud è concesso il privilegio di fuggire all’estero, portando con sé i propri cari. Nella lista composta dal fondatore della psicoanalisi entrano la moglie, i figli, la cognata, le due assistenti, il medico personale con la famiglia e perfino il cane, ma non le quattro anziane sorelle, Marie, Rosa, Pauline e Adolfine. È la voce di quest’ultima, deportata nel campo di concentramento di Terezin, a rievocare con doloroso rimpianto il rapporto privilegiato col fratello, da un’infanzia vissuta in simbiosi, in cui Sigmund era il mentore che la guidava alla scoperta del mondo, fino all’inevitabile, ma non per questo meno amaro, allontanamento nell’età adulta e all’ombra tragica del distacco finale. Ne esce un ritratto inedito della Vienna cosmopolita a cavallo tra Ottocento e Novecento, descritta dal punto di vista di una donna che non avendo marito né figli non può ambire ad altro ruolo che quello di figlia e sorella. Figlia di una madre che non perde occasione di farle sentire tutto il peso della sua inutilità; sorella di un genio totalmente assorto nella costruzione del proprio mito di nuovo profeta, destinato a liberare l’umanità dalle false credenze di cui si è nutrita per secoli. Una donna in fuga da una vita già scritta e mai pienamente vissuta, tra gelidi rapporti famigliari, un amore tragico e il sogno irrealizzato della maternità, rassegnata a trovare pace solo nel rassicurante oblio di una follia autoimposta.

Goce Smilevski è nato a Skopje, in Macedonia, nel 1975. Ha studiato alla Charles University di Praga, alla Central European University di Budapest e alla Ss. Cyril and Methodius University di Skopje, dove lavora all’Istituto di Letteratura.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La sorella di Freud 2011-11-05 15:29:20 Nelly
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Nelly    05 Novembre, 2011

Coinvolgimento a proposito di un personaggio famos

Questo libro mi ha coinvolto molto, forse perché avevo un'idea pressoché perfetta di Freud. Venire a sapere che ha lascito a Vienna le quattro sorelle, morte poi in campo di concentramento, mi ha impressionata e delusa molto. Amava o non amava le sorelle? Non sapeva forse quale pericolo corressero, se fossero state portate in campo di concentramento? D'accordo che i nazisti non facevano sapere con chiarezza come fossero tali campi, ma Freud apparteneva a un'élite culturale evoluta e mi meraviglio che non fosse informato!
Allora la sua era indifferenza o superficialità verso le sorelle?
Come fidarsi allora di un uomo così e come potersi far curare da lui? Io credo che lo avrei rifiutato, pur riconoscendo la sua notevole intelligenza. Intelligenza sì, ma mancanza di sensibilità e capacità affettiva discutibile.
Se devo leggere il libro di Smilevski, immaginando che lo scrittore abbia usato la sua fantasia nel raccontare queste tragiche vicende, d'accordo. Se invece mi fido sulla validità del contenuto, confesso che esso ha causato una vera e priopria mia rivoluzione interiore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Non è necessario aver letto altri libri su Freud. Questo è un libro a sé.
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale dell'oblio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il lampadario
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Carne e sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Belle Greene
Io, Monna Lisa
L'italiano
La regina d'oro
Il botanico inglese
Gli Effinger
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù
L'infermiera di Hitler
La saga di Vigdis
Partenza in gruppo