Narrativa straniera Romanzi storici Una moglie affidabile
 

Una moglie affidabile Una moglie affidabile

Una moglie affidabile

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Wisconsin, 1907. Nel freddo pungente dell'inverno, Ralph Truitt, ricco uomo d'affari, attende solitario alla stazione ferroviaria l'arrivo della donna che ha risposto al suo annuncio matrimoniale: "Cerco moglie affidabile". Ma Catherine Land, che scende dal treno proveniente da Chicago, non è certo la "donna semplice e onesta" che Ralph aspettava, bensì una giovane e sofisticata sconosciuta, determinata tuttavia a conquistarlo. Sul suo volto Ralph legge subito la menzogna, ma c'è qualcos'altro - l'ombra di tristezza che le vela lo sguardo? la bellezza struggente e inaspettata? - che lo convince a portarla comunque a casa con sé. Mentre scivolano in silenzio attraverso la campagna gelida e immobile, entrambi si interrogano sul nuovo corso della loro esistenza: Catherine si lascia alle spalle le luci della città e un passato misterioso; Ralph, tormentato dal ricordo di una tragica storia famigliare, vorrebbe scacciare per sempre i fantasmi che non gli danno tregua. Nella grande casa di lui, isolati dalla neve che cade implacabile, giorno dopo giorno Catherine e Ralph si riveleranno l'uno all'altra, in un gioco di seduzione dove i ruoli si confondono, scoprendo a poco a poco segreti, bugie, desideri. E una profonda, invincibile passione.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.4  (5)
Contenuto 
 
3.0  (5)
Piacevolezza 
 
2.8  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una moglie affidabile 2014-10-27 10:21:57 MATIK
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
MATIK Opinione inserita da MATIK    27 Ottobre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una moglie affidabile.

"Cose del genere succedono."
"Era solo una storia su come il freddo pungente ti entra nelle ossa e non ti lascia mai solo, su come i ricordi ti entrano nel cuore e non ti lasciano mai solo, sul dolore e l'amarezza di ciò che ti accade quando sei piccolo e indifeso, eppure sai che quello che ti sta succedendo è male, sui segreti sul male che non sai a chi confidare, sulla vita che vivi in segreto, conoscendo il tuo dolore e quello degli altri ma incapace di fare qualcosa di diverso da ciò che stai già facendo, e una storia sulla fine a cui tutto giunge."
"Era la storia di persone che non scelgono la vita piuttosto che la morte, e quando lo fanno è ormai troppo tardi per riconoscere la differenza, persone per le quali la bontà è solo un ricordo, abbandonata come un giocattolo di un bambino in una stanzetta polverosa; persone che vedono molte cose, ne ricordano solo poche e ne imparano ancora meno, persone che si feriscono a vicenda, che mandano in rovina la loro esistenza e poi distruggono quella di chi li circonda, che non possono essere aiutate o sollevate dall'amore, la gentilezza, la fortuna o il fascino, che dimenticano la bontà, come sentirla e come metterla in pratica, e come possa salvare anche la vita peggiore e distorta dalla disperazione. Era solo una storia di disperazione."
Il romanzo si svolge durante un freddissimo e ghiacciato inverno nel Winsconsin, Ralph tramite un annuncio cerca moglie, una moglie affidabile, dal treno scende Catherine, una donna che non è ciò che sembra, nasconde tutto un mondo complicato, difficile e sofferto, sotto la superficie dei suoi abiti semplici e dismessi, e allo stesso modo anche l'uomo che la sta aspettando alla stazione, signorile, elegante e altero, ha un bagaglio di vita travagliato e pieno di segreti che non ha mai confessato ad anima vita, entrambi hanno perso l'innocenza, la bontà, la fiducia verso tutto e tutti, sono soli, amareggiati, si sentono colpevoli e causa di tutti i loro mali, tra loro si frapporrà una terza persona, un giovane, annoiato, insensibile, egoista, legato ad entrambi che sarà il filo conduttore di una storia, una storia di disperazione.
Un libro che racconta di quanto il dolore possa insinuarsi dentro di noi, come il freddo pungente che ti entra nelle ossa, puoi cercare di scaldarti con il fuoco della passione e del sesso, con il calore di una bottiglia di brandy o di vino, stordirti con la droga, ma il senso di dolore e di rabbia persiste, niente da sollievo o liberazione, sei costretto a non vivere, ma a sopravvivere, una storia dai toni gotici, che a tratti mi è risultata pesante, per il senso di distruzione e di devastazione dell'animo dei tre personaggi protagonisti, meno male che nell'ultima pagina troviamo uno spiraglio alla vita e alla rinascita.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Per chi ama il gotico.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una moglie affidabile 2014-08-04 10:34:30 gracy
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
gracy Opinione inserita da gracy    04 Agosto, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

4 personaggi in cerca d’autore

Robert Goolrick ha scritto una storia molto piccante e intrigante, ambientata nel 1907 nel freddo Winsconsin, tra miserie, desiderio di riscatto e ricchezze. Il titolo per Frassinelli “Una moglie affidabile” ha la capacità di suscitare interesse, non sai se corri il rischio di leggere un rosa o un mistery, diciamo che tutto parte dal titolo dell’annuncio di Truitt, un ricco vedovo sui cinquant’anni con un passato burrascoso che lo fa pubblicare su un giornale con questa precisa richiesta:

…AAA cercasi moglie affidabile.

E puntualmente la moglie dei sogni, affidabile e adorabile risponde all’annuncio.

Capitolo dopo capitolo si comincia a capire di che pasta sono fatti i due futuri marito e moglie e le altre due figure che determinano l’evoluzione della storia, non svelo nulla della trama, perché è davvero il fulcro di tutto il libro e toglierebbe lo sfizio della lettura . Sin dall’inizio si capisce subito che l’aria che si respira è ricca di mistero e di passioni celate, man mano che i capitoli scorrono i protagonisti si spogliano delle loro apparenze e anche dei vestiti , con molta semplicità e sfrontatezza, mostrando senza remore il lato oscuro che li contraddistingue. La lettura che si apre agli occhi del lettore è senza dubbio seducente, ammiccante e morbosa, non mancano i colpi di scena che si insidiano tra bugie, sotterfugi in combutta tra di loro con esasperante disperazione, incuneati ed eviscerati per uno scopo soltanto quello della conquista della ricchezza con allegato il trionfo dell’amore. L’amore sofferto è l’elemento trascinante che si fa strada quasi strisciando tra un personaggio e l’altro e tra una rivelazione e un dialogo spesso si perde un po’ la lucidità di chi sembra più credibile o menzognero e a un certo punto anche la rivelazione del marito della moglie affidabile pare che abbia preso un piccolo scivolone nella sua rivelazione finale, molto sommario rispetto alle sue dichiarazioni iniziali.

Un concetto un pò confusionario, ma è quello che a fine lettura ho percepito, malgrado la fluidità della scrittura e la bella rappresentazione ambientale che sono le peculiarità che salvo del libro.

Do un consiglio per chi si appresta a leggere questo libro, non perdete di vista il pensiero di Truitt cioè il marito, perché tutto ruota attorno a lui.

"Cose del genere succedono"…si Goolrick e non hai scritto un opera che si avvicina allo splendore di “Rebecca la prima moglie” della du Maurier, come c’ è scritto nella quarta di copertina.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha visto i seguenti film:

“La mia droga si chiama Julie” e" Original Sin” tratti da “Vertigine senza fine” del famoso scrittore Cornell Woolrich. Quindi non è poi così originale, qualcuno ci aveva già pensato prima.

E a chi ha amato ”Follia” di McGrath
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una moglie affidabile 2013-06-11 16:48:39 violetta89
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
violetta89 Opinione inserita da violetta89    11 Giugno, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

come trovarsi una moglie con un annuncio!

La trama del libro aveva catturato la mia attenzione, sembrava un racconto interessante di quest'uomo molto ricco che cerca moglie con un annuncio sul giornale e troverà Catherine, una donna che non è assolutamente quello che sembra, ha avuto una vita molto dissoluta e finge di essere tutt'altro. A completare il quadro c'è il figliastro di lui, una persona a mio giudizio molto odiosa, che vive sulle spalle degli altri e che ha deciso di vendicarsi del suo patrigno, soprattutto per avere i suoi soldi, perchè motivi veri non ne ha. L'intreccio tra questi tre personaggi ha dei risvolti inaspettati, e il finale è forse un po' banale.
Non posso dire che questo libro mi sia disgarbato, ma non mi è neanche piaciuto, non mi ha colpito molto, su certi aspetti è troppo freddo. Non saprei dare un giudizio definitivo, però almeno per quanto mi riguarda le aspetattive erano ben altre, per cui non lo consiglierei!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una moglie affidabile 2012-11-09 09:22:50 Sara S.
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    09 Novembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quelli che s'amano tra loro diverranno invincibili

Questa opera prima dell'autore Robert Goolrick è un romanzo diviso in tre parti e ognuna di queste tre parti ha suscitato in me sensazioni diverse e altalenanti.
La prima parte mi ha delusa. Dopo un primo capitolo semi-introduttivo molto interessante, la storia mi ha dato la fastidiosa impressione di dejà-vu, in quanto mi ricordava moltissimo un film che avevo visto al cinema parecchi anni fa. Si tratta di "Original Sin" con gli attori Antonio Banderas e Angiolina Jolie. Le caratteristiche in comune sono tantissime forse troppe e non mi hanno permesso di godermi appieno la storia.
La seconda parte invece mi ha entusiasmata, la storia si discosta dal film, ed è riuscita ad avvincermi e a incuriosirmi tantissimo, anche a stupirmi, sì, perché ci sono anche dei colpi di scena inaspettati che mi hanno fatto davvero sperare in un finale mozzafiato e sorprendente, cosa che invece non è avvenuta, in quanto la terza parte è stata (a mio avviso) abbastanza prevedibile e il finale inaspettato tanto acclamato anche dalla quarta di copertina è stato abbastanza blando, quasi da romanzo rosa, non all'altezza delle mie aspettative.
In generale mi sento quindi di dire che da questa lettura mi aspettavo di più, ma non è neanche malaccio. A livello di storia non mi ha colpita particolarmente, ma è lo stile di scrittura invece la carta vincente. Goolrick sfodera un linguaggio ricercato, introspettivo, molto descrittivo e con un ritmo ossessivo, ridondante, dai risvolti quasi perverso. Questa caratteristica, accompagnata da un'ambientazione affascinante e fredda regala una lettura intensa, claustrofobica, ma mi è piaciuta, perché è il vero elemento originale trainante che mi ha permesso di apprezzare maggiormente il romanzo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Se vi piacciono i romanzi introspettivi e con dei personaggi controversi questo potrebbe essere il romanzo per voi. Non vi deve spaventare il linguaggio ossessivo e ridondante perché è una qualità necessaria per la storia.
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una moglie affidabile 2011-06-25 05:09:07 Giulian
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Giulian Opinione inserita da Giulian    25 Giugno, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Storia di passioni e morte

Storia di passioni e morte, incentrata su tre personaggi “maledetti” che ricordano – fatte le debite proporzioni – gli eroi della “Valle dell’Eden” di Steinbeck. La narrazione alterna momenti di forte dramma a descrizioni elegiache estremamente minuziose. L’introspezione nell’animo della protagonista, ma anche degli altri personaggi, si sgomitola e si dilata con una tecnica narrativa simile in certi momenti al discorso indiretto libero. Tutto sommato il romanzo si legge con piacere e con il desiderio crescente di conoscere gli sviluppi della vicenda e il finale.
Due cose non mi sono piaciute:
- l’indulgere su scene di sesso esplicito, che a mio parere scadono a volte in una volgarità quasi pornografica;
- il tono costantemente enfatico della scrittura, che rende un po’ “monocorde” lo stile e che talvolta appare artificioso e retorico.
Se sei in vena di accettare questi limiti, è un libro che vale la pena leggere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Come amare una figlia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il castello di Barbablù
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Delitti a Fleat House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un volo per Sara
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il caso Alaska Sanders
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Senza dirci addio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Run, Rose, Run. La stella di Nashville
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il vivo mare dei sogni a occhi aperti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa di marzapane
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una stella senza luce
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Che razza di libro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le madri non dormono mai
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il botanico inglese
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù
L'infermiera di Hitler
La saga di Vigdis
Partenza in gruppo
Il disertore
L'arte dell'henné a Jaipur
Il libro dei bambini
L'alba del mondo
All'ombra del Vesuvio. Vita di Plinio