Dettagli Recensione

 
Cuccioli per i Bastardi di Pizzofalcone
 
Cuccioli per i Bastardi di Pizzofalcone 2016-02-06 18:52:47 Lonely
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Lonely Opinione inserita da Lonely    06 Febbraio, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Si può dare di più

Devo dire che tra tutti i gialli che ho letto di Maurizio de Giovanni (e li ho letti tutti) questo forse è quello che mi è piaciuto meno.
Forse c'è stato un fraintendimento, ma trovo che ci sia un errore di fondo: non è la serie di Lojacono, ma dei Bastardi di Pizzofalcone.
Il team funziona, ma non c'è un personaggio che domina su tutti, tantomeno Lojacono, anzi l'ispettore, forse rimane il personaggio meno definito, appena abbozzato, uno che s'intravede solo attraverso gli altri. (Affermo questo perchè penso anche alla prossima serie tv con Gassman, che trovo un attore di troppo spessore per un ispettore così poco determinante!)
Ma se questo voleva essere, va bene così. Basta saperlo.
Sinceramente mi ha stancato la ripetizione, ogni volta, delle descrizioni dei singoli personaggi: ribadire che Ottavia è stanca del suo matrimonio e invaghita di Palma, o che Romano è facile preda dell'ira, è non solo inutile, per una serie (si sa che il lettore che la segue sa benissimo di cosa si parla!), ma ridondante e quindi a volte noioso.
La sottotrama, quella dei cuccioli, mi è piaciuta più di quella principale, ma in linea di massima il giallo è anche carino, senza infamia e senza lode.
Sicuramente si vede il tentativo dello scrittore nel cercare di far crescere i personaggi, ma alcuni restano ancora involuti come Lojacono appunto.
Quello invece che gli è riuscito meglio è farli diventare una vera squadra di polizia, attiva e collaborativa.
Sicuramente De Giovanni qui poteva fare di più, ma forse gli editori gli stanno troppo col fiato sul collo?

Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ciao Claudia, ho appena iniziato anch'io la lettura di questo romanzo.
Da estimatore di De Giovanni, trovo sempre piacevole leggere le sue storie, le considero una buona soluzione per la lettura di svago (in una domenica pomeriggio piovosa come ieri, ad esempio).
Concordo sulla ripetitività delle caratterizzazioni dei componenti il team: può servire a chi non abbia letto i precedenti della serie, è ridondante per "gli affezionati". E' inoltre molto evidente l'impronta di sceneggiatura, funzionale e strumentale alla resa televisiva... ciao!
In risposta ad un precedente commento
Lonely
08 Febbraio, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Già, Bruno, come dice giustamente Renzo Montagnoli in un commento a "Anime di Vetro", forse sta diventando troppo commerciale :(
Grazie per il commento
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tokyo tutto l'anno
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri