Dettagli Recensione

 
Rien ne va plus
 
Rien ne va plus 2019-02-20 08:48:34 ornella donna
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    20 Febbraio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il mutamento di Rocco Schiavone

Torna Rocco Schiavone, felice creatura scolpita dalla sagace penna di Antonio Manzini, in Rien ne va plus. Questo libro, va detto, è il naturale seguito del precedente Fate il vostro gioco. Quest’ultimo aveva visto l’omicidio di Romano Favre, croupier al casinò di Saint Vincent. Le indagini si erano parzialmente concluse con la cattura dell’assassino, il croupier Arturo Michelini, ma il vero movente dell’omicidio era rimasto irrisolto. E Rocco Schiavone non si rassegna, perché lui è:
“un vicequestore e ragionava sulle totalità del dolore.”
Nel frattempo il nemico di un tempo, Enzo Baiocchi, ha chiesto di parlare con il giudice Baldi, promettendo di fare rivelazioni importanti circa un brutto episodio riguardante il passato romano di Rocco. Contemporaneamente avviene una strana rapina: il furgone portavalori blindato della Assovalue, con due guardie armate e un carico di milioni di euro provenienti dal casinò, scompare. Una delle due guardie viene ritrovata mezza morta in un prato, successivamente. Rocco non è convinto di nulla e tutto gli puzza di bruciato, ad iniziare dalla situazione assai problematica del casinò, per cui:
“La tributaria sta marcando stretto i vertici del casinò ed ovviamente i pezzi grossi della Regione”.
Rocco è convinto che la rapina sia direttamente collegata all’omicidio Favre. Ma dimostrarlo non sarà facile, poiché, dovrà nuovamente fare i conti con il suo passato ingombrante, meditando persino una fuga lontana.
Il fascino della narrazione è indubbio. Personalmente ho notato ed apprezzato un Rocco Schiavone più umano, meno arrabbiato e in preda a tanti “forse”, più riflessivo, meditabondo, molto malinconico e triste. Un magistrale colpo di scena alimenta una storia narrata con perizia ed avvincente prosa, come in tutti i libri di Antonio Manzini.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ama i libri di Antonio Manzini
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Undici morti non bastano
Il tessitore
Il gigante e la Madonnina
Terrarossa
Se son rose moriranno
Rancore
Racconti sull'innominabile
Una piccola questione di cuore
Vivi nascosto
Diritto di sangue
Il Francese
Mente oscura
Paesaggio con ombre
Come i tulipani gialli
La ragazza che cancellava i ricordi
Fuoco