Dettagli Recensione

 
La cattedrale del mare
 
La cattedrale del mare 2013-05-03 18:22:48 Nadiezda
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Nadiezda Opinione inserita da Nadiezda    03 Mag, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Via fora! Via fora!

Ho appena terminato questo romanzo d’esordio di Ildefonso Falcones e devo dire che mi pento di non averlo letto prima.

Siamo a Barcellona nel quattordicesimo secolo, qui vi abita un bambino molto curioso di nome Arnau insieme a suo padre, Bernat, un servo fuggiasco.
La loro vita non è per nulla facile e sarà piena di insidie e soprusi, ma Arnau riuscirà a trovare la pace pregando la Madonna proprio nella nuova chiesa in costruzione, la chiesa di Santa Maria del Mar.
Lui stesso parteciperà alla costruzione di questa importante cattedrale arrivata fino ai giorni nostri, bella ed imponente come ci viene descritta nel libro.
Arnau e Bernat attraverseranno uno dei momenti peggiori di Barcellona con: la fame, i soprusi da parte della nobiltà e l’Inquisizione.
Arnau un giorno troverà Joan un bambino altrettanto sfortunato.
Arnau insieme al padre decideranno di prendere in famiglia questo piccino che diventerà a tutti gli effetti suo fratello.
Questo bimbo sarà altrettanto fedele alla Madonna ed imparerà grazie agli insegnamenti del fratello ad adorarla e rispettarla come fosse sua madre.
Crescendo Arnau perderà il padre in una morte tragica e si sposerà, ma tutto ciò non lo porterà alla felicità che tanto sperava.

Anche questa volta lo scrittore è riuscito ad incantarmi con le sue parole e le sue descrizioni approfondite di questa magnifica città europea.
Al lettore sembrerà di percorrere le stesse strade e di fare le stesse fatiche che i protagonisti devono affrontare.
L’odio dei cristiani per gli ebrei mette in evidenza quelle tragedie che si ripeteranno in maniera ancor più violenta nel corso della storia.
Arnau attraverserà la sua vita in diverse condizioni economiche prima come schiavo e successivamente riuscirà a conquistare la sua libertà con grande fatica, ma senza abbandonare mai la fede.
La vita gli farà attraversare diverse situazioni davvero macabre, ma la sua purezza d’animo e la sua forza non lo lasceranno mai nell’oblio.

Che altro dire?
Ho trovato questo romanzo davvero piacevole, molto scorrevole e con una trama piena di particolari e di descrizioni approfondite.
Molte spesso mi sembrava di essere al fianco del protagonista principale e di vivere le sue stesse impressioni e fatiche.

Se amate i libri storici questo romanzo non dovete lasciarvelo sfuggire!

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Entusiasmo allo stato puro!
Yes Gracy, mi è piaciuto tanto quanto La mano di Fatima
questo ancora mi manca!
devi leggerlo!
E' da secoli su uno scaffale a prendere polvere... o forse l'ho rifilato a qualcuno, darò un'occhiata :-)
anche io l'avevo lasciato un bel po' di tempo da parte
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri