Personal Personal

Personal

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice

Jack Reacher deve tornare in servizio, richiamato dalla CIA. Qualcuno ha colpito il presidente francese. Un solo colpo che sarebbe stato letale se non l’avessero fermato le barriere protettive. E il proiettile è americano. Quanti cecchini sono in grado di fare fuoco da quasi un chilometro? Pochissimi, e tra loro c’è di certo John Kott, una vecchia conoscenza di Reacher, che quindici anni prima lo ha mandato in galera. Ora Kott è libero. La strada che Jack Reacher ha di fronte è disseminata di scelte difficili, spietati mafiosi, ex mercenari e soprattutto nessuna possibilità di chiedere aiuto. Ad affiancarlo nella sua caccia c’è Casey Nice, una brillante analista. Ma entrare in azione con una donna al proprio fianco riporta Reacher all’ultima, drammatica occasione in cui ha lavorato in coppia, e alla fine tragica della sua partner. Non può permettere che accada di nuovo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
 
Personal 2021-10-25 10:36:06 sonia fascendini
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    25 Ottobre, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una sorpresa

Ho scelto questo libro per errore: pensavo che Lee Child scrivesse gialli. I romanzi di azione, invece non mi piacciono un granché, ma ho apprezzato questo. Certo ci sono gli inseguimenti, il buono capace con qualsiasi cosa abbia a disposizione di neutralizzare energumeni armati di tutto punto. Ci sono i complotti a livello internazionale, nessuno è quello che sembra e meno ancora quello che dice. Dietro tutto questo però c'è uno stile di scrittura fluente e gradevole, descrizioni accurate di e personaggi e di luoghi, spiegazioni che almeno a una che ne capisce poco sembrano attendibili. La storia si svolge perlopiù a Londra con Jack Reacher: un militare in pensione già noto ai fedelissimi di Child chiamato dal governo dei Stati Uniti per catturare un potenziale killer che vorrebbe colpire i partecipanti al G8, salvo poi scoprire di essere usato come esca per stanare il cecchino. Finale piuttosto scontato, visto il genere, ma nel complesso buona struttura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Personal 2016-04-21 06:38:33 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    21 Aprile, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

è una questione personale

Se hai fatto parte dell'esercito non puoi mai liberartene totalmente. "Puoi lasciare l'esercito, ma l'esercito non lascia te. Non sempre. Non completamente."
Jack Reacher, il noto e amato personaggio, nato dalla creatività di LEE CHILD, lo sa bene. L'esercito è in ogni romanzo che lo vede protagonista. Jack Reacher è l'uomo a cui ti rivolgi quando hai un problema, un problema bello grosso.
In PERSONAL, Jack Reacher è costretto a tornare in servizio, richiamato dal dipartimento di Stato e dalla Cia, perché qualcuno ha colpito il presidente francese a Parigi. Il caso è particolarmente complicato ed è destinato a complicarsi ulteriormente, poiché il proiettile, destinato al presidente, era americano.
il caso risolvere, fin da subito, si profila irrisolvibile. La distanza tra il killer e il bersaglio era notevole a tal punto da avere dell'impossibile. Quanti cecchini sono in grado di sparare da quasi un chilometro con la certezza di fare centro?
Jack Reacher fa un rapido calcolo e viene fuori un solo nome, quello di un certo John Kott.
Reacher lo conosce perché, quindici anni prima, lo ha mandato in galera. Ora Kott è un uomo libero e con il G8 in corso, questa non è affatto una buona notizia, visto che il cecchino con l'hobby dei grandi obiettivi è da qualche parte là fuori ed è a piede libero.
Reacher gli dà la caccia, ma non è il solo. Con lui c'è Casey Nizza, una brillante analista.
Ma i due hanno di fronte una strada disseminata di scelte difficili e di probabili e spietati nemici. Jack Reacher, però, non vuole una donna al suo fianco, poiché ricorda il drammatico epilogo dell'ultima volta che ha lavorato in coppia con una donna come partner. Jack non vuole assolutamente che accada di nuovo. Questo incarico, per Jack Reacher, diventa una vera e propria questione personale e lui ci mette ancora più impegno delle altre, mirabolanti, impossibili avventure. Il risultato, quando c'è Jack Reacher di mezzo, è sempre quello di entusiasmare e far vivere al lettore un'avventura straordinaria.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Racconti dei mari del sud
L'isola misteriosa
Il cerchio celtico
Jungle Rudy
Clean. Tabula rasa
Il re dei rovi
Codice Kingfisher
Missione Odessa
L'ultima discesa
I viaggi di Daniel Ascher
Missione Ararat
I cercatori di ossa
Monsone
L'enigma di Einstein
La stanza segreta dello Zar
Il segno della croce