Narrativa straniera Avventura Punto di non ritorno
 

Punto di non ritorno Punto di non ritorno

Punto di non ritorno

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice

Jack Reacher torna a casa. Dalle nevi del South Dakota arriva fino in Virginia, per raggiungere il quartier generale della Unità della polizia militare. E lì che ha prestato servizio come maggiore, prima di scegliere una vita libera lungo le strade d'America, al servizio della giustizia. Reacher è spinto dal desiderio e dalla curiosità di conoscere di persona la donna che ha preso il suo posto, quel maggiore Susan Turner che finora è stata per lui solo una voce al telefono. Ma nulla va mai come deve andare. Susan Turner pare scomparsa e nessuno sembra gradire la presenza di Reacher, al quale vengono annunciate due notizie sconvolgenti. Una che lo riporta a un violento episodio di sedici anni prima e lo potrebbe costringere alla galera. L'altra, troppo personale e devastante per la sua coscienza. Di fronte a una minaccia ci sono solo due strade: la fuga o il combattimento. Per Reacher la scelta non si pone.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
2.6
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
2.5  (2)
 
Punto di non ritorno 2016-01-17 16:40:10 Pelizzari
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    17 Gennaio, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un libro al rallentatore

Questo libro vorrebbe essere un thriller, intrecciato con il mondo dei servizi segreti americani. In realtà è un libro pigro, che si legge veramente in modo strascicato, con poco interesse, poca vivacità e tanta stanchezza. Qualcuno ha lanciato una sfida a due ufficiali comandanti. L’obiettivo dell’autore dovrebbe essere quello di stimolare il lettore a capire chi ha lanciato la sfida, chi sono Giulietta e Romeo, se le accuse sono vere o false, come mai ci sono due avvocati su cause parallele, creare empatia con questi ufficiali che diventano fuggiaschi. Piano piano, verso la fine, arrivi a trovare la risposta a tutte le domande, ma in modo scialbo, spento. Il libro viene presentato come il risultato di una scelta binaria: una persona può o fuggire o combattere. Ed il protagonista è un combattente. Ma, pur fra sottintesi e sparizioni, non c’è proprio nemmeno l’ombra di una storia avvincente. Anche le stesse descrizioni dei combattimenti sembrano delle scene al rallentatore. Quasi come fosse un’unica moviola.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
Punto di non ritorno 2015-10-15 06:41:53 Pupottina
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    15 Ottobre, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

18esimo Jack Reacher

Jack Reacher è sempre in prima linea. Anche in questo suo 18esimo romanzo della serie, Lee Child non risparmia i colpi di scena e mette il suo protagonista, ancora una volta, in situazioni assurde che soltanto uno come Jack Reacher può risolvere.
Questa volta, in PUNTO DI NON RITORNO, Jack Reacher torna a casa o in quello che si può definire il luogo più simile a una casa per un uomo come lui: senza legami, senza radici.
Jack Reacher arriva fino in Virginia e raggiunge il quartier generale della 110ª Unità della polizia militare, dove, in passato, ha prestato servizio come maggiore. Ma questo era prima, prima del suo cambiamento. Poi è diventato come abbiamo imparato a conoscerlo. Jack Reacher ha scelto una vita libera lungo le strade d’America, al servizio della giustizia.
PUNTO DI NON RITORNO è un thriller avventuroso ed è anche come un viaggio nel passato di Jack Reacher, ma non è destinato a rimanere tale. Se è tornato c'è un motivo: Reacher è spinto dal desiderio e dalla curiosità di conoscere di persona la donna che ha preso il suo posto. Si tratta del maggiore Susan Turner che, finora, per lui, è stata solo una voce gentile e intrigante al telefono.
Sembrerebbe una situazione lineare, ma nulla va mai come deve andare. Infatti, quando arriva in Virginia, Susan Turner pare scomparsa nel nulla e nessuno sembra gradire lì la presenza di Jack Reacher, al quale le sorprese non mancano. Gli vengono annunciate due notizie sconvolgenti e, di conseguenza, per lui, si aprono due nuove strade. Jack Reacher deve scegliere o risolvere entrambe le minacce.
Con il suo solito stile, unicamente accattivante, Lee Child racconta una nuova avventura tenendoci con lui al centro dell'azione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Racconti dei mari del sud
L'isola misteriosa
Il cerchio celtico
Jungle Rudy
Clean. Tabula rasa
Il re dei rovi
Codice Kingfisher
Missione Odessa
L'ultima discesa
I viaggi di Daniel Ascher
Missione Ararat
I cercatori di ossa
Monsone
L'enigma di Einstein
La stanza segreta dello Zar
Il segno della croce