Genesis Genesis

Genesis

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Anax, studentessa molto dotata, affronta la prova di ammissione all’Accademia. Cinque ore di esame davanti a una commissione inflessibile e imperscrutabile. Parlerà della vita e delle opere di Adam Forde, morto nel 2077, a diciannove anni, che col suo sacrificio ha dato origine a una nuova era. In una società isolata, attanagliata dalla paura delle epidemie e del diverso, ha sfidato l’intelligenza artificiale e cambiato per sempre le sorti del mondo. Che cosa rende l’essere umano diverso da una macchina? Le emozioni? La coscienza? L’anima? E se fossero solo Idee, che come parassiti ci hanno contagiato, nascondendoci la verità? Se lo è chiesto Adam Forde e ora se lo chiede Anax, impegnata in un confronto con la storia e con se stessa che la porterà a scoprire un’amara, sorprendente verità.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Genesis 2015-08-30 10:01:28 Fr@
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Fr@ Opinione inserita da Fr@    30 Agosto, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' nata prima la mente o l'idea della mente?

Ho difficoltà a iniziare la recensione di questo romanzo per paura che, qualunque cosa io possa scrivere, ne rovini la lettura. Ciò sarebbe un peccato dato che "Genesis" è un libro con grandi potenzialità.

La protagonista di questo romanzo è Anaximander, meglio conosciuta come Anax.
Lo spazio temporale è di solo 5 ore, la durata dell'esame di ammissione di Anax all'Accademia.
Tuttavia, in solo 5 ore, viene evocata la storia di una civiltà distopica del futuro.
Il racconto appare come una lezione di storia, lezione che in realtà è l'esame di Anax, condotto da tre esaminatori che rappresentano l'Accademia.
L'intero romanzo si basa sul colloquio tra Anax e gli esaminatori, un botta-risposta che in alcuni passaggi crea anche un buon livello di tensione.
Anax è nervosa per l'esame ma, allo stesso tempo, è sicura di se: ha scelto come argomento del proprio esame la vita di Adam Forde, un ragazzo di 19 anni morto anni prima che, con le sue azioni rivoluzionarie, ha dato inizio ad una nuova epoca.
Anax sente una profonda relazione con questo personaggio e, raccontando agli esaminatori la storia della vita di Adam, dipinge anche come la società sia cambiata in 100 anni.

Il romanzo è breve (183 pagine) ma è ricco di spunti di riflessione. Alcuni passaggi li ho dovuti rileggere molte volte per comprenderli davvero. Un esempio è quando l'autore presenta l'esperimento mentale della "Stanza cinese". La lettura di questo romanzo mi ha posto davanti a numerose questioni a proposito dell'intelligenza artificiale, della mente, della coscienza a cui sto ancora cercando delle risposte.

E' un peccato che questo romanzo venga classificato come un libro per adolescenti.
Infatti, se qualcuno mi chiedesse di consigliare un libro distopico per ragazzi, consiglierei tanti libri ma non "Genesis". E' vero, la protagonista è una ragazza ma, a mio avviso, è l'unica connessione che si può trovare con altri romanzi YA. Per la profondità di alcuni argomenti trattati, il romanzo si avvicina più a "1984" di Orwell che ai numerosi romanzi distopici per ragazzi degli ultimi anni.

Potremmo definire "Genesis" un romanzo che richiede al lettore di Pensare (uso volutamente la lettera maiuscola): Pensare a proposito della nostra vita, della nostra esistenza.
E' un romanzo che si può o amare o odiare, ma, in entrambi i casi, vi farà riflettere.
Terminata la lettura sono rimasta ferma con il libro in mano per qualche minuto, chiedendomi cosa "realmente" avessi appena finito di leggere.
Un libro di fantascienza? Un libro di filosofia? Un semplice romanzo? Non ho ancora trovato una risposta ma, qualunque cosa "Genesis" sia, mi ha profondamente colpito.

Come ho detto all'inizio della recensione, trovo enormi difficoltà a recensire questo libro.
Il solo consiglio che vi posso dare è di provare a leggerlo. Tuttavia, se davvero siete interessati a questo romanzo, un altro consiglio che vi posso dare è di non leggere niente che in qualche modo possa rovinarvene la lettura. Trovatene una copia e iniziate a leggerla: l'esperienza che si prova dalla lettura di "Genesis" è ancora migliore se non si sa cosa ci si aspetta.
Quindi, che dire se non: buona lettura? :)

"Tu ti burli di me perchè il mio tempo di vita è breve, ma è proprio questa paura di morire che soffia in me la vita. Io sono il pensatore che pensa il pensiero. Io sono curiosità, io sono ragione e sono odio. Io sono indifferenza. Io sono il figlio di un padre, che a sua volta è il figlio di un padre. Io sono la ragione per cui mia madre ha riso e la ragione per cui mia madre ha pianto. Io sono lo stupore e io sono stupefacente. Sì, il mondo può premere i tuoi pulsanti nel passare attraverso i tuoi circuiti. Ma il mondo non passa attraverso di me. Vi indugia. Io sono in esso ed esso è in me. Io sono il mezzo attraverso il quale l'universo è arrivato a conoscere se stesso. Io sono la cosa che nessuna macchina potrà mai fabbricare. Io sono il significato".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi apprezza i libri di fantascienza ma anche i libri filosofici.
Classificato (purtroppo) come libro per ragazzi, credo che l'età di partenza per la lettura di questo romanzo siano (come minimo) i 16 anni.
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La donna degli alberi
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La donna da mangiare
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il libro della polvere. Il regno segreto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La biblioteca di mezzanotte
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'appello
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Buonvino e il caso del bambino scomparso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
V2
V2
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Amo la mia vita
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri