Narrativa straniera Fantascienza I reietti dell'altro pianeta
 

I reietti dell'altro pianeta I reietti dell'altro pianeta

I reietti dell'altro pianeta

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Due pianeti gemelli, Urras e Anarres, illuminati da uno stesso sole ma divisi da una barriera ideologica antica di secoli. Urras è fittamente popolato, tecnologicamente avanzato, florido, retto da un'economia liberista. Da qui sono partiti nella notte dei tempi i seguaci di Odo che hanno colonizzato l'arido Anarres, fondandovi una comunità anarchico-collettivista che non conosce concetti come proprietà, governo, autorità. In questa società nasce Shevek, genio della fisica alle prese con un'innovativa teoria del tempo, che dedicherà la vita ad abbattere il muro che separa da sempre i pianeti gemelli. Un'ambigua utopia, come recita il sottotitolo originale del romanzo, I reietti dell'altro pianeta è una grandiosa narrazione che, fingendo di parlare del futuro, racconta il mondo di oggi. Un classico che ha ricevuto i due più importanti riconoscimenti del genere, il Nebula e l'Hugo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I reietti dell'altro pianeta 2015-08-07 09:46:59 Daniela
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Daniela    07 Agosto, 2015

Un capolavoro

Ho conosciuto Ursula LeGuin attraverso la saga di Earthsea, che ho apprezzato, ma non in ogni sua parte. Poi ho scoperto che scriveva fantascienza e ho deciso di darle una possibilità con "La mano sinistra delle tenebre". Sono finita a cercare come una disperata ogni suo romanzo di SF, perché non riuscivo ad averne abbastanza.
Questo, I reietti dell'altro pianeta, è in assoluto un capolavoro.
La S.ra LeGuin è riuscita a creare uno straordinario trattato di sociologia sfruttando, invece che due continenti terrestri diversi, due pianeti, su ognuno dei quali la vita prende direzioni ben diverse, in uno perché prosegue un passato comune e noto a molti popoli, nostri ovviamente, nell'altro perché a un certo punto qualcuno si è stancato del procedere delle cose e ha deciso di cambiare completamente esistenza.
Ci ritroviamo quindi ad assistere al viaggio di scoperta di un abitante di Anarres, il pianeta dell'utopia, per andare ad incontrare i suoi simili residenti su Urras, il pianeta in cui tutto prosegue come sempre. E si rimane affascinati dall'incredibile ritratto che l'autrice traccia dell'animo umano, della sua diversa risposta a stimoli diversi, della strana ma comune corrente che li unisce e che ci fa capire che le utopie, anche le più estreme, devono sempre fare i conti con la natura umana stessa, e che purtroppo spesso non vincono.
Ci sono decine di frasi che vorrei citare, brani interi di una bellezza e profondità devastanti, ma mi limito a consigliare la lettura di questa meraviglia a chi ama la fantascienza psicologicamente impegnativa. E' un viaggio dentro e fuori dall'uomo, da affrontare lasciandosi cullare dalla corrente delle parole.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Asimov e tutta la SF non solo fracassona.
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri