L'invincibile L'invincibile

L'invincibile

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

L'incrociatore galattico Invincibile raggiunge il pianeta Regis III della costellazione della Lira, distante anni luce dalla Terra. La missione è di rintracciare un'astronave gemella e il suo equipaggio. Agli occhi dell'ufficiale Rohan e dell'astrogatore Horpach, e dei soldati e scienziati che compongono l'equipaggio dell'Invincibile, si affaccia un paesaggio sinistro: una distesa di sabbia del tutto spoglia, contornata da oceani d'acqua. Il mistero traspare anche da altri segni: gigantesche formazioni che sembrano comporre le rovine di una «città» che non somigliava a nulla che occhio umano avesse mai visto; acque popolate da esseri simili ai pesci terrestri ma in più dotati di una particolare sensibilità ai campi magnetici. L'avventura che Rohan e Horpach affrontano è a rischio estremo, ma soprattutto rivela una realtà che sconvolge le loro più strutturate certezze, cognitive così come esistenziali. Il polacco Stanisław Lem è tra i maestri della fantascienza moderna. I critici lo considerano una sorta di Conrad degli spazi, per il suo modo (Francesco Cataluccio, nella Nota al volume, parla di «esplorazioni esistenziali») di affidare le azioni avventurose a personaggi psicologicamente tormentati. Era inoltre il tenace assertore di una narrativa che libera gli scenari fantastici più arditi partendo da una base di severo rigore scientifico. Così i suoi romanzi pongono con forza alcune domande: cos'è una vita? Cos'è una mente? Intelligenze aliene possono comunicare tra loro? Esisterà un evoluzionismo artificiale, non biologico? Ed è straordinario come questi interrogativi siano oggi ancora più attuali di quando scrisse.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'invincibile 2020-12-14 08:55:14 Valerio91
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Valerio91 Opinione inserita da Valerio91    14 Dicembre, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La fantascienza che ci piace

La pubblicazione di questo bel romanzo fa nascere in me la speranza che Sellerio possa cominciare a pubblicare altra fantascienza di qualità, magari cominciando proprio dalle altre opere di Stanislaw Lem, che in Italia è un autore ancora un po’ prigioniero dell’oblio.
Anche “L’invincibile", come "Solaris", ha un'impronta letteraria molto marcata con l'ambizione - secondo me pienamente raggiunta - di offrire al lettore qualcosa di più del semplice intrattenimento fantascientifico. Come dico molto spesso, la fantascienza è un genere con enormi potenzialità, che offre agli autori armi che altri generi non hanno per poter sviscerare temi importanti. Credo che Lem sia uno di quegli autori che questi strumenti li abbia messi egregiamente a frutto. Certo l'opera non è esente da difetti, e secondo me quello più evidente è lo stesso che è presente in "Solaris": ovvero la tendenza dell'autore a dilungarsi in descrizioni un po' ridondanti, che in certi casi non aggiungono molto all'esperienza di lettura, bensì la rallentano. Ma questo è un problema che gli si perdona facilmente grazie alla profondità dei contenuti, alla bellezza dello stile e alla piacevolezza della storia.
“’L’invincibile” racconta la storia dello sbarco sul pianeta Regis III da parte dell’incrociatore chiamato, per l'appunto, Invincibile. La sua missione è far luce sulla scomparsa del suo incrociatore gemello: il Condor, che ha smesso di dare sue notizie in seguito allo sbarco sullo stesso pianeta. Il mistero riguardo al destino del Condor si fa più fitto quando ci si rende conto che Regis III non è una semplice landa desertica. La vita si è preservata soltanto nell’oceano senza evolversi sulla terraferma con lo sviluppo di anfibi, in barba a ogni teoria darwiniana: deve esserci, dunque, qualcosa che su quella terraferma impedisce lo sviluppo della vita. La verità presentataci in seguito da Lem è secondo me geniale, coerente, super-interessante, e il capitolo in cui è descritta è coinvolgente e illuminante. L’ho trovata un'idea brillante.
In base alla fascetta con cui è venduto il libro, Stanislav Lem è messo insieme a Philip K. Dick tra i grandi maestri della fantascienza moderna, ma mi azzardo a dire da se Dick aveva le idee, Lem aveva dalla sua la maestria e una capacità d'analisi ed esposizione filosofica molto più spiccate.
Non c'è molto altro da dire se non: stra-consigliato.

“Quanti di questi fenomeni incredibili, estranei alla comprensione umana, può nascondere il cosmo? Dobbiamo proprio andare ovunque, con la potenza distruttrice delle nostre astronavi, per ridurre in frammenti tutto ciò che è contrario alla nostra comprensione?”

Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oryx e Crake
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri