Narrativa straniera Fantascienza L'oro dei predoni. Macchine mortali
 

L'oro dei predoni. Macchine mortali L'oro dei predoni. Macchine mortali

L'oro dei predoni. Macchine mortali

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Sono passati ormai più di due anni dalla distruzione di Londra e Tom ed Hester, ancora insieme e sempre più innamorati l’uno dell’altra, vivono solcando i cieli a bordo della Jenny Haniver e commerciando tutto ciò che trovano lungo il loro cammino. Hester si sta persino abituando alla felicità, proprio lei che per anni ha vissuto ai margini, affamata e rassegnata alla solitudine. Finalmente sembra essersi ritagliata il suo posto nel mondo, accanto al suo Tom. Un giorno, però, dopo essere stati attaccati dallo Stormo Verde, i due precipitano nelle Lande di Ghiaccio, dove vengono soccorsi in extremis da Anchorage, una città un tempo pacifica e gloriosa ma che ora riesce a stento a sopravvivere e che si muove scivolando silenziosa come un fantasma attraverso quelle distese innevate e inospitali. Qui vengono accolti a corte da Freya Rasmussen, la giovanissima e nobile margravia della città. La ragazza, dopo la morte dei genitori a causa dell’epidemia che ha decimato la popolazione di Anchorage, ne ha assunto la guida e ha scelto di darle una nuova, spregiudicata rotta verso l’America, il continente morto. Proprio quelle terre lontane e devastate dalla Guerra dei Sessanta Minuti, dove quasi nessuno è mai riuscito a spingersi e dove si narra si trovino oasi rigogliose e lussureggianti. La permanenza nella città e, soprattutto, la vicinanza con Freya, con la quale condivide interessi e passioni, risveglieranno però in Tom la nostalgia per la sua vecchia vita londinese e inizieranno a creare un’incrinatura nel suo rapporto con Hester, come una crepa nel ghiaccio, molto sottile ma pronta ad allargarsi. Tanto da spingere la ragazza, furiosa per la gelosia, a prendere una decisione che rischierà di mettere in pericolo tutto ciò per cui ha lottato fino a quel momento.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'oro dei predoni. Macchine mortali 2019-06-03 15:23:45 martaquick
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
martaquick Opinione inserita da martaquick    03 Giugno, 2019
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

TOM ED HESTER SHAW

Il secondo volume della serie di Macchine Mortali di Reeve si rivela molto piacevole anche se non come il primo.
Ritroviamo Tom ed Hester dopo i fatti accaduti a Londra 2 anni prima, i ragazzi sono innamorati e vivono le loro avventure e alla giornata.
Rimane però l'eterna lotta tra le città Trazioniste (città su ruote che sopravvivono divorando le altre) e la lega Anti-Trazionista che combatte per il ritorno dell'uomo alla origini vivendo sulla terra senza distruggere l'ambiente e le altre popolazioni.
I protagonisti per fuggire dallo Stormo Verde, un ramo della lega Anti-Trazionista, si rifugiano ad Anchorage, una città del nord che vive sulle ruote ma non è una predatrice.
La città è descritta in maniera splendida e nella mia fantasia è un luogo incantevole, un posto di ghiaccio e Dèi e la nobile margravia è colei che guida il popolo.
L'infatuazione di Tom per quest'ultima è l'atto scatenante di una serie di eventi a catena: la gelosia di Hester che svela la posizione di Anchorage alla città predatrice e schiavista di Arkangel, il pentimento poi della protagonista che vuole salvare la città e l'amato ma viene catturata dallo Stormo Verde (Che ha un grande segreto da nascondere); la comparsa di "parassiti da città " che infestano le retrovie delle macchine ma che si riveleranno poi parte delle avventure degli stessi Tom ed Hester.
Insomma un'insieme di fantasia e piccoli colpi di scena che tengono il lettore curioso di sapere che fine faranno i protagonisti.
Hester è una ragazza forte ma in questo volume riconosce parte della sua natura e delle sue origini mente Tom, eterno ingenuo, pagherà la sua ostinata fiducia negli altri.
La saga è semplice ma secondo me merita di essere letta.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri