The 100 The 100

The 100

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Sono secoli che gli uomini vivono nello spazio senza tornare sulla Terra. In seguito a una devastante guerra atomica i sopravvissuti si sono imbarcati su tre navi spaziali e i loro discendenti sono ancora chiusi lì dentro. Tuttavia pare giunto il momento di andare in ricognizione. A essere spediti sulla Terra per capire se sia di nuovo vivibile sono in cento: ragazzi considerati delinquenti dal regime poliziesco che vige sotto la guida del Cancelliere. Alle prese con una natura magnifica e selvaggia e tormentati dai segreti che si annidano nel loro passato, i 100 sulla Terra devono lottare per sopravvivere. Non sono eroi, ma potrebbero essere l'unica speranza rimasta al genere umano.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
The 100 2018-04-09 07:56:45 ClaudiaM
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
ClaudiaM Opinione inserita da ClaudiaM    09 Aprile, 2018
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cosa sei disposto a fare per amore?

L’umanità (o quel che ne resta) ha abbandonato la Terra da circa tre secoli, dopo che le radiazioni nucleari l’hanno praticamente distrutta. Una manciata di persone è sopravvissuta nello spazio, vivendo per tutto questo tempo in una grande nave che orbita intorno al pianeta.
Le regole nello spazio sono rigide e dure, per ogni effrazione c’è l’immediata pena di morte per i maggiorenni e la reclusione per i minorenni. Ma per questi ultimi, una volta raggiunti i 18 anni, è difficile che ci sia il perdono e il rientro in società. Ecco allora che il Cancelliere decide di concedergli una seconda possibilità: per verificare se la Terra sia tornata a essere abitabile, cento detenuti minorenni verranno fatti sbarcare.
Peccato che per tutti coloro che vengono a conoscenza di questo piano sia difficile considerarlo come una “seconda possibilità”, dato che le radiazioni potrebbero uccidere i ragazzi istantaneamente.

La storia è narrata in terza persona, ogni capitolo è focalizzato su un personaggio diverso, alternandosi tra Clarke, Wells, Bellamy e Glass.
La prima è stata confinata per amore dei genitori e per il tradimento di un amico, il secondo per seguire sulla Terra la ragazza che ama. Bellamy non è tra i 100, ma si imbarca sulla navicella per proteggere sua sorella Octavia, mentre Glass è l’unica detenuta che riesce a sgattaiolare via e rimanere nello spazio.
Essendo il primo capitolo di quattro, “The 100” è più che altro un’introduzione ai personaggi. I quattro protagonisti si mettono in gioco, scoprono le loro carte e il lettore impara a conoscerli (Perché tre di loro erano detenuti? Cosa possono aver mai fatto per meritarsi la reclusione? Cosa sono disposti a fare per amore della persona più importante della loro vita? E cosa per sopravvivere?).
La descrizione caratteriale è tanto completa quanto è scarna quella fisica. A parte il colore dei capelli e degli occhi di Clarke, Glass, Octavia e Luke, non viene aggiunto altro (giusto gli occhi grigi di Wells). Ma forse questo perché le descrizioni sono tutte incentrate su di lei: la Terra!
I 100 riscoprono la bellezza del pianeta, si meravigliano per le piccole cose che agli occhi di chi ci vive da sempre potrebbero sembrare banali: il colore del cielo, il profumo dell’aria, il canto degli uccelli, il sapore dell’acqua e il tocco della pioggia sul viso. Tutto ciò che apparentemente è la normalità, diventa speciale per coloro che da secoli vivono tra lamine di freddo metallo, respirano aria artificiale e bevono acqua filtrata e priva di ogni proprietà. Nessuno ha mai visto un albero, nessuno ha mai incontrato un animale. Semplicemente, nessuno era più stato sulla Terra da troppo tempo per ricordarla.

Lo stile è semplice e scorrevole, solo nel primo capitolo di Glass ho dovuto un attimo rileggere le prime righe, perché non avevo capito che lei fosse tra i 100. Ripeto, è più che altro un’introduzione ai personaggi (che personalmente ho molto apprezzato perché ben fatta); tramite flashback la scrittrice racconta cosa sia capitato a e tra loro e perché si siano trovati a dover fare certe scelte… Scelte che nessuno dovrebbe fare, né adulti, né tantomeno adolescenti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stelle minori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
I tredici passi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il cuoco dell'Alcyon
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Tutto sarà perfetto
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bugie e altri racconti morali
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ninfa dormiente
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il sussurro del mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La scuola
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al Tayar
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Delitti senza castigo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Persone normali
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri