Narrativa straniera Fantasy Il regno perduto
 

Il regno perduto Il regno perduto

Il regno perduto

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Tutte le storie, come d’altronde la realtà in cui viviamo, non hanno mai una sola versione. Non esiste una sola ed unica verità. Il regno perduto di Martin Hocke non è il seguito del suo primo romanzo, L’antico regno del silenzio, bensì la stessa storia, vista e raccontata da un differente punto di vista. Se nel primo romanzo di questa magica saga sui gufi i protagonisti sono i Barbagianni, qui lo sono gli Allocchi. A narrare la storia questa volta è infatti ’allocco Yoller, l’inseparabile amico di Hunter – il barbagianni protagonista del primo libro – ormai vecchio, che ricorda i fatti accaduti e li racconta con vena nostalgica perché sa che la sua vita sta ormai giungendo al termine.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il regno perduto 2017-02-24 06:53:18 aeglos
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
aeglos Opinione inserita da aeglos    24 Febbraio, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UNA VERSIONE DIVERSA

Avendo letto il primo ed essendomi innamorata delle avventure di Hunter, non potevo non leggere il seguito. A dire il vero, però, questo non è proprio il seguito, ma è la stessa storia del primo raccontata attraverso la vita di Yoller, ormai amico inseparabile di Hunter.
In questo volume scopriamo meglio tante verità che nel primo non vengono ahimè svelate e veniamo a conoscenza delle vere razze di questi gufi. Capiamo quindi meglio chi è Hunter e chi è Yoller e la sua famiglia. Finalmente si scopre anche che cosa in realtà è successo durante il viaggio dei due amici. (Nel primo infatti non si fa minimamente accenno.).
La storia narra quindi la verità e anche il rapporto un pò complicato tra Yoller e i suoi genitori, alquanto egoisti e molto attaccati alle loro tradizioni. Sembra quasi non importare di mandare nel pericolo il loro figlio e a questo Yoller non sfugge di certo, ma vuole comunque non deluderli ogni volta e vuole far vedere loro che si può contare su di lui e che la paura non vince. L'allocco parla ora ai venti e agli alberi, non avendo più nessuno con cui poter discutere, ormai arrivato ad una veneranda età e parla con molta tristezza, tanta malinconia nel cuore...
Se non avesse fatto...Se non avesse detto....
Purtroppo rammarichi che anche noi umani conosciamo bene...
Ma c'è sempre da imparare anche da persone diverse da noi e questo Yoller lo sa bene!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"L'antico regno del silenzio" e "Alla conquista della terra" di Martin Hocke
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri