Narrativa straniera Fantasy La battaglia delle tre corone
 

La battaglia delle tre corone La battaglia delle tre corone

La battaglia delle tre corone

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Da che se ne ha memoria, sull'isola di Fennbirn ogni generazione è stata scandita dalla nascita di tre gemelle: tre regine, tutte ugualmente degne nella successione ereditaria della corona e tutte in grado di padroneggiare la magia. Mirabella è una fiera elementalista, sfacciata come i suoi incantesimi: governa il fuoco, i flutti e i fulmini con il solo schioccare delle dita. Katharine è sottile e insinuante come il suo potere: la sua simbiosi con i veleni è tale che può ingerire anche la più letale delle sostanze tossiche senza che le accada nulla. Arsinoe, invece, ha sviluppato una perfetta comunione con la natura: può far sbocciare le rose più incantevoli o ammansire i leoni con il suono gentile della sua voce. Ma per diventare regina non basta il diritto di nascita: dovranno combattere duramente l'una con l'altra, per ottenere la corona, perché non si tratta di un gioco in cui si vince o si perde... In ballo c'è la vita. Ecco, questa è la notte in cui le gemelle compiono sedici anni: la battaglia ha inizio.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La battaglia delle tre corone 2019-06-10 07:04:25 Violet H.
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Violet H. Opinione inserita da Violet H.    10 Giugno, 2019
  -   Guarda tutte le mie opinioni

MAI UNA REGINA

Si tratta di un libro complesso, ricco di trame e sottotrame. Il fattore Fantasy viene quasi completamente dimenticato durante la lettura, in quanto prevalgono elementi come la politica, le interazioni tra i personaggi e la potenza matriarcale. In questo "regno" suddiviso in tre maggiori autorità chiamate Avvelenatori, Naturalisti ed Elementali, il destino di tre gemelle è quello di uccidersi a vicenda utilizzando le proprie straordinarie capacità per ottenere il trono, come fecero le antenate prima di loro.
Katherine L'Avvelenatrice, provata e dall'aspetto emaciato, viene incessantemente sottoposta all'assunzione di veleni pesanti; la Regina dovrebbe esserne immune, anzi, abbuffarsi di cibo avvelenato come se non ci fosse altra prelibatezza al mondo. Ma non è il suo caso.
Arsinoe la Naturalista. Incapace di richiamare a sé il proprio famiglio (animali che stringono legami unici, empatici, con i Naturalisti) e dalle doti scarse.
Mirabella l'Elementale. Potente, in grado di manipolare non solo il clima, ma anche i quattro elementi. L'unica delle tre che ha davvero una possibilità di ottenere la corona e sbarazzarsi delle sorelle.
Ci sono molti personaggi diversi in questa storia, ognuno caratterizzato da qualcosa di specifico, ma nessuno risulta troppo profondo o così eccezionale da saltare fuori dalle pagine; in breve, non si riesce a penetrare nella mente e nel cuore dei personaggi ma solo a "osservare" le loro riflessioni e le loro azioni. Si viaggia da un punto di vista all'altro delle gemelle, ed è la trama a catturare il lettore più che le figure che la popolano. O almeno, questa è l'impressione che ho avuto io.
Joseph Sandrin è quello che mi è piaciuto di meno, forse perché si interessa a Mirabella quando il suo vero amore sarebbe Jules (la migliore amica di Arsinoe), e perciò risulta indeciso ed equivoco (anche se c'è un motivo). Gli unici personaggi invece per cui ho provato simpatia probabilmente sono Luke ed Elizabeth, anche se la storia di Katherine è sicuramente la più affascinante.
L'atmosfera è suggestiva in quanto la religione praticata dal popolo ricorda un po' quella pagana, o i miti celtici, e le leggende narrate ricordano fiabe oscure (come lo sono alcune di eroi greci) e sprizzano fascino tenebroso. Le antenate delle gemelle erano potenti e temute, le storie costruite intorno ai loro regni (come ad esempio il fatto comune che siano state spietate con le proprie sorelle) fa sembrare Mirabella, Arsinoe e Katherine deboli e poco convinte della propria posizione. Mirabella è la prima e sola ad ammettere di non voler fare del male alle sorelle, facendo sì che sia il suo popolo a voler reclamare il loro sangue. Intrighi a corte, si potrebbe dire.
La geografia non mi è del tutto chiara, però. Nelle prime pagine del libro non c'è disegnata una mappa a rappresentare il continente e le isole, di conseguenza bisogna tirare a indovinare dove si trovano i luoghi menzionati usando l'immaginazione per compensare la confusione.
Il finale è la parte che mi è piaciuta di più. Non è dispersivo, anzi è stato scritto molto bene. Ed è soprattutto ingegnoso.
È sicuramente una storia particolare, non manca di originalità. Dovrebbe anche esserci un seguito. Consigliato!






Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Odio volare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il detective selvaggio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero degli Inca
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La follia Mazzarino
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Instinct
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Marie la strabica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una perfetta bugia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La bella sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il confine
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tempo dell'ipocrisia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La maledizione delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri