Narrativa straniera Romanzi erotici Abbandono. La triologia dei sensi
 

Abbandono. La triologia dei sensi Abbandono. La triologia dei sensi

Abbandono. La triologia dei sensi

Letteratura straniera

Autore

Editore

Casa editrice

Il Principe l’ha risvegliata da un lungo sonno e l’ha portata nel suo castello, dove la Principessa Bella ha conosciuto il piacere e il dolore, e ha scoperto che possono essere una cosa sola e alimentarsi reciprocamente. Ma poi l’amore per Tristano, un principe schiavo come lei, l’ha spinta a disobbedire e la punizione è stata terribile.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Abbandono. La triologia dei sensi 2013-04-22 13:18:41 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    22 Aprile, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per chi non ha paura di oltrepassare i limiti

La vita della principessa Bella si sta decisamente trasformando. Ne ha fatta di strada e ha maturato svariate esperienze sessuali da quando il Principe l’ha risvegliata nel primo romanzo de La Trilogia dei Sensi di Anne Rice (Risveglio). Poiché si fa riferimento solo di sfuggita al suo passato, ci si chiede come fosse stata la sua vita, prima che venisse intrappolata in quel sonno eterno, durato decenni, secoli, di quel lontano e fiabesco “C’era una volta”.
Inizialmente, il Principe, che l’ha risvegliata, ha deciso che Bella (la celebre Bella addormentata) doveva essere punita per il suo comportamento capriccioso, da classica principessa delle fiabe destinata a vivere “felice e contenta”.
In Abbandono, secondo capitolo della Trilogia dei Sensi, Bella, insieme all’uomo di cui si è innamorata, Tristano, un principe schiavo come lei, è pronta ad essere nuovamente punita per aver disobbedito. Entrambi vengono condotti al villaggio. L’abbandono consiste nell’essere separata dall’uomo che ama per conoscere nuove e feroci punizioni perpetrate da altri padroni. Entrambi vengono venduti all’asta come schiavi. A Tristano la disciplina viene insegnata da Nicolas, Cronista e Capo Storiografo del villaggio della Regina, mentre a Bella la dura lezione viene impartita dalla crudele Padrona Jennifer Lockley, proprietaria della taverna “All’insegna del leone”.
Sicuramente, al suo “Risveglio”, Bella era ingenua e conosceva poco il mondo e l’animo umano. Da principessa viveva una condizione privilegiata. Invece, da schiava sottomessa e umiliata, impara a conoscere anche se stessa e i suoi limiti, che vengono puntualmente oltrepassati.
Il percorso personale di Bella è narrato di pari passo a quello di Tristano. Le loro vite si incrociano, si intersecano, vengono separate, procedono parallelamente per poi tornare a ricongiungersi.
L’escalation erotica di Bella non è solamente fisica, ma diventa progressivamente mentale. Conoscere il Capitano e diventare sua, plasma il suo animo. Venire sottomessa, mortificata e punita diventa parte del suo modo di essere. Diventa predisposta a dimostrare qualcosa di più della sua primitiva intelligenza. Essere mercificata, posseduta, fa parte integrante della disciplina e Bella, e il lettore insieme a lei, imparano a comprenderne il senso. Marchiare la carne, violarne il corpo, sembra essere l’unico accesso all’anima.
La filosofia alla base del sadomasochismo permea ogni pagina, ogni scena sensuale e hard di questo romanzo, dove Anne Rice non censura niente, di quello che potrebbe accadere, e ogni personaggio impara che niente è lasciato al caso nella formazione e fortificazione dell’individuo.
Non c’è dubbio che Anne Rice è capace di stupire e lasciare chiunque senza parole. L’erotismo estremo può essere pericolosamente intrigante.
È una lettura consigliata per chi non ha paura di osare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Risveglio, il primo della trilogia dei sensi;
qualsiasi libro di Anne Rice;
romanzi erotici classici o letture per una classe elitaria.
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri