Narrativa straniera Romanzi erotici Calendar girl. Gennaio, febbraio, marzo
 

Calendar girl. Gennaio, febbraio, marzo Calendar girl. Gennaio, febbraio, marzo

Calendar girl. Gennaio, febbraio, marzo

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Calendar Girl di Audrey Carlan racconta la storia di Mia, una ragazza come tante che, per necessità economiche impellenti (suo padre rischia di essere ucciso) decide di fare la escort. Il suo incarico durerà dodici mesi, durante i quali le verranno assegnati dodici uomini diversi da accompagnare, tutti belli e affascinanti. Senza nessun obbligo di prestazioni sessuali. Durante il suo "anno da favola", Mia vivrà accanto a loro in 12 città diverse, conoscendo ambienti esclusivi e con la possibilità di indossare guardaroba e gioielli da sogno. Il premio finale sarà un milione di dollari. Il romanzo, pubblicato per una piccola casa editrice americana in 12 volumi - uno al mese -, ha scalato in pochissimo tempo le classifiche, diventando uno dei libri più venduti d'America. Presto sarà anche una serie TV: la ABC, il canale che ha prodotto Gossip Girl, ne ha opzionato i diritti per l'adattamento cinematografico.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
1.9
Stile 
 
2.0  (3)
Contenuto 
 
1.7  (3)
Piacevolezza 
 
2.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Calendar girl. Gennaio, febbraio, marzo 2017-02-22 08:56:21 Lucia
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Lucia    22 Febbraio, 2017

Diario di una escort affamata

Ho scelto questa lettura perchè pensavo avesse un contenuto più sostanzioso, con il sesso presente ma non centrale. Invece si tratta dell'esatto opposto e sono stata sinceramente contenta di aver preso questo libro in biblioteca perchè mi avrebbe davvero seccato butarci dei soldi.
La trama è praticamente inesistente o comunque si limita a quei quattro fatti che trovate sulla seconda di copertina, il restante 80% è sesso, sesso, sesso minuziosamente descritto.
La protagonista, a mio parere, non si rende per nulla simpatica. Alta un metro e settanta per sessanta chili, con le curve al punto giusto, si definisce cicciottella (le datesti una testata sugli incisivi). Inoltre ha un atteggiamento arrogante che per nulla si addice al ruolo che dovrebbe ricorpire, ma a quanto pare questo non rappresenta un problema per i suoi clienti...anzi.
Lei si ostina a definirsi escort e non prostituta, ma sta di fatto che finisce a letto con i suoi clienti nell'arco di mezza giornata e si sente tutta un bollore solo al vederli in foto. Inoltre si sente anche offesa quando i suoi clienti pagano il 20% in più previsto dal contratto in caso di rapporti sessuali... ipocrisia allo stato puro.
Il libro è assolutamente trascendentale pr quanto riguarda i clienti, tutti bellissimi, con il fisico scolpito, sotto i 35 anni... ovviamente un politico sulla sessantina non avrebbe reso allettante la lettura, ma un nerd magrolino e pallido, impacciato con le donne, propietario di qualche sito di successo avrebbe reso il tutto più credibile (forse ci sarà qualcosa del genere nei prossimi mesi, ma da quel che ho sbirciato non mi pare).
Inverosimile è anche che il cliente si presenti, per la prima volta, appena uscito dalla doccia e nudo come un verme...
La protagonista definisce i suoi datori di lavoro gentili, intelligenti e già dopo 2 ore si affeziona profondamente (e in modo del tutto ingiustificato). In realtà però la descrizione per il lettore si sofferma solo su questi aggettivi, peraltro ingiustificati e arbitrari, e sull'aspetto fisico, che invece è descritto minuziosamente (anche per le parti su cui non batte il sole).
Assurdo il legame che si crea con il primo cliente. Ti viene da pensare che alla poverina nessuno abbia mai detto "grazie" perchè a parte il sesso (tanto) e qualche frase gentile, fra i due non c'è altro!
L'unica cosa che posso dire mi sia piaciuta è stata la realizzazione del secondo quadro da parte del cliente francese, quandro che ho trovato molto originale. I dipinti successivi invece erano solo altri pretesti per scene di sesso e di nudo.
Insomma completamente bocciato. Forse si riprenderà nei prossimi volumi, ma non ho assolutamente intenzione di scoprirlo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore

Calendar girl. Gennaio, febbraio, marzo 2016-08-03 18:43:15 noemi.musica
Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
noemi.musica Opinione inserita da noemi.musica    03 Agosto, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Banale

Premetto che sono stata "fregata" in quanto ho trovato questo romanzo all'autogrill preparandomi per un lungo viaggio e si "presentava" come storia relativamente seria dove il sesso non era compreso. Una ragazza di 24 anni che deve estinguere l'enorme debito di un padre giocatore d'azzardo e alcolizzato. Peccato che già dalle prime pagine ci si accorge che la protagonista stessa non vede l'ora di buttarsi nel letto degli scapoloni che la "ingaggiano" per passare un mese del loro tempo con loro. A parte che trovo totalmente inverosimile che già nei primi 3 mesi Mia trovi 3 pezzi di uomo quando normalmente chi ingaggia una escort nel mondo reale ha già superato abbondantemente la 60na. Non parliamo di altri dettagli insulsi che rovinano la lettura (ok che le scene di sesso possono piacere, ma perchè renderle tutte esattamente uguali e appesantire la lettura?) Alla fine, di storia c'è davvero ben poco. Senza contate che il finale, che verrà tra 3 libri suppongo, è già ben subdorato e definito. Che dire? Libro da dimenticare per quanto mi riguarda.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Letture banali o romanzi che si definiscono erotici
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Calendar girl. Gennaio, febbraio, marzo 2016-06-26 21:55:04 Lady Aileen
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Lady Aileen Opinione inserita da Lady Aileen    26 Giugno, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I primi tre mesi sono passati

Calendar Girl è un singolare romanzo erotico "a puntate" che vede protagonista Mia, una ragazza di 24 anni che per saldare un debito di un milione di dollari contratto dal padre, decide di lavorare come escort per 12 mesi. Ogni mese un cliente e una città diversa. Per un anno dovrà dimenticare la sua vecchia vita di aspirante attrice e concentrarsi esclusivamente sui clienti che le verranno assegnati.
Dopo aver letto questi primi tre mesi, sono un po' perplessa. Le vicende sono raccontate in prima persona dal punto di vista della protagonista e devo ammettere che è piacevole e coinvolgente lo stile. Scorrevole e leggero. Una perfetta lettura da spiaggia.
La stessa protagonista è un tipino molto particolare. Non ha peli sulla lingua, è sicura di sé, determinata e dopo una ritrosia iniziale di breve durata, non esita a buttarsi in questa sua nuova attività pur di salvare il padre e la sorella.
Per evitare che il lettore si ritrovi a leggere la storia di una ragazza che va a letto con un uomo diverso ogni mese per soldi, il contratto da escort non prevede il sesso ma sarà una scelta della ragazza decidere se andare a letto con i clienti. E fin qui è interessante, peccato che mi aspettassi un personaggio che riflesse seriamente sulla questione del sesso, invece, almeno per questi primi tre mesi, Mia è più che felice di fare sesso con i clienti. Anzi approfitta della situazione per godersi la vita.
Naturalmente questi primi tre clienti (Wes lo scenggiatore, Alec l'artista e Anthony il ristoratore) sono bellissimi, ricchi, giovani, famosi e bravi a letto (su tre solo uno non è riuscita a portarsi a letto anche se lei avrebbe voluto). Per quanto riguarda la ricchezza, è credibile perché lavora per un'agenzia a cui si rivolgono solo uomini facoltosi, ma per le restanti caratteristiche, davvero poco credibili.
Tra tutti i mesi ho preferito l'ultimo perché affrontava qualcosa di diverso rispetto al solo rapporto con il cliente. C'era una trama più articolata che mi sarebbe piaciuta trovare anche negli altri mesi.
Naturalmente stiamo parlando di una serie molto piccante e anche se le scene di sesso sono molto presenti, non appesantiscono la narrazione.
Vorrei leggere anche i tre mesi successivi con la speranza che la storia non diventi ripetitiva, anche se credo di aver capito quale dei suoi clienti sarà la persona che la farà innamorare (è l'unico cliente che appare ogni mese).
Se siete alla ricerca di una lettura di pura evasione, potrebbe fare al caso vostro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Odio volare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il detective selvaggio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero degli Inca
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Instinct
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Marie la strabica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una perfetta bugia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La bella sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il confine
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tempo dell'ipocrisia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La maledizione delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'eredità di Mrs Westaway
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri