Narrativa straniera Romanzi erotici La ragazza dietro la maschera. Le città della perversione
 

La ragazza dietro la maschera. Le città della perversione La ragazza dietro la maschera. Le città della perversione

La ragazza dietro la maschera. Le città della perversione

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di "La ragazza dietro la maschera. Le città della perversione", romanzo di Stella Knightley edito da Newton Compton. Primo volume della triologia Le città della perversione. Sarah Thomson ha deciso di lasciarsi il passato alle spalle. Londra, con il suo cielo grigio, non fa che ricordarle una storia d’amore finita male e ad attenderla c’è la sontuosa e romantica Venezia: Sarah ha infatti ottenuto una borsa di studio per tradurre un antico diario in cui una giovane donna veneziana del passato, Luciana Giordano, racconta se stessa e le sue scabrose esperienze con l’altro sesso. Si tratta di pagine risalenti a più di tre secoli prima ma di un’attualità sconvolgente: Sarah non può fare a meno di rispecchiarsi nella storia di Luciana, il cui amante, bellissimo e privo di scrupoli, sembra avere molto in comune con Marco Donato, l’affascinante e misterioso miliardario nella cui biblioteca privata è custodito il diario…

Stella Knightley, già autrice di quasi trenta romanzi scritti con diversi pseudonimi, è cresciuta nella campagna inglese e adesso vive a Londra. Le città della perversione è una trilogia ad alto tasso erotico ambientata in tre città, Venezia, Parigi e Berlino, in cui storia e sensualità si intrecciano in un intrico indissolubile.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La ragazza dietro la maschera. Le città della perversione 2014-02-03 14:34:56 Queen D
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Queen D Opinione inserita da Queen D    03 Febbraio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le avventure di Luciana e Sarah

Venezia 1753 e Venezia oggi. Due ragazze, rispettivamente Luciana Giordano e Sarah Thomson, legate attraverso i secoli da un fascio di delicate lettere color dell'ambra, ci portano nella romantica città lagunare attraverso le loro storie. Sarah, moderna donna londinese, dopo una dolorosa delusione d'amore, arriva a Venezia per la sua tesi di laurea, che include la ricerca accademica dell'autrice (o dell'autore) di uno scandaloso libro conosciuto come "Il manuale dell'eros" pubblicato nel XVIII secolo; lei è convinta che l'attribuzione esatta vada a Luciana, adolescente ragazza di quel secolo, il cui risveglio sessuale, operato da un mentore d’eccezione, verrebbe documentato da lei stessa sul suo diario, poi diventato il libro su cui Sarah crea la sua teoria. E' così che la moderna eroina si ritrova ospite dell'impenetrabile biblioteca del misterioso Marco Donato, ex playboy, ora ritiratosi a vita casta, la cui collezione letteraria include le lettere di Luciana. Oltre al piacere per la conferma delle sue teorie, Sarah, trascinata dalla colorita passionalità delle lettere, sperimenterà anche altri tipi di soddisfazioni ben più carnali: le sue notti sono accese da sogni bollenti e i suoi giorni dal tormento di incontrare lo sfuggente Marco, che si nega volta dopo volta, accampando scuse sempre più improbabili. Sarah intuisce che c’è un qualche tipo di segreto oscuro che avvolge l’uomo ma, nonostante tutto, arriva a provare forti sentimenti per lui, pur non avendolo mai incontrato, né sentito la sua voce.
La trama del libro si divide in due nastri narrativi: uno legato alle vicende di Luciana, che si svela essere una ragazza vivace, intelligente, ribelle, segregata dal padre in una prigionia fatta di letture bibliche e di una governante (falsamente) bigotta; l’altra ci porta alla storia di Sarah, al suo amore fallito, ai suoi sogni e alla sua conquista apparentemente senza speranza. Ho trovato molto più interessante la parte relativa alla storia di Luciana con le sue divertenti scappatelle notturne, travestita da uomo per raggiungere il suo “maestro” ( e che maestro!), con la sua irriverenza, la sua audacia, il suo essere contro le regole e le rispettabili consuetudini del decoro.
Il suo è stato l’unico personaggio che mi sia realmente piaciuto: Sarah mi è sembrata una senza spina dorsale, troppo succube e “moscia” per essere una vera protagonista; Marco Donato invece mi ha fatto l’impressione di un pervertito un po’ frustrato; e Steven, l’ex ragazzo di Sarah, un vero cafone.
Sarà che l’atmosfera della Venezia del 1700 è ineguagliabile, ma le avventure di Luciana sono molto, molto più affascinanti: c’è più verve, più ironia, più carattere; lo scorrere della storia di Sarah invece è molto banale e prevedibile, infatti dopo una trentina di pagine avevo già intuito tutto il seguito. Inoltre la vocazione “perversa” (di Sarah), a cui in parte fa riferimento il titolo del libro, non è nulla di più che un paio di sogni indotti da un bel letto a baldacchino con tanto di pedigree (a questo punto lo vorrei anche io, se queste sono le conseguenze), reminiscenze del passato e fantasie sul futuro.
Un libro piacevole comunque, una lettura molto leggera, che si legge anche in un giorno avendo un ritmo serrato, ma niente di più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

La ragazza dietro la maschera. Le città della perversione 2014-01-29 09:07:56 Ginseng666
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    29 Gennaio, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fra passato e presente: la bella e la bestia...

Un romanzo avvincente che rapisce il cuore del lettore sin dalle prime pagine;esso fa parte di una trilogia: le città della perversione, e questo in particolare parla di Venezia.
Sara Thompson è una studentessa inglese che ha abbandonato Londra sopratutto a causa di una delusione amorosa, e si reca a Venezia per svolgere una ricerca riguardante un misterioso e antico diario di una ragazza veneziana che ha appreso i segreti amorosi direttamente da Giacomo Casanova.
La vicenda risale a tre secoli prima: Luciana, l'eroina della storia è una ragazza che ha sfidato le convenzioni dell'epoca vivendo di nascosto un amore proibito con il leggendario Casanova.
Mentre Sarah sta spulciando l'antico diario si accorge di assomigliare molto all'eroina della storia e che il suo amante virtuale, Marco Donato sembra avere delle rassomiglianze con Casanova.
Fra magici sogni e rimembranze del rapporto oramai finito con il fidanzato inglese, Sarah ci trasporta nel suo fantasioso mondo erotico...un erotismo che varca a volte le soglie della normalità sessuale.
Certo se si può parlare di perversione erotica, non si scade mai però nella volgarità.
Ho trovato quindi questo romanzo piacevole e degno di attenzione.

Avvincente, intrigante l'ho letto in tre giorni nonostante la sua mole fosse copiosa: 347 pagine.. di avventure romantiche, erotiche, fantasiose...condite con i misteri insondabili dei fantasmi.
Venezia misteriosa, Venezia perversa, Venezia dimora di spiriti inquieti e di fantasmi festaioli, Venezia con le sue maschere, il suo magico Carnevale...Venezia fascinosa che mi ha fatto venir voglia di visitarla...e di perdermi nella sua magia storica....nei suoi segreti irraggiungibili...
Fantasia, sogni o realtà velata di segreti millenari?
Lascio a coloro che lo leggeranno, la soluzione di questo dilemma.
Da parte mia lo consiglio a tutti coloro che sono appassionati di letteratura erotica, ma anche di misteri.
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Romanzi erotici...
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri