Narrativa straniera Romanzi erotici La vita come un romanzo russo
 

La vita come un romanzo russo La vita come un romanzo russo

La vita come un romanzo russo

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Un viaggio a ritroso nel passato e nel segreto di una famiglia tormentata da uno scomodo fantasma. Un gioco erotico che spezza il presente e segna un'illusione d'amore. Alla ricerca di una liberazione, Emmanuel Carrère, stretto tra la follia e l'orrore che ossessionano senza tregua la sua vita, ritrova le proprie radici e svela quello che è veramente successo dopo la pubblicazione di Facciamo un gioco. E il lettore finalmente saprà cosa avvenne quell'estate di qualche anno fa quando su «Le Monde» uscì il racconto erotico. Infine saprà se Sophie - la donna amata dal protagonista e suo oggetto di desiderio -, seguì, oppure no, le istruzioni del gioco proibito.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0  (1)
Contenuto 
 
1.0  (1)
Piacevolezza 
 
1.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La vita come un romanzo russo 2015-08-01 16:26:16 Pelizzari
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    01 Agosto, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un gioco proibito

Un libro sensuale? Sarà…ma a me proprio non è piaciuto. L’ho trovato prima di tutto noioso, poi comunque strampalato e discontinuo. Forse è a tratti autobiografico, forse no, forse contiene riferimenti a tormenti familiari con un fondo di verità, forse le ossessioni di cui parla non sono solo fantasia. Comunque qualcosa di personale dell’autore credo che, in fondo in fondo, ci sia. Peccato che la parte del leone in questo racconto ce l’abbia il rimando ad una novella erotica, che però sta molto poco in piedi, che è un corollario di una storia d’amore tormentata da gelosie e da crudeltà assurde. Il tutto mi ha dato l’idea complessiva di un libro arraffazzonato, di fatto un racconto per soli voyeur, senza alcun senso logico e, almeno per quanto mi riguarda, con zero coinvolgimento e partecipazione. Passate oltre, senza rimpianti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri